keystone
BERNA
04.08.21 - 16:070
Aggiornamento : 16:39

Un neonato lasciato all'apposito sportello

Oggi esistono otto installazioni di questo genere, una di queste in Ticino.

Nei 26 casi precedenti a quello di ieri sera, tredici madri si sono fatte vive e hanno rivelato la loro identità e sei di loro hanno recuperato il bambino

BERNA - Allo sportello per neonati dell'ospedale Lindenhof di Berna, ieri sera verso le 21.40 è stato depositato un bebè: si tratta di un maschietto venuto al mondo da pochi giorni ed è in buona salute, precisa una nota dell'Autorità per la protezione dei minori e degli adulti (KESB).

Il piccolo per il momento rimane in ospedale per ulteriori esami medici. Il KESB di Berna e la clinica privata non hanno fornito ulteriori dettagli al fine di tutelare tutte le parti coinvolte nonché in ragione del segreto d'ufficio e professionale, della protezione dei dati e dei diritti della persona, aggiunge la nota odierna. Le autorità cantonali avevano riferito l'ultima volta nell'agosto 2016 di una piccola messa nella finestra per bambini dell'ospedale Lindenhof.

Prendendo spunto da un progetto simile nato nel 2000 ad Amburgo (Germania), vent'anni fa l'ospedale regionale di Einsiedeln (SZ) ha aperto il primo "sportello per neonati" in Svizzera: era la festa della mamma del 2001. Oggi esistono otto installazioni di questo genere: a Basilea, Bellinzona, Berna, Davos (GR), Einsiedeln, Olten (SO), Sion e Zollikerberg (ZH).

Nei 26 casi precedenti a quello di ieri sera, tredici madri si sono fatte vive e hanno rivelato la loro identità e sei di loro hanno recuperato il bambino dopo aver superato il periodo di crisi. Quasi tutte le "Baby window" sono gestite privatamente, compresa quella del Lindenhofspital.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
14 min
Coronavirus, in Svizzera 1'632 positivi e 5 vittime
Decisamente minore la pressione sugli ospedali, con i pazienti Covid in calo.
SVIZZERA
1 ora
«Volare costa troppo poco, ma le tasse non sono la soluzione»
Doppio “no” del Nazionale a un'imposta sui biglietti aerei e sul cherosene
SVIZZERA
1 ora
Più sicurezza nello sport
In Svizzera si contano ogni anno circa 420'000 infortuni. L'upi chiede un adeguamento delle disposizioni legali
SVIZZERA
2 ore
In Svizzera la pandemia sta rallentando
Contagi e ricoveri sono in calo, secondo il rapporto settimanale dell'UFSP. L'incidenza più bassa in Ticino
SVIZZERA
2 ore
Pazienti più giovani e sani in cure intense: cambiano le regole del triage
L'Accademia svizzera delle scienze mediche ha adeguato le sue linee guida.
ZURIGO
3 ore
Un bar nel mirino dei no-vax
Il Café Elena di Zurigo sta attirando critiche per aver cacciato dal suo locale il coronascettico Nicolas Rimoldi.
SVIZZERA
5 ore
«La pandemia sarà conclusa tra un anno»
Secondo Stéphane Bancel entro la metà del 2022 ci saranno «abbastanza dosi per vaccinare tutto il pianeta».
SVIZZERA
5 ore
Per nuovi allentamenti, «si smetta di trascurare i guariti»
Secondo Felix Schneuwly, esperto di salute di Comparis, «chi è stato infettato è una parte importante della soluzione».
SCIAFFUSA / AFGHANISTAN
7 ore
Fugge da Kabul grazie all'università svizzera
Halima è studentessa presso il SIT, nel canton Sciaffusa, ma fino a pochi giorni fa viveva ancora in Afghanistan
SVIZZERA
7 ore
Nuove rotte per vecchi spalloni
Dalle ceste portate sulla schiena alle valigette zeppe di denaro sporco, storia di contrabbandi di ieri e di oggi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile