Tipress (archivio/simbolica)
ZURIGO
10.06.21 - 11:460

Bottino di 360mila franchi per i truffatori telefonici

Sono diversi gli episodi registrati nell'ultima settimana nel Canton Zurigo. Arrestato un 23enne svizzero.

ZURIGO - Non si ferma il trend dei raggiri ai danni di anziani. Dopo alcuni casi verificatisi in Ticino il mese scorso, tra venerdì 4 e martedì 8 giugno dei truffatori telefonici sono riusciti a incassare oltre 360mila franchi solo nel canton Zurigo. Lo comunica la Polizia cantonale zurighese, che è riuscita, in un caso, ad arrestare una persona.

L'arresto - Dopo diverse telefonate di falsi agenti di polizia, venerdì pomeriggio una donna ad Affoltern am Albis ha consegnato 20mila franchi a un uomo che non conosceva. Solo in seguito si è resa conto di essere stata vittima di una frode, ed ha sporto denuncia alla Polizia cantonale. Poiché i truffatori sospettavano di poter ottenere somme ancora più importanti, hanno contattato nuovamente la vittima. Al secondo ritiro di denaro, che doveva avvenire martedì, gli investigatori della Polizia cantonale sono intervenuti e hanno arrestato il responsabile, un cittadino svizzero di 23 anni. La Polizia sta ora verificando, in collaborazione con la Procura, se l'uomo è già stavo coinvolto in altri reati fraudolenti.

Ma ci sono stati altri episodi - Lunedì e martedì altri due anziane di Oetwil an der Limmat e Pfäffikon hanno consegnato importi di diverse migliaia di franchi a dei truffatori telefonici. Sabato a Greifensee, falsi poliziotti hanno ingannato un'anziana con una storia accattivante su dei ladri che sarebbero stati alla ricerca dei suoi oggetti di valore. Con i loro metodi manipolativi, i truffatori hanno indotto la vittima a consegnare oggetti preziosi per un valore di circa 330mila franchi a una donna a Greifensee. 

L'identikit della responsabile - La donna coinvolta nella truffa di Greifensee avrebbe tra i 25 e i 30 anni ed è alta circa 170-175 centimetri. È di corporatura magra e portava i capelli lisci e biondi legati in una coda di cavallo. Indossava una camicia leggera a maniche lunghe e sopra una giacca chiara beige/grigiastra e scarpe di stoffa nera con suola bianca senza lacci. La donna parlava svizzero tedesco senza accento. La polizia cerca testimoni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA / THAILANDIA
5 ore
Niente dosi elvetiche per la “quinta Svizzera” (per ora)
La Confederazione ha le mani legate: i contratti prevedono l'impiego delle dosi entro i confini nazionali
FOTO
ZURIGO
8 ore
Attivisti a Zurigo: 83 fermi e alcuni manifestanti soccorsi
Il bilancio del sit-in che ha avuto luogo oggi nel centro finanziario, all'ingresso di alcune banche
VAUD
9 ore
«Vogliamo abbattere due lupi»
Le autorità vodesi chiedono il permesso alla Confederazione a seguito della predazione di vari vitelli
VALLESE
11 ore
Infortunio sul lavoro: morto un trentenne
L'incidente si è verificato a Zermatt: l'uomo stava effettuando un intervento su una seggiovia
VALLESE
12 ore
Evacuate le terme di Leukerbad, sei feriti
Una fuga di disinfettante ha scatenato il panico alle Alpentherme. Una persona elitrasportata in ospedale
SVIZZERA
12 ore
È stato un Primo Agosto (abbastanza) tranquillo
La polizia non ha dovuto intervenire molte volte durante la festa nazionale: «È stata una notte eccezionalmente calma».
SVIZZERA
13 ore
Covid in Svizzera, nel weekend 2'019 casi
L'Ufficio federale della sanità pubblica segnala anche 24 nuovi ricoveri e tre decessi
URI
14 ore
Axenstrasse riaperta
Da poco prima di mezzogiorno è nuovamente possibile percorrere il tratto stradale
FOTO
ZURIGO
16 ore
Iniziato lo sgombero degli attivisti di Paradeplatz
La polizia è intervenuta per disperdere i manifestanti per il clima che da questa mattina protestavano a Zurigo.
SVIZZERA / SPAGNA
17 ore
Quando la vacanza va storta: «È come essere in prigione»
Due turiste svizzere sono finite nell'Hotel-Quarantena di Ibiza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile