Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (ANTHONY ANEX)
Il personale infermieristico in piazza a Berna.
+3
BERNA
30.10.21 - 14:530
Aggiornamento : 17:36

Migliori condizioni di lavoro, ma anche maggiore rispetto: la protesta degli infermieri a Berna

Oltre 5000 persone presenti, a quattro settimane dalla votazione popolare "Per cure infermieristiche forti"

BERNA - A quattro settimane dalla votazione federale sull'iniziativa popolare "Per cure infermieristiche forti", il personale di cura ha manifestato oggi a Berna in favore di condizioni di lavoro migliori e più rispetto.

Nel primo pomeriggio diverse migliaia di persone - 5'000 secondo gli organizzatori - hanno marciato dalla Schützenmatte, nei pressi della stazione, verso Piazza federale.

Infermieri provenienti da tutte le regioni linguistiche hanno riferito della loro esperienza personale nell'ambito dell'emergenza nel settore. Attualmente 11'000 posti sono inoccupati, cosa che comporta una pressione enorme sui dipendenti e una rischiosa perdita di qualità nelle cure per i pazienti.

L'offensiva in materia di formazione prevista dal controprogetto all'iniziativa non basta: «A cosa serve se in seguito molti lasciano il mestiere?», ha affermato un'oratrice. È necessaria una riforma fondamentale del settore sanitario.

Sui manifesti e cartelli si leggeva tra l'altro «Noi vi salviamo - salvate noi», «Basta burnout ed esaurimento» e «Applaudire non basta». La dimostrazione è stata organizzata dall'Alleanza delle professioni sanitarie, di cui fa parte una decina di associazioni di categoria e sindacati tra cui l'Associazione svizzera Infermiere e Infermieri (ASI).

L'iniziativa lanciata da quest'ultima chiede che la Confederazione e i Cantoni garantiscano cure di qualità sufficienti e accessibili a tutti. Berna deve regolamentare in maniera vincolante le condizioni di lavoro - tra cui i salari - negli ospedali, nelle case di cura e nelle organizzazioni di cure a domicilio.

Per il Consiglio federale e la maggioranza del parlamento l'iniziativa va troppo lontano. Un controprogetto indiretto prevede che nei prossimi otto anni Confederazione e Cantoni investano circa un miliardo di franchi nella formazione degli infermieri.

keystone-sda.ch (ANTHONY ANEX)
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA/FRANCIA
2 ore
Svizzero muore di ipotermia nell'indifferenza dei passanti
Il fotografo René Robert è caduto a terra nel cuore di Parigi, ma nessuno, per nove ore, l'ha aiutato.
ZURIGO
4 ore
Processo Vincenz: chiesti 6 anni
Secondo la procura l'ex direttore di Raffeisen ha causato danni finanziari anche fatali per la società Aduno
SVIZZERA
5 ore
Condanna in appello per Illi e Blancho
Al primo sono stati inflitti 16 mesi per dei video di propaganda islamica. Il secondo dovrà pagare una multa.
BERNA
5 ore
Aumento dei premi in vista secondo Santésuisse
Ciò a causa della crescita delle spese, specie nel settore ambulatoriale medico e ospedaliero
SVIZZERA
5 ore
Demolito il record di ieri: oggi quasi 45mila casi in Svizzera
Si tratta di un nuovo picco assoluto dall'inizio della crisi sanitaria.
SAN GALLO
8 ore
Vendevano migliaia di Covid Pass illegali, arrestati
I certificati sarebbero stati creati attraverso gli account di alcuni dipendenti di vari centri test.
VALLESE
9 ore
Il Vallese toglie l'obbligo di mascherina a scuola
Si parte dalle elementari, seguiranno gli studenti delle medie. Altri annunci sono attesi «nelle prossime ore o giorni»
SVIZZERA
11 ore
Simboli nazisti: «La leggerezza si è diffusa»
I consiglieri nazionali del PS e del centro chiedono il divieto di simboli come la svastica e il saluto nazista.
FOTO
SCIAFFUSA
12 ore
Finisce nell'altra corsia, il frontale gli è fatale
Un 77enne è deceduto ieri tra Sciaffusa e Bargen
BERNA 
12 ore
«Il ruolo delle aziende per la salute è sottovalutato
È quanto rileva un'analisi del "think tank" liberale Avenir Suisse
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile