Due persone arrestate a Basilea per aver eluso un controllo
20Min/News-Scout
BASILEA CITTÀ
25.09.21 - 20:030
Aggiornamento : 26.09.21 - 10:05

Due persone arrestate a Basilea per aver eluso un controllo

La polizia ha confermato l'operazione: «Tanti agenti per fermarli presto ed evitare possibili pericoli»

BASILEA - Il territorio elvetico si è reso protagonista quest'oggi di un altro arresto da film, in seguito a quello vissuto giovedì sul lungolago di Lugano.

Questa volta è a Basilea che un'operazione di polizia ha attratto la curiosità di tutti i presenti, che hanno raccontato di una scena degna di un poliziesco. Il tutto, come hanno raccontato alcuni testimoni al quotidiano 20 Minuten, è avvenuto poco dopo le 15.30.

«Ho sentito un forte botto, delle frenate e delle grida e allora sono andato alla finestra, lì ho visto circa sei auto della polizia e diversi agenti che impugnavano le pistole» ha descritto un residente nel quartiere coinvolto, che ha assistito alla scena.

Poi, «gli agenti hanno intimato alle persone che erano su un'auto di scendere, di sdraiarsi, e le hanno trattenute a terra fino a che non sono state ammanettate». Infine, dopo averli fatti rialzare, «li hanno portati via».

«Evitare eventuali pericoli»
La polizia della città di Basilea ha confermato l'operazione e quanto accaduto.

Un portavoce ha confermato che sono state arrestate due persone, che volevano sottrarsi «a un controllo». Tuttavia, non sono state date più informazioni sul tipo di controllo o sull'identità degli arrestati.

L'alta presenza di veicoli e agenti, secondo il portavoce, era dovuta al fatto che fosse «imperativo» fermarli presto per «evitare di mettere in pericolo i poliziotti o altre persone presenti». In ogni caso, ha poi aggiunto il portavoce, «non c'era alcun pericolo immediato».

20Min/News-Scout
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
angie2020 3 sett fa su tio
bravi
Evry 3 sett fa su tio
molto benre, finalmente la nostra Polizia fa quello che ci si aspetta, grazie
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SAN GALLO
23 min
«Uccidere propria figlia, come si può arrivare a questo?»
È un quartiere sotto choc quello che questo pomeriggio ha appreso del delitto compiuto da un padre di 54 anni.
VAUD / FRANCIA
26 min
Uccise una prostituta, ora ha deciso di ricorrere
L'uomo era stato condannato a 30 anni di prigione per il brutale omicidio di una giovane donna a Sullens.
SVIZZERA
5 ore
Epidemia di femminicidi in Svizzera: «I numeri parlano da soli»
I casi registrati nel 2021 sono ormai saliti a 23, in crescita significativa rispetto allo scorso anno.
SVIZZERA
5 ore
Migranti maltrattati: «Siamo intervenuti»
Sospesi 14 addetti alla sicurezza dei centri per richiedenti asilo. Ma per la Sem «sono casi circoscritti»
SAN GALLO
7 ore
Uccide la figlia e si toglie la vita
Un 54enne e una dodicenne sono stati trovati morti in un'abitazione di Rapperswil-Jona
SVIZZERA
8 ore
«Le accuse di tortura sono false e ingiustificate»
Secondo un'indagine esterna, i diritti dei richiedenti l'asilo nei centri federali vengono generalmente rispettati.
FOTO
BERNA
8 ore
«Un brivido mi scorre lungo la schiena»
Nella notte due bambini sono morti a Leuzigen a causa di un incendio.
SVIZZERA
9 ore
Nel weekend meno di 800 casi al giorno
Sono stati effettuati 63'205 tamponi. Il 3,7% è risultato positivo al coronavirus
SVIZZERA
10 ore
Pass o no? Sciatori nella nebbia
Certificato sì o no? Berna non ha ancora deciso. E gli operatori sciistici si infervorano
SAN GALLO
10 ore
«Il Consiglio federale ha tradito il paese»
Sotto la lente delle autorità le affermazioni che un granconsigliere UDC svittese ha fatto sabato a Rapperswil-Jona
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile