Tipress (archivio)
BASILEA CAMPAGNA
16.05.21 - 08:010
Aggiornamento : 09:34

Allievi delle medie nell'asilo, sospettati abusi sessuali

Un padre: «Mia figlia mi ha detto che è successo qualcosa e ha paura di parlarne».

I ragazzi avrebbero condotto i bambini nei bagni con loro. L'inchiesta è in corso.

LAUFENTAL - Deve essere successo qualcosa in una scuola dell'infanzia di Laufental, Basilea Campagna. Qualcosa di drammatico. Ne sono convinte varie parti coinvolte. Secondo le dichiarazioni di due genitori, basate sulle informazioni fornite loro dalla figlia di sei anni, diversi studenti delle scuole medie avrebbero avuto accesso alla vicina struttura il 15 aprile scorso, e sarebbero andati nei bagni con i bambini. Lo riferisce il quotidiano Basler Zeitung. 

In silenzio - Le esatte dinamiche della vicenda sono attualmente oggetto d'indagine. «Mia figlia ha detto che è successo qualcosa e che ha paura di parlarne», queste le parole di un padre. Da allora non ha aggiunto altro e assume atteggiamenti timorosi nei confronti di giovani uomini, riferisce. Per il padre è chiaro che «i ragazzi hanno messo le nostre bambine sotto pressione perché non dicano nulla». 

Gravi le accuse dei genitori - Dopo essere stata informata degli eventi, l'amministrazione scolastica interessata si è rivolta ai genitori, dicendosi «scioccata e inorridita» e scusandosi in tutte le forme, riporta la Basler Zeitung. La Polizia è stata immediatamente informata e anche la Procura dei minorenni partecipa alle indagini, in corso da ormai un mese. 

Soli con i loro problemi - Una coppia di genitori sta nel frattempo avanzando pesanti accuse, criticando ad esempio le mancanze della supervisione della scuola dell'infanzia. Anche la comunicazione da parte delle autorità non sarebbe stata ottimale. Dopo settimane dall’incidente alcuni genitori non avrebbero ancora avuto un appuntamento con il servizio psichiatrico per bambini a cui erano stati indirizzati. Qualcuno sarebbe insomma stato «lasciato completamente solo» con i suoi problemi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
39 min
Berna ne ha abbastanza dei No-Vax
La Città federale ha deciso di vietare qualsiasi manifestazione contro le misure anti-Covid-19.
SVIZZERA
1 ora
«No alle pellicce ottenute con la sofferenza degli animali»
Il Parlamento ha ricevuto una petizione che chiede di vietare l'importazione di prodotti ottenuti in modo crudele.
ZURIGO
2 ore
«Vittima di una violenza brutale»
La polizia zurighese fornisce nuovi informazioni sul delitto: «La persona fermata è un 20enne e ha confessato».
BERNA
3 ore
La curva dei contagi continua a calare
Nelle ultime 72 ore 102 perone hanno necessitato di un ricovero in ospedale.
FOTO
SVIZZERA
5 ore
Università al via, tra Covid Pass e polemiche
Alcune centinaia di studenti si sono riuniti davanti a diversi atenei per protestare contro l'uso del certificato.
CONFINE
7 ore
Vaccinati o no? Al via i controlli al confine
Chi valica la frontiera in entrata, da oggi dovrà essere in possesso di "pass", e compilare un modulo
SVIZZERA
8 ore
«I vaccinati dovrebbero togliere la mascherina»
Secondo il primario Andreas Widmer ora c'è il rischio che gli ospedali si riempiano a causa dei malati di influenza.
SVIZZERA
8 ore
Un "Rendez-Vous" su Bundesplatz
Dal 16 ottobre al 20 novembre la facciata tornerà a illuminarsi per combattere il cambiamento climatico.
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
17 ore
Tra lo smartphone e una maxi grattugia, i ticinesi del Flugtag
L'evento Red Bull ha avuto luogo oggi a Losanna. Quaranta i gruppi che hanno partecipato, nessuno ha raggiunto il record
SAN GALLO
22 ore
Il malore, lo schianto e la morte sull'A3
È morto sul posto il 78enne belga protagonista dell'incidente avvenuto nel pomeriggio a Berschis.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile