Immobili
Veicoli
Screenshot/20Minuten
Arrestati i gerenti del Walliserkanne di Zermatt.
VALLESE
31.10.21 - 11:410
Aggiornamento : 18:27

Questa mattina il Walliserkanne è stato nuovamente riaperto: la polizia ha arrestato tre persone

Gli agenti sono intervenuti dopo che i proprietari hanno violato nuovamente il divieto imposto dalle autorità cantonali

Nel frattempo il movimento Corona-scettico Mass-Voll annuncia che oggi sarà di nuovo a Zermatt per protestare.

Fonte 20 Min / Daniel Krähenbühl
elaborata da Fabio Caironi
Giornalista

ZERMATT - La polizia vallesana ha perso la pazienza nei confronti dei fratelli Patrik e Ivan Aufdenblatten, i proprietari del ristorante Walliserkanne di Zermatt: la chiusura del locale imposta dalle autorità cantonali deve essere rispettata.

Lo ha spiegato a 20 Minuten il portavoce Mathias Volken. «Oggi gli operatori sono stati nuovamente informati della chiusura, il ristorante è stato sgomberato e sigillato». La polizia prevedeva che nemmeno questa volta il divieto di esercitare sarebbe stato rispettato: «Ora la situazione viene continuamente analizzata, le forze dell'ordine vengono informate sul comportamento dei ristoratori».

Gli arresti odierni - Com'era facile prevedere, questa mattina il Walliserkanne è stato nuovamente riaperto e all'arrivo degli agenti due clienti si trovavano sulla terrazza. Sono quindi scattate le manette ai polsi di tre persone, indicate dalla Polizia cantonale vallesana come i responsabili dell'esercizio. Il Ministero pubblico ha avviato un'inchiesta penale in collaborazione con la polizia.

Gli avvenimenti dei giorni scorsi - Un gioco del gatto col topo, tra gli Aufdenblatten e le autorità, che si è protratto per tutto il fine settimana. Come vi abbiamo riferito in precedenza venerdì è scattata la chiusura del locale dopo gli accertamenti sul mancato controllo dei certificati Covid per gli avventori. Venerdì sera, però, il ristorante è stato aperto e la polizia è giunta sul posto per far chiudere i battenti. Sabato le autorità hanno posizionato dei pesanti blocchi di cemento davanti all'ingresso, ma il servizio alla clientela è proseguito in strada, sfruttando proprio i blocchi come se fosse il bancone di un bar.

Inoltre il Walliserkanne è diventato ieri il ritrovo di una manifestazione spontanea, organizzata in fretta e furia dal movimento Mass-Voll e autorizzata dal Municipio di Zermatt. Nel corso della dimostrazione di solidarietà è stato lodato il comportamenti dei ristoratori "ribelli".

Nel frattempo l'attivista Corona-scettico e co-presidente di Mass-Voll Nicolas Rimoldi ha commentato i nuovi sviluppi via tweet: «Ieri Ivan (il gerente del ristorante ndr.) era un uomo libero, oggi è un prigioniero politico del Covid-regime. La Polizia vallesana calpesta i diritti umani. Quanto può ancora cadere in basso la Svizzera? #FreeIvan».

E non si fa attendere neanche il tweet che annuncia una nuova manifestazione: «Il proprietario del Walliserkanne, così come suo padre e sua madre, sono stati arrestati perché garantiscono il rispetto dei diritti umani! La Svizzera ha dei prigionieri politici! Questo. non. lo. accettiamo! Oggi siamo a Zermatt e chiediamo l'immediato rilascio di tutti gli incarcerati! #freeIvan».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
3 ore
Morto schiacciato da un albero
L'uomo stava tagliando del legname in una zona boschiva.
SVIZZERA
4 ore
«Quasi nessun Omicron-contagiato in cure intense»
È ancora Delta, secondo quanto riportato da alcuni ospedali svizzeri, a causare i decorsi più gravi.
FOTO
BERNA
7 ore
"Libertà!" e bandiere svizzere nella capitale
La manifestazione, non autorizzata, è stata sorvegliata da vicino delle forze dell'ordine.
ZURIGO
8 ore
18enne gravemente ferito da un 17enne
L'aggressore è stato arrestato a casa sua dagli agenti della polizia cantonale
SVIZZERA
8 ore
Long Covid: pendenti 1'800 richieste all'AI
Al momento non sono però noti casi in cui la rendita di invalidità è stata effettivamente concessa.
FOTO
GINEVRA
9 ore
Rogo in una palazzina, due persone in pericolo di vita
L'incendio è scoppiato nel loro appartamento.
SVIZZERA
10 ore
La malattia di Newcastle è stata rilevata in Svizzera
Diverse galline ovaiole di un'azienda avicola zurighese sono state infettate da questa sindrome, altamente contagiosa
VALLESE
12 ore
Travolto da una valanga: la vita di un 72enne è in pericolo
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio nella regione del Col du Sanetsch
NIDVALDO
13 ore
In contromano per 12 chilometri sulla A2, seguendo il navigatore
La polizia ha fermato la conducente di un veicolo con targa italiana
SVIZZERA
13 ore
«Il periodo del certificato Covid sembra arrivare alla fine»
Le decisioni prese mercoledì potrebbero essere modificate, in caso di un'evoluzione positiva della situazione pandemica
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile