Keystone
SVIZZERA
29.04.21 - 16:330

Covid, altri 616 milioni per combattere la crisi

Nell'anno corrente, le uscite necessarie per far fronte alla pandemia sono state così aumentate a 22,9 miliardi.

In caso di annullamento dei grandi eventi, Confederazione e Cantoni copriranno i costi fino a un limite di 300 milioni.

BERNA - Si appesantisce il passivo causato dalle pandemia e dai provvedimenti adottati per farvi fronte, sia a livello sanitario che economico-sociale. Il Consiglio federale ha deciso di stanziare ulteriori 616 milioni di franchi per attenuare le conseguenze del virus.

L'annuncio tardivo del primo supplemento al preventivo 2021 è in parte dovuto alle misure di sostegno alla cultura, precisa un comunicato odierno. Il Consiglio federale crede che le restrizioni sanitarie continueranno e che le spese per la cultura dovranno probabilmente crescere di ulteriori 148 milioni quest'anno.

Eventi - La Confederazione e i Cantoni parteciperanno, con un importo massimo di 150 milioni ciascuno, ai costi non coperti degli eventi pubblici di importanza sovracantonale. In caso di annullamento delle manifestazioni previste per l'estate a venire, Confederazione e Cantoni potrebbero andare incontro a costi pari a 90 milioni ciascuno.

Insieme all'UE - Inoltre, il Consiglio federale intende sostenere l'iniziativa congiunta della Commissione europea e del G20 per accelerare l'accesso agli strumenti di lotta contro il virus con un totale di 300 milioni. A tal fine è necessario un credito supplementare di 226 milioni.

Produzione e ricerca medica - Infine, a metà aprile il Consiglio federale ha approvato una spesa di 100 milioni di franchi per l'acquisto di medicinali e di 50 milioni per investimenti nella produzione e nello sviluppo di farmaci in questo settore. Una parte di questi stanziamenti è stata oggetto di una richiesta urgente alla delegazione delle finanze.

Il quadro generale delle spese - Alla fine di marzo, il Consiglio federale ha adottato il primo supplemento al preventivo 2021, portando le spese totali finora sostenute per contrastare la pandemia a 23,5 miliardi. Complessivamente, nel 2020 la Confederazione ha speso quasi 15 miliardi per far fronte alla pandemia (mezzi stanziati: 31,2 miliardi). Di questa somma, quasi 13 miliardi concernono uscite legate alla previdenza sociale, in particolare per le indennità per lavoro ridotto (10,7 miliardi) e le indennità per perdita di guadagno Covid-19 (2,2 miliardi). Altre voci importanti riguardano gli aiuti ai trasporti, alla cultura e alla sanità. Le perdite su fideiussioni solidali Covid-19 sono ammontate a 60 milioni.Per quanto riguarda le fideiussioni solidali alle aziende in difficoltà, dei 40 miliardi messi a disposizione nel 2020, sono stati assunti impegni per poco più di 15 miliardi. Sui 16,5 miliardi garantiti, fa notare la nota, 1,2 miliardi sono infatti già stati rimborsati.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA / THAILANDIA
5 ore
Niente dosi elvetiche per la “quinta Svizzera” (per ora)
La Confederazione ha le mani legate: i contratti prevedono l'impiego delle dosi entro i confini nazionali
FOTO
ZURIGO
9 ore
Attivisti a Zurigo: 83 fermi e alcuni manifestanti soccorsi
Il bilancio del sit-in che ha avuto luogo oggi nel centro finanziario, all'ingresso di alcune banche
VAUD
10 ore
«Vogliamo abbattere due lupi»
Le autorità vodesi chiedono il permesso alla Confederazione a seguito della predazione di vari vitelli
VALLESE
11 ore
Infortunio sul lavoro: morto un trentenne
L'incidente si è verificato a Zermatt: l'uomo stava effettuando un intervento su una seggiovia
VALLESE
12 ore
Evacuate le terme di Leukerbad, sei feriti
Una fuga di disinfettante ha scatenato il panico alle Alpentherme. Una persona elitrasportata in ospedale
SVIZZERA
12 ore
È stato un Primo Agosto (abbastanza) tranquillo
La polizia non ha dovuto intervenire molte volte durante la festa nazionale: «È stata una notte eccezionalmente calma».
SVIZZERA
13 ore
Covid in Svizzera, nel weekend 2'019 casi
L'Ufficio federale della sanità pubblica segnala anche 24 nuovi ricoveri e tre decessi
URI
14 ore
Axenstrasse riaperta
Da poco prima di mezzogiorno è nuovamente possibile percorrere il tratto stradale
FOTO
ZURIGO
16 ore
Iniziato lo sgombero degli attivisti di Paradeplatz
La polizia è intervenuta per disperdere i manifestanti per il clima che da questa mattina protestavano a Zurigo.
SVIZZERA / SPAGNA
17 ore
Quando la vacanza va storta: «È come essere in prigione»
Due turiste svizzere sono finite nell'Hotel-Quarantena di Ibiza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile