20 minutes
Il luogo dove venne rinvenuto il cadavere della diciottenne.
VAUD / FRANCIA
18.10.21 - 22:230
Aggiornamento : 23:32

Il frontaliere che uccise una prostituta nel Canton Vaud ha deciso di ricorrere

L'uomo era stato condannato a 30 anni di prigione per il brutale omicidio di una giovane rumena a Sullens.

Ex guardia carceraria, il 34enne francese ha sempre proclamato la sua innocenza.

SULLENS - Farà ricorso alla Corte di Cassazione l'ex lavoratore frontaliere francese in Svizzera condannato in settembre dalla corte d'appello del Giura francese a 30 anni di prigione per il brutale omicidio di una giovane prostituta rumena perpetrato nel novembre del 2016 a Sullens, nel canton Vaud. Lo ha indicato oggi il suo avvocato all'agenzia AFP, confermando una notizia del giornale Le Progrès.

Il 34enne - ex guardia di sicurezza che al momento del crimine viveva a Mouthe (Doubs, dipartimento della Borgogna-Franca Contea) con la sua compagna e suo figlio - ha sempre sostenuto di essere innocente. In prima istanza, nel dicembre del 2020 era stato condannato a 20 anni di carcere.

L'uomo aveva ammesso di aver trasportato il corpo della 18enne rumena da Sullens per abbandonarlo in una foresta a Frasnois (nel Giura francese, vicino al confine con la Svizzera). Stando alla sua versione, dopo che aveva avuto un rapporto sessuale con la giovane, la notte dal 29 al 30 novembre 2016, arrivarono due uomini. Uno lo avrebbe minacciato mentre l'altro uccideva la prostituta 18enne. I due uomini gli avrebbero poi ordinato di «fare tutto il necessario».

Il cadavere venne ritrovato a metà del dicembre del 2016. Presentava 26 ferite di coltellate, che non avevano però provocato la morte della ragazza. L'autopsia aveva attribuito il decesso ai colpi inferti sul viso, reso irriconoscibile.

Quasi un anno dopo, gli investigatori francesi e svizzeri erano finalmente riusciti a identificare la 18enne rumena, la cui scomparsa non era mai stata segnalata, facendo il collegamento con una carta d'identità trovata a Sullens vicino a tracce di sangue. Avevano poi rintracciato l'imputato controllando le entrate negli ospedali della zona. Il trentenne era infatti andato in ospedale il 30 novembre del 2016 per farsi curare una ferita alla mano.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Friborgo
1 ora
Abusava della figlia sin dalla sua nascita, condannato a 15 anni
Le violenze sono andate avanti per sette anni. L'uomo aveva dichiarato al suo arresto che grazie a lui «sa masturbarsi»
SVIZZERA
3 ore
Il termine “Afghanistan” blocca il versamento Twint
Un termine “sbagliato” impedisce la transazione attraverso l'app elvetica per i pagamenti. Ecco il motivo
SVIZZERA
5 ore
Omicron è ufficialmente sbarcata in Svizzera
Le due persone contagiate, che sono legate tra loro, si trovano in isolamento.
SVIZZERA
6 ore
Gli scettici vogliono creare una «società parallela»
Sfiducia nei media, rabbia verso le autorità. E ora la delusione alle urne. Gli ideologi no Vax progettano la secessione
SVIZZERA
6 ore
«Misure che equivalgono a un divieto di vita notturna»
Le decisioni del Governo sono state giudicate adeguate alla gran parte dei partiti, non da alcune associazioni.
GIURA
7 ore
Il Canton Giura chiede l'aiuto dell'esercito
Obiettivo: aumentare le capacità in vista della somministrazione del booster. C'è infatti carenza di personale formato.
SVIZZERA
8 ore
Misure già rafforzate in diversi cantoni
Basilea (Città e Campagna), Soletta, Zugo e Svitto hanno reso obbligatorie le mascherine nei luoghi pubblici.
SVIZZERA
8 ore
Covid Pass anche per incontri privati con più di dieci persone
La proposta del Governo: Covid pass anche nel privato, mascherina al chiuso, e test rapidi validi solo 24 ore.
SVIZZERA/GERMANIA
9 ore
La Svizzera apre ai pazienti tedeschi
Il Baden-Württemberg potrebbe trasferire malati di Covid nel nostro paese. «Situazione drammatica»
SVIZZERA
10 ore
«Il medico non è obbligato a procurarsi il dossier di un paziente»
Il Tribunale federale ha confermato l'assoluzione di un praticante processato per la morte di una paziente
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile