20min/Marvin Ancian
L'Ufficio federale della sanità pubblica ha fornito alcuni dati dei ricoveri nei reparti per cure intense.
SVIZZERA
20.09.21 - 23:000
Aggiornamento : 21.09.21 - 09:07

Le cifre dell'Ufsp parlano chiaro: sono molti i non vaccinati ricoverati nelle cure intense per Covid-19

Tra il 19 luglio e il 15 agosto erano l'89% del totale. C'è preoccupazione per i tanti giovani malati

Fonte 20min / Bettina Zanni e Pascal Michel
elaborata da Fabio Caironi
Giornalista

ZURIGO - Non aveva ricevuto il vaccino anti-coronavirus una percentuale molto elevata dei ricoverati per Covid-19 nei reparti di cure intense svizzeri, tra la metà di luglio e quella di agosto.

Le cifre - Lo confermano dati esclusivi dell'Ufficio federale della sanità (Ufsp) pubblicati da 20 Minuten. I dati prendono in esame i ricoveri di 21 ospedali su scala nazionale (nell'ambito di un programma di sorveglianza denominato Sentinel), nel periodo compreso tra il 19 luglio e il 15 agosto. In quel momento 44 persone erano ricoverate nei reparti di terapia intensiva: cinque di esse erano completamente vaccinate al momento della degenza in ospedale, mentre il restante 89% (ovvero 39 persone) non si era sottoposta all'immunizzazione contro il coronavirus.

Il confronto per età - I dati - che, precisa 20 Minuten, riguardano casi "chiusi", ovvero di pazienti che sono deceduti oppure sono guariti - vanno a smentire uno degli argomenti sovente ripetuti da scettici e negazionisti del virus: che nei reparti di cure intense ci sono in maggioranza anziani. Le cifre dell'Ufsp parlano di un 22% complessivo di età compresa tra gli 0 e i 39 anni (2% nella fascia 0-19 e 20% in quella 20-39). La percentuale era identica (34%) sia tra i 40-59enni che tra i 60-79enni, mentre il 9% aveva dagli 80 anni in su.

Preoccupazione per i giovani - Michele Genoni, presidente dell'associazione degli specialisti medici invasivi e acuti (Fmch), spiega che «ancora oggi, nelle unità di cure intense trattiamo principalmente pazienti non vaccinati affetti da Covid-19». Le cifre diffuse dalle autorità federali mostrano che la vaccinazione funziona nella prevenzione dei casi gravi della malattia. A preoccupare Genoni sono i tanti giovani malati. «La maggior parte di loro era molto sana prima del Covid e ora sono attaccati ai respiratori». Le cifre nelle terapie intensive sono attualmente stagnanti, ma a un livello elevato. «Speriamo davvero che la situazione negli ospedali si attenui presto».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
52 min
Covid, 12'598 nuovi casi in Svizzera
I morti legati alla pandemia salgono a quota 11'326. Negli ospedali sono stati registrati 113 nuovi ricoveri
SVIZZERA
1 ora
«Non lasciamoci dividere»
Il neo presidente della Confederazione ha incentrato il suo discorso sulla pandemia: «La crisi avrà una fine».
SVIZZERA
1 ora
Più tasse sulle sigarette? I fumatori diminuiscono
La Svizzera ha attualmente la più bassa pressione fiscale in Europa e ciò deve cambiare, secondo due associazioni
SVIZZERA
2 ore
Dopo 24 anni tocca a un ticinese
Ignazio Cassis è stato eletto alla presidenza della Confederazione con 156 voti. Il suo vice sarà Alain Berset.
SVIZZERA
2 ore
Sospetto islamista: «In Svizzera non può entrare»
Il Tribunale Amministrativo Federale ha respinto il ricorso di un cittadino francese, oggetto di un divieto di 5 anni
GRIGIONI
4 ore
Hotel a cinque stelle vittima di un attacco hacker
I criminali informatici hanno colpito il Waldhaus di Flims, rubando dati di dipendenti e ospiti.
GRIGIONI
6 ore
Il lupo come "vicino" durante l'inverno
Gli avvistamenti possono essere più frequenti durante la stagione fredda ma «non c'è un pericolo maggiore per l'uomo»
BERNA
6 ore
È il giorno di Cassis presidente
L'elezione da parte delle Camere federali avverrà verso le 12. L'ultimo ticinese a ricoprire la carica fu Flavio Cotti
SVIZZERA
6 ore
Se un medico deve decidere a chi dare l'ultimo letto in cure intense
Personale sanitario costretto a scegliere chi curare? Ecco su quali criteri si devono basare
SONDAGGIO ELETTORALE TAMEDIA
8 ore
Quale partito intendete votare?
L'appuntamento con le prossime elezioni federali è previsto il 22 ottobre 2023. Oggi chi votereste?
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile