Immobili
Veicoli
Jean-Paul Guinnard/24 heures
VAUD
05.08.21 - 15:150
Aggiornamento : 18:12

Botte, parolacce e un coltello in autostrada. Due condanne

Una dinamica poco chiara, ma un atteggiamento alla guida troppo pericoloso.

È per questo che due automobilisti rissosi sono stati puniti per «il mancato rispetto degli altri utenti della strada».

LOSANNA - L'automobilista è un animale strano. A volte perde la pazienza, a volte esagera. In alcune circostanza trascende le più basilari regole dello stare al mondo.

Esemplare è l'episodio di cui si sono resi protagonisti S., a bordo della sua BMW, e D., proprietario di una Skoda Dacia. I fatti risalgono al 3 giugno del 2020. Erano circa le 17 quando i due si sono trovati a percorrere assieme l'autostrada A1 tra Losanna e Yverdon-les-Bains, poco dopo l'area di servizio di Bavois.

Nonostante le indagini, le circostanze di quanto avvenuto quel giorno restano oscure. Tuttavia, diversi altri automobilisti hanno visto i due bellicosi conducenti sfidarsi per diversi chilometri. Tra mancanza di distanze di sicurezza, frenate indesiderate, sorpassi e parolacce, gli automobilisti hanno gareggiato a chi fosse più irresponsabile e pericoloso, senza alcuna considerazione per gli altri utenti della strada. In tutto ciò S. ha dato a D. dello «str..zo» e si è visto rispondere con un delicato riferimento alle scarse dimensioni del suo organo riproduttivo.

Poco prima dell'uscita di Chavornay, D. ha superato S. sulla destra per lasciare l'autostrada. Il suo rivale a quel punto ha iniziato a inseguirlo per dare il via alla serie di scambi poco gentili. Tutto ciò fino a che non hanno deciso di fermarsi e continuare il confronto vis-à-vis.

A quel punto si è aggiunto un terzo protagonista: un uomo (la cui identità non è nota agli inquirenti), che occupava il sedile del passeggero a bordo dell'auto di S. Questi ha minacciato D. con un coltello prima di tirargli un pugno in faccia e colpirlo all'occhio sinistro. Ferito, D. ha sporto denuncia.

«Il fatto di frenare, anche per "desiderio di vendetta", di sorpassare da destra, fermarsi sulla corsia di uscita dell'autostrada, e non avere remore a uscire dall'abitacolo per un "confronto tra uomini" dimostra il disprezzo che i due conducenti hanno per gli altri utenti della strada», ha lamentato il procuratore Gabriel Moret.

Anche se, per fortuna, non si è verificato nessun tamponamento a catena, si tratta comunque di una grave violazione del codice della strada. Già condannato nel 2012 sempre per noncuranza delle norme della circolazione stradale, D. è stato multato con 70 giornaliere da 40 fr. (o 2800 fr.) sospesi per tre anni e una multa di 480 fr. S., invece, è stato condannato a pagare 70 giornaliere da 50 franchi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO TAMEDIA
34 min
Dagli esperimenti sugli animali al tabacco: come voterete il 13 febbraio?
A breve ci esprimeremo su quattro temi federali. Partecipate al sondaggio di 20 minuti e Tamedia
SVIZZERA
7 ore
Migliaia di certificati Covid non saranno più validi
La validità dell'attestazione sarà ridotta a 270 giorni. La misura toccherà chi si è vaccinato prima del 6 maggio 2021
ARGOVIA
8 ore
Cadavere nella grotta, i genitori dell'omicida: «Resta sempre nostro figlio»
Il 22enne, che rischia oltre 16 anni di carcere, sta già scontando anticipatamente la pena.
VAUD
11 ore
«Fosse stato bianco sarebbe ancora vivo»
Circa sei mesi fa un uomo è stato ucciso da un poliziotto a Morges
SVIZZERA
11 ore
La gestione del lupo è efficace
Secondo uno studio, l'abbattimento di singoli esemplari ha permesso di ridurre le uccisioni di bestiame
SVIZZERA
12 ore
Una falla di sicurezza nel portale clienti di AutoPostale
Tra maggio 2021 e gennaio 2022 oltre 1'700 dati non erano protetti. Ora il problema è stato risolto
SVIZZERA
14 ore
Nel 2021 la terra ha tremato oltre mille volte
Tre sismi su suolo elvetico hanno avuto una magnitudo pari o superiore a 4.0: «Un numero più alto del solito».
SVIZZERA
15 ore
Lavoro ridotto, Berna proroga le misure fino a marzo
Il Consiglio federale ha adeguato l'ordinanza Covid-19 a sostegno delle imprese
SVIZZERA
16 ore
Record assoluto di casi in Svizzera: oltre 43mila in 24 ore
In discesa, con il 24,9%, il tasso di occupazione dei pazienti Covid in terapia intensiva.
ZURIGO
18 ore
Nessuna settimana dei "super contagi": «Le misure vanno revocate»
La Task Force aveva previsto una «settimana di super infezioni» per la fine di gennaio.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile