srf
GRIGIONI
26.04.21 - 23:370
Aggiornamento : 27.04.21 - 07:25

La Posta si scusa per la perdita del Rolex

L'orologio di lusso messo all'asta su Ricardo non è mai arrivato all'acquirente.

Si sospetta il furto da parte di un dipendente dell'ufficio postale.

COIRA - Nessun lieto fine, ma un piccolo seguito. Avevamo già descritto la disavventura del grigionese che, acquistato lo scorso dicembre un Rolex usato su Ricardo, si era visto recapitare solo la confezione.

Un'indagine (svolta dall'acquirente grazie a un amico che lavora in Posta) aveva permesso di scoprire che non si era trattato di una truffa.

Pacco alleggerito - Il peso di una spedizione è monitorato ed esiste un registro che ne tiene traccia. Così si è visto che la sera del 28 dicembre, quando il pacco è stato inviato da Friburgo, pesava circa 960 grammi. Nel centro di distribuzione di Frauenfeld, intorno a mezzanotte, il pacco pesava anche 960 grammi. Tre ore dopo, a Untervaz (GR), ne pesava solo 840. Quindi 120 in meno, che è esattamente il peso dell'orologio.

Inizialmente La Posta ha dichiarato che non vi erano prove attendibili del furto e non erano state riscontrate irregolarità, ma che avrebbe proseguito nelle indagini. 

Ad oggi l'orologio, del valore di 8 mila franchi, non è ancora ricomparso. La Posta, però, ha ammesso l'evidenza. Stando al "Bündner Tagblatt", la perdita di peso del pacco dimostra che l'orologio non può essere andato semplicemente perso.

I dipendenti non solo avrebbero dovuto effettuare una ricerca per capire come mai la spedizione era stata alleggerita, ma avrebbero dovuto anche segnalarlo internamente. Che ciò non sia accaduto è un errore. Per questo, La Posta ha presentato una denuncia penale e si è scusata con l'acquirente di Sedrun.

Se alla fine si dovesse scoprire che un dipendente ha effettivamente rubato l'orologio, l'intero importo verrà rimborsato al destinatario.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
CANTONE/SVIZZERA
2 ore
«Si faccia di più per il clima»
Le manifestazioni si sono svolte in tutta la Svizzera. Gli attivisti hanno fatto sentire la loro voce anche a Bellinzona
NEUCHÂTEL
6 ore
Pugnalò due volte la ex, condannato a quattro anni e mezzo di prigione
L'imputato è stato ritenuto colpevole di tentato omicidio. Il giudice: «Il rischio di conseguenze mortali era elevato».
SVIZZERA
10 ore
«Genero biglietti per il treno gratis, come e quando voglio»
Sfruttando una falla nel sistema informatico delle FFS, un 16enne è riuscito a ottenere diversi biglietti senza pagarli.
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
11 ore
King Roger ora ha anche un tram tutto suo
A Basilea è entrato in funzione un convoglio dedicato al campione della racchetta.
SVIZZERA
12 ore
Covid-19: altri 1288 casi e 36 ricoveri in Svizzera
Ieri erano stati registrati 1478 contagi e 13 ospedalizzazioni. Una settimana fa rispettivamente 952 e 22.
NEUCHÂTEL
16 ore
Focolaio Covid in casa anziani, nonostante il vaccino
Su 31 residenti, 22 sono stati contagiati. E questo nonostante una copertura vaccinale del 91% fra gli ospiti.
CANTONE/ SVIZZERA
17 ore
Più sicurezza nelle gallerie (non soltanto nel San Gottardo)
A seguito dell'incidente del 24 ottobre 2001, è scattato un programma da 1,6 miliardi per rendere più sicuri i tunnel
SVIZZERA
19 ore
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
1 gior
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
1 gior
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile