Depositphotos (Kuzmafoto)
NEUCHÂTEL
22.10.21 - 19:520

Pugnalò due volte la ex, condannato a quattro anni e mezzo di prigione

L'imputato è stato ritenuto colpevole di tentato omicidio. Il giudice: «Il rischio di conseguenze mortali era elevato».

I fatti si erano verificati a Neuchâtel nel giugno 2019. La vittima si è salvata solo grazie all'intervento miracoloso dei vicini e al fatto che le coltellate sono state fermate dalle costole, senza quindi arrivare al cuore.

NEUCHÂTEL - Un uomo che ha tentato di uccidere la sua ex compagna a Neuchâtel nel giugno 2019 è stato condannato a quattro anni e mezzo di prigione. Il Tribunale criminale ha seguito la richiesta del procuratore. La difesa, che chiedeva una pena di due anni con la condizionale, non esclude di presentare ricorso.

Strangolando la sua vittima con violenza e sferrando due pugnalate al torace, «il rischio di conseguenze mortali era elevato e l'accusato ha certamente cercato di ucciderla», ha dichiarato oggi il presidente del tribunale Niels Favre. La corte ha comunque scartato la premeditazione.

«Le colpe dell'imputato sono pesanti», ha aggiunto il presidente. Il movente «non è chiaro», visto che ha difficoltà a spiegare i suoi atti, ma il motivo pare futile ed egoista. «L'imputato ha tendenza a mentire, a modificare i fatti e a non ricordarsi le cose a suo sfavore, ricordandosi invece quelle a suo vantaggio». Il tribunale ha ordinato un trattamento psicologico ambulatorio, oltre che il pagamento di 10'000 franchi di risarcimento morale.

Durante il dibattimento, il procuratore Nicolas Aubert ha ricordato che la vittima si è salvata solo grazie «all'intervento miracoloso dei vicini e al fatto che le pugnalate sono state fermate dalle costole, senza quindi arrivare al cuore».

Alla vigilia dei fatti la giovane donna, che non viveva più con l'imputato da nove mesi, aveva annunciato la separazione definitiva. Secondo la tesi dell'accusa, l'uomo avrebbe preferito vedere la ormai ex compagna morta piuttosto che indipendente. La difesa sostiene invece che l'intenzione non fosse mai stata quella di uccidere, ma per ragioni inspiegabili la situazione è degenerata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Friborgo
8 ore
Abusava della figlia sin dalla sua nascita, condannato a 15 anni
Le violenze sono andate avanti per sette anni. L'uomo aveva dichiarato al suo arresto che grazie a lui «sa masturbarsi»
SVIZZERA
10 ore
Il termine “Afghanistan” blocca il versamento Twint
Un termine “sbagliato” impedisce la transazione attraverso l'app elvetica per i pagamenti. Ecco il motivo
SVIZZERA
12 ore
Omicron è ufficialmente sbarcata in Svizzera
Le due persone contagiate, che sono legate tra loro, si trovano in isolamento.
SVIZZERA
12 ore
Gli scettici vogliono creare una «società parallela»
Sfiducia nei media, rabbia verso le autorità. E ora la delusione alle urne. Gli ideologi no Vax progettano la secessione
SVIZZERA
12 ore
«Misure che equivalgono a un divieto di vita notturna»
Le decisioni del Governo sono state giudicate adeguate alla gran parte dei partiti, non da alcune associazioni.
GIURA
13 ore
Il Canton Giura chiede l'aiuto dell'esercito
Obiettivo: aumentare le capacità in vista della somministrazione del booster. C'è infatti carenza di personale formato.
SVIZZERA
14 ore
Misure già rafforzate in diversi cantoni
Basilea (Città e Campagna), Soletta, Zugo e Svitto hanno reso obbligatorie le mascherine nei luoghi pubblici.
SVIZZERA
15 ore
Covid Pass anche per incontri privati con più di dieci persone
La proposta del Governo: Covid pass anche nel privato, mascherina al chiuso, e test rapidi validi solo 24 ore.
SVIZZERA/GERMANIA
15 ore
La Svizzera apre ai pazienti tedeschi
Il Baden-Württemberg potrebbe trasferire malati di Covid nel nostro paese. «Situazione drammatica»
SVIZZERA
17 ore
«Il medico non è obbligato a procurarsi il dossier di un paziente»
Il Tribunale federale ha confermato l'assoluzione di un praticante processato per la morte di una paziente
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile