Immobili
Veicoli
Archivio Depositphotos
VAUD
23.08.21 - 18:160

Ergastolo per il doppio assassinio di Payerne

È stato condannato il 53enne che nel 2018 uccise la moglie e il figlio primogenito

LOSANNA - Un 53enne portoghese è stato condannato oggi all'ergastolo dal Tribunale criminale della Broye e del Nord vodese. È stato riconosciuto colpevole dell'assassinio di sua moglie e del figlio maggiore, uccisi nel loro appartamento di Payerne nel 2018.

Il Tribunale, trasferitosi per l'occasione a Renens, ha stabilito che l'imputato ha agito «con l'estrema freddezza di un assassino» compiendo una «pura e semplice esecuzione» della moglie e del figlio, ai quali ha sparato trenta volte. Il modo in cui ha agito è stato «atroce» e le circostanze del crimine «spaventose», ha detto il presidente Donovan Tesaury, denunciando ancora la «barbarie senza limiti» dell'accusato.

Per la corte l'imputato ha voluto «farla pagare» a sua moglie per aver lasciato la casa coniugale dopo aver sopportato diversi anni di abusi fisici e verbali.

Armato di una pistola e due caricatori, il muratore 53enne era andato nell'appartamento della moglie nella prima serata del 25 aprile 2018. È scoppiato un alterco e ha sparato un primo colpo contro il figlio maggiore, di 18 anni, che tentava di difendere la madre. L'uomo ha svuotato il caricatore contro la consorte, ha ricaricato l'arma e poi raggiunto il figlio che si era trascinato nella tromba delle scale dopo aver ricevuto il primo proiettile, e lo ha finito con altri tre colpi. In tutto ha sparato 30 volte. Quando ha finito le munizioni, è fuggito a casa di un conoscente, prima di consegnarsi alla polizia durante la notte.

Interrogato in tribunale lunedì scorso, il portoghese non è stato in grado di spiegare i motivi della carneficina, sostenendo di non ricordare la scena. Il presidente del tribunale aveva ricordato in quella circostanza che gli esperti psichiatrici hanno stabilito che la responsabilità penale dell'imputato era «piena e completa».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
8 ore
Oggi ha fatto caldissimo
Domani pomeriggio sono attese temperature ancora più elevate, si toccheranno i 33 gradi: una novità per essere in maggio
FOTOGALLERY
SVIZZERA
10 ore
Ecco i prodotti per i quali si dovrà sborsare di più
Ad aprile l'inflazione ha raggiunto l'apice della crisi finanziaria facendo lievitare il costo di molti beni di consumo.
SVIZZERA
12 ore
Presidente slovacca accolta con gli onori militari
Visita di Stato per Zuzana Caputova, che ha incontrato il Consiglio federale.
FOTO
FRIBURGO
13 ore
Insediamenti romani tornano a splendere dopo 1'700 anni
Gli archeologi friburghesi hanno trovano vestigia romane conservate «in modo eccezionale»
VAUD
13 ore
Prosciolte le femministe per il topless, ma condannate per altri motivi
Sei attiviste sono comparse oggi davanti al Tribunale di polizia di Losanna.
SVIZZERA
16 ore
L'Astra Bridge funziona, ma...
L'USTRA traccia un primo bilancio della struttura che per la prima volta viene utilizzata sull'A1
VAUD
17 ore
Siringhe al Balélec: attaccate cinque persone
In quattro si sono presentate in ospedale in seguito al festival, e una quinta ha denunciato l'accaduto in polizia
GINEVRA
17 ore
Il negazionista finisce in cella
Tesi razziste sui social network: un membro del Front National Suisse condannato a tre mesi di carcere
SVIZZERA
18 ore
Altri milioni per proteggere il bestiame dal lupo
La Confederazione mette a disposizione fondi supplementari a sostegno dell'economia alpestre tradizionale
SVIZZERA
19 ore
L'imposta sulla benzina non si tocca (per ora)
Il Governo ritiene che al momento non sia necessario adottare provvedimenti. Ma la situazione è sotto osservazione
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile