screenshot Instagram
Un momento del video
BERNA
01.07.21 - 10:280
Aggiornamento : 13:17

Schiaffeggiano un ubriaco, il video su Instagram

Una cricca di giovani in azione alla stazione di Thun. La Città: «Scene intollerabili, valutiamo misure»

L'aggressione ripresa con il telefonino e pubblicata sui social dalla "cricca". La psicologa: episodi di violenza in aumento tra gli adolescenti in Svizzera

Fonte 20 Minuten/Simon Ulrich
elaborata da Davide Illarietti
Giornalista

THUN (BE) - «Va bene, mi dispiace. Dai, dammi la mano» dice il giovane con il berretto nero e la catena d'oro all'uomo seduto sulla panchina. Alle finte scuse, però, poi segue una raffica di schiaffi. Le risate scoppiano in sottofondo. Aizzato dagli amici, l'aggressore colpisce ancora due volte. La vittima, ubriaca, si alza dalla panchina ma non riesce a reagire.

La scena è avvenuta sabato sera alla stazione di Thun (BE), e il video da allora sta facendo il giro di Instagram e Snapchat. Una lettrice, che conosce la "cricca" di giovani protagonista dell'aggressione, ha raccontato a 20 Minuten che a pubblicarlo sarebbero stati proprio loro. «Sono convinti di avere fatto qualcosa di divertente». 

I commenti al video però sono quasi tutti di condanna. «I vostri genitori non vi hanno insegnato il rispetto?» è una delle reazioni più innocue. 

I ragazzi - tutti di età compresa tra i 16 e i 17 anni - si sarebbero già messi in mostra in passato, prendendo di mira persone emarginate alla stazione di Thun.  Stefanie Schmidt, psicologa giovanile dell'Università di Berna, osserva che recentemente il fenomeno ha preso sempre più piede: «In generale sembra che la violenza dei giovani, anche contro le persone più deboli, sia nuovamente aumentata negli ultimi anni. Gli atti di violenza individuali sono diventati più intensi».

Anche la Città di Thun è venuta a conoscenza dell'episodio. Reto Keller, capo del dipartimento di sicurezza, assicura che «fatti del genere non vengono tollerati». I conflitti tra i giovani all'interno della stazione si limitano di norma allo scontro verbale. «Raramente la violenza fisica viene denunciata alla polizia» spiega Keller. Dall'inizio dell'anno si sono registrati circa due dozzine di interventi della Polizia ferroviaria per diverbi di vario genere, per lo più senza sfociare in procedimenti penali o amministrativi.

La stazione, in quanto punto di ritrovo di giovani e non, è comunque sotto la lente delle autorità. La Città di Thun ha avviato assieme alle Ffs un progetto di prevenzione della micro-criminalità, i cui risultati potrebbero dar luogo all'implementazione di misure di sicurezza aggiuntive, sottolinea Keller. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
CONFINE
52 min
Vaccinati o no? Al via i controlli al confine
Chi valica la frontiera in entrata, da oggi dovrà essere in possesso di "pass", e compilare un modulo
SVIZZERA
1 ora
«I vaccinati dovrebbero togliere la mascherina»
Secondo il primario Andreas Widmer ora c'è il rischio che gli ospedali si riempiano a causa dei malati di influenza.
SVIZZERA
1 ora
Un "Rendez-Vous" su Bundesplatz
Dal 16 ottobre al 20 novembre la facciata tornerà a illuminarsi per combattere il cambiamento climatico.
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
10 ore
Tra lo smartphone e una maxi grattugia, i ticinesi del Flugtag
L'evento Red Bull ha avuto luogo oggi a Losanna. Quaranta i gruppi che hanno partecipato, nessuno ha raggiunto il record
SAN GALLO
16 ore
Il malore, lo schianto e la morte sull'A3
È morto sul posto il 78enne belga protagonista dell'incidente avvenuto nel pomeriggio a Berschis.
SONDAGGIO
SVIZZERA
18 ore
I non vaccinati in attesa di Johnson & Johnson
La Confederazione sta negoziando l'acquisto di dosi. Nel frattempo cittadini impazienti contattano Swissmedic
SOLETTA
19 ore
Auto senza targa sull'A1, la polizia la insegue senza successo
Il veicolo, rubato a Zurigo, è stato successivamente ritrovato in un parcheggio a Derendingen.
SCIAFFUSA
20 ore
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
SVIZZERA
21 ore
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
21 ore
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile