keystone-sda.ch (LAURENT GILLIERON)
Circa 2000 persone hanno manifestato a Losanna contro il certificato Covid per accedere all'istruzione superiore.
+5
VAUD
21.09.21 - 21:510

Certificato Covid per l'accesso all'istruzione superiore, 2000 persone scendono in piazza a Losanna

La manifestazione non era autorizzata ma si è svolta senza problemi

LOSANNA - Circa 2000 persone hanno sfilato questa sera a Losanna per manifestare conto l'obbligo di presentare un certificato Covid per l'accesso all'istruzione superiore.

La manifestazione, la prima del suo genere nel cantone di Vaud, è stata organizzata da un collettivo di studenti, ma questi non erano la maggioranza delle persone riunite in Place de la Riponne, secondo le valutazioni dei corrispondenti dell'agenzia Keystone-ATS.

La manifestazione, per la quale gli organizzatori del collettivo "Education sans certificat" (ESC) non avevano chiesto l'autorizzazione, si è svolta senza problemi, sorvegliata da alcuni agenti di polizia.

I partecipanti, dopo un breve giro nel centro di Losanna, si sono fermati in Place de la Palud, ai piedi della Fontana della Giustizia. La folla scandiva "Liberté, liberté, liberté!". Si è poi dispersa tranquillamente intorno alle 19.30. Alcuni avevano cartelli che criticavano "il pass della vergogna" e chiedevano al ministro della salute Alain Berset di dimettersi.

La protesta è stata organizzata in coincidenza con l'inizio del nuovo anno accademico negli atenei vodesi. Intervistato da Keystone-ATS, il vicerettore dell'Università di Losanna (UNIL), Benoît Frund, ha detto che «il feedback degli studenti è finora positivo. La maggior parte di loro ha un certificato Covid. Preferiscono doverlo mostrare piuttosto che rimanere a casa». Ha aggiunto di aver visto «molta impazienza» nel campus, dove gli studenti hanno finalmente potuto ritrovare «relazioni normali» dopo diversi mesi d'insegnamento a distanza.

keystone-sda.ch (LAURENT GILLIERON)
Guarda tutte le 9 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
28 min
Caso Mozambico, Credit Suisse alla cassa
L'Istituto elvetico pagherà circa 475 milioni alle autorità americane e britanniche.
SVIZZERA
3 ore
«Sul turismo degli acquisti abbiamo sbagliato»
Berna ha ammesso «parziali carenze» nella gestione delle multe all'inizio della pandemia.
SVIZZERA
5 ore
Vaccino di buon mattino? Potrebbe essere più efficace
Lo dimostra un recente studio condotto dall'Università di Ginevra.
BERNA
5 ore
Alpinista morto sulla Jungfrau
È finito in un crepaccio: il corpo è stato trovato a una profondità di circa 27 metri
SVIZZERA
8 ore
Certificato sulle piste: «Non è l'associazione di categoria che decide»
«È presuntuoso dire già che non ci sarà un obbligo di Covid-pass sulle piste. Sarà il Consiglio federale a decidere».
SVIZZERA
8 ore
Positivi in forte aumento, decessi e ricoveri in calo
Stando all'aggiornamento dell'UFSP, sono due i nuovi decessi avvenuti a causa di un decorso infelice della malattia.
SVIZZERA
9 ore
In Svizzera si scierà senza certificato Covid
Lo ha deciso l'associazione di categoria degli impianti. Sulle funivie sarà invece obbligatoria la mascherina
SVIZZERA
10 ore
Berna autorizza una manifestazione contro il certificato Covid
I promotori si sono impegnati a rispettare un piano di sicurezza. E sconsigliano di prendere parte a proteste abusive
SVIZZERA
10 ore
I ghiacciai perdono ancora terreno, nonostante la neve e l'estate fresca
Nel 2021 hanno perso l'1% del loro volume, come rilevato dall'Accademia svizzera di scienze naturali
SVIZZERA
12 ore
Altre cinque aziende si impegnano per il clima
PostFinance, Autopostale, SSR, Flughafen Zürich e RUAG hanno aderito all'iniziativa energia e clima esemplare
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile