UFAG
Un organismo nocivo non ancora documentato in Europa potrebbe essere entrato in Svizzera.
SVIZZERA
07.06.21 - 08:250

Un organismo nocivo sconosciuto in Europa potrebbe essere entrato in Svizzera

50 piante di Callistemon potrebbero essere infestate da Ripersiella hibisci

BERNA - L'Ufficio federale dell'agricoltura (Ufag) ha comunicato oggi che, tra marzo e maggio, in Svizzera sono state vendute diverse piante ornamentali infestate da un organismo nocivo non ancora documentato in Europa. Il Servizio fitosanitario federale esorta gli acquirenti ad annunciarsi senza indugio, «onde fermare immediatamente ogni possibile diffusione».

Di cosa si tratta - A marzo, 50 piante di Callistemon, detta anche "scovolina", sono state importate in Svizzera da un'azienda italiana dove è stato poi rilevato un focolaio di Ripersiella hibisci. Si tratta di un pseudococcide che trascorre il suo ciclo di vita sulle radici della pianta. In precedenza l'organismo non era mai stato rilevato in Europa. Questa cocciniglia è classificata come organismo nocivo particolarmente pericoloso in Svizzera e nell'UE. Può infestare varie piante ospiti, specialmente quelle in vaso, come l'ibisco (Hibiscus), l'oleandro (Nerium oleander), la scovolina (Callistemon), i rododendri (Rhododendron), i fichi (Ficus) e varie specie di bonsai. Le piante inizialmente mostrano una crescita ritardata, diventano gialle e appassiscono, e alla fine muoiono.

Potenziale minaccia - «È importante evitare che questo nuovo e pericoloso organismo nocivo si radichi in Svizzera e diventi una minaccia per l'ortoflorovivaismo esercitato a titolo professionale» afferma l'Ufag. «Le aziende che hanno ricevuto piante infestate sono già state informate. Dai riscontri ricevuti, le 50 piante di Callistemon importate sono state vendute in gran parte a privati tra marzo e maggio 2021». Gli acquirenti delle piante di Callistemon sono esortati a contattare immediatamente il Servizio fitosanitario federale per prevenire che questo parassita si diffonda in Svizzera. I vasi delle piante di Callistemon infestate sono contrassegnati con un passaporto fitosanitario (Plant Passport) recante la bandiera europea e il numero IT-19-0327.

UFAG
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
3 ore
«A causa del Covid rinuncio al lavoro che amo»
Il personale infermieristico è logorato dalla pandemia. E c'è chi getta la spugna.
SVIZZERA
12 ore
Giù i premi di cassa malati (anche in Ticino)
Per la prima volta dal 2008, vi sarà una diminuzione del premio medio. Berset: «Felice per le famiglie svizzere».
SVIZZERA
13 ore
Covid-19, 1'284 nuovi casi e undici decessi in Svizzera
Sono 122 le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell'Ufsp.
SVIZZERA
13 ore
Johnson&Johnson arriva in Svizzera
Chiunque non ha potuto (o voluto) vaccinarsi con Pfizer o Moderna avrà un'alternativa. In Ticino previste 6'000 dosi.
SVIZZERA
14 ore
I deputati vogliono presentare il "pass"
Il Nazionale è favorevole all'obbligo di certificato per entrare a Palazzo federale. Dovrebbe scattare dal 2 ottobre
SVIZZERA
16 ore
Il "no" rischia di rovinarci le vacanze di Natale?
Tra due mesi la Svizzera torna a votare sulla legge Covid. Le domande e le risposte più importanti
SVIZZERA
18 ore
Test gratuiti, i costi superano i quattro milioni al giorno
Parlamento e Consiglio federale sono in disaccordo rispetto alla revoca della gratuità dei tamponi.
FOTO
SAN GALLO
19 ore
Terribile frontale in galleria, morto un 77enne
L'incidente è avvenuto questa notte tra Walenstadt e Murg nei pressi di un cantiere sull'A3.
SVIZZERA
1 gior
E se il 12 settembre diventasse festa nazionale?
Non solo il Primo d'agosto. In Svizzera bisognerebbe introdurre un nuovo giorno festivo. La proposta al governo
FOTO
ZURIGO
1 gior
Pompieri in azione a Zurigo
Intervento in Langstrasse per un incendio sviluppatosi in una cantina
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile