keystone
BERNA
27.04.21 - 14:260

Il "forsennato di Bienne" ricorre contro l'internamento

In febbraio la Camera d'appello ha respinto il ricorso di Kneubühl e confermato la decisione di prima istanza.

Nel 2010 aveva tenuto la città con il fiato sospeso per giorni. Si era trincerato in casa arrivando a sparare contro degli agenti.

BERNA - Peter Hans Kneubühl, il pensionato di Bienne (BE) che nel 2010 si era opposto allo sfratto con le armi, ha presentato ricorso al Tribunale federale (TF) contro la decisione di prorogare il suo internamento emanata dal Tribunale cantonale bernese.

In febbraio la Camera d'appello ha respinto il ricorso di Kneubühl e confermato la decisione di prima istanza. Il suo avvocato aveva già preannunciato allora che avrebbe portato il caso fino al Tribunale federale.

Kneubühl, soprannominato "il forsennato di Bienne", nel 2010 aveva tenuto la città con il fiato sospeso per giorni. La sua casa doveva essere messa all'asta pubblicamente, a seguito di una lunga disputa ereditaria con la sorella. Il giorno del previsto sfratto, l'8 settembre, Kneubühl si era trincerato in casa. I tentativi di contatto da parte delle autorità e della polizia sono caduti nel vuoto.

Nei giorni successivi, il pensionato aveva sparato diversi colpi d'arma da fuoco dall'abitazione e aveva ferito gravemente un poliziotto alla testa. Era poi riuscito a fuggire e, malgrado un imponente dispositivo, le forze dell'ordine non sono riuscite a rintracciarlo fino al 17 settembre.

Nel 2013 il Tribunale regionale di Bienne ha stabilito che l'uomo non era responsabile dei suoi atti e ha disposto un trattamento terapeutico stazionario in un istituto chiuso. Secondo una perizia psichiatrica, Kneubühl soffriva di gravi turbe deliranti al momento dei fatti e non poteva dunque rendersi conto del carattere illecito del suo agire. Il pensionato ha sempre rifiutato la terapia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
57 min
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
1 ora
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
2 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
3 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
3 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
SVIZZERA
3 ore
Crisi cardiache: per paura del virus si muore a casa
Il picco è stato raggiunto durante il primo lockdown. Una situazione che rischia di ripetersi
SVIZZERA
20 ore
Couchepin: «Bisogna ignorare le provocazioni di Maurer»
Secondo l'ex consigliere federale, il ministro fa «il solito gioco dell'UDC»
GRIGIONI
20 ore
Incidente a Laax: due giovani morti e un ferito grave
Il conducente del mezzo ha perso il controllo finendo fuori strada e contro un muro
FOTO
ZURIGO
21 ore
Fanno esplodere un bancomat, ma fuggono a mani vuote
I soliti ignoti hanno preso di mira un apparecchio di Hüntwangen, nel Canton Zurigo
ZURIGO
22 ore
I contrari alla misure Covid manifestano a Winterthur
A migliaia hanno protestato contro la presunta censura e la «dittatura delle vaccinazioni».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile