keystone
BERNA
09.05.21 - 12:200
Aggiornamento : 13:35

Abortì a Domodossola: tre guardie di confine condannate

Secondo il giudice hanno mancato di coraggio civile. Il loro dovere era quello di chiamare un'ambulanza

La donna, allora 22enne e al settimo mese di gravidanza, era stata intercettata alla frontiera franco-svizzera mentre cercava di raggiungere la Francia dall'Italia con altri 36 profughi

BERNA - La giustizia militare ha condannato tre guardie di confine in relazione all'aborto spontaneo di una donna siriana durante in rinvio in Italia, nell'estate del 2014.

Mancato coraggio - Secondo i giudici i tre avrebbero dovuto mostrare coraggio civile: sarebbe stato loro dovere chiamare un'ambulanza, anche contro la volontà del loro superiore.

I decreti d'accusa - Tre decreti di accusa sono stati emessi dalla giustizia militare, ha confermato oggi un portavoce a Keystone-ATS, confermando una notizia pubblicata dalla SonntagsZeitung. Secondo il domenicale i tre sono stati condannati in febbraio e marzo a 30 aliquote giornaliere da 100 a 200 franchi (da 3000 a 6000 franchi) ciascuno. Il capo delle tre guardie di frontiera, un sergente maggiore, era già stato condannato nel 2018. In appello, la pena detentiva per lesioni colpose e ripetuta inosservanza di prescrizioni di servizio era stata ridotta a 150 aliquote giornaliere di 150 franchi con la condizionale.

La donna, allora 22enne e al settimo mese di gravidanza, era stata intercettata alla frontiera franco-svizzera mentre cercava di raggiungere la Francia dall'Italia con altri 36 profughi. I doganieri francesi li consegnarono alle guardie di confine svizzere per il rinvio in Italia, lo Stato dello Spazio Dublino dove i migranti avevano inoltrato la prima richiesta d'asilo.

I migranti furono dapprima portati in bus a Briga, dove arrivarono poco prima delle 14.30. Da lì avrebbero dovuto proseguire in treno fino a Domodossola. A causa della forte affluenza di passeggeri il viaggio fu posticipato.

L'aborto - I profughi vennero temporaneamente ospitati nei locali di controllo delle guardie di confine di Briga. Poco dopo l'arrivo in Vallese la donna iniziò ad avere dolori e sanguinamenti, che descrisse come doglie. Il marito sostiene di avere avvisato le guardie di confine e di avere ripetutamente chiesto di chiamare un medico, ma senza successo. A Domodossola la siriana ebbe un collasso. Le guardie di frontiera italiane chiamarono subito i soccorsi, ma una volta portata in ospedale, la donna ebbe l'aborto spontaneo.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
28 min
Un uomo morto e una donna ferita in casa
Sparatoria sabato sera in un appartamento di Dübendorf
GRIGIONI
1 ora
Dai fornelli, un rogo nella residenza del personale dell'ospedale
È successo a Samedan: non è stato registrato nessun ferito
SVIZZERA
2 ore
Addormentarsi in Ticino, risvegliarsi ad Amsterdam o Roma
Entro il 2025 l'obiettivo di FFS è quello di proporre dieci linee e 25 nuove destinazioni per i treni notturni.
SVIZZERA
2 ore
Cinque temi federali e due cantonali: resta poco tempo per votare
Fino a mezzogiorno sarà possibile recarsi alle urne per esprimere la propria opinione sui sette oggetti in votazione.
FOTO E VIDEO
ZURIGO
12 ore
Con la Lamborghini abbatte un lampione, poi tenta la fuga
Spettacolare incidente ieri sera nei pressi di una fermata dei bus a Zolikon.
LUCERNA
19 ore
In 400 in piazza contro le misure anti-Covid
A Lucerna manifestazione non autorizzata. Quasi nessuno indossava la mascherina
GRIGIONI
20 ore
A 16 anni ruba l'auto del padre e va ubriacarsi con gli amici
La follia del giovane non è però terminata benissimo: alle 2.35 il suo veicolo è infatti uscito di strada a St. Moritz.
BASILEA CITTÀ
21 ore
Notte di sangue e lame a Basilea: tre feriti in due risse
Gli aggressori non sono ancora stati identificati dalla polizia: «Chi ha visto qualcosa si faccia avanti».
SVIZZERA
21 ore
Un Parlamento un po' più arcobaleno
È stato creato un intergruppo per i membri LGBTQ+. «L'obiettivo è coordinare gli interventi e unire le forze».
ZURIGO
22 ore
Schianto nella notte, feriti due giovani
L'incidente è avvenuto poco prima delle 23.00 a Bauma: grave un diciottenne.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile