Immobili
Veicoli
keystone
VALLESE
09.04.21 - 11:150
Aggiornamento : 11:41

Voleva radunare 600 persone, e poi tatuarsi

La sfida lanciata da un 18enne a Sion: denunciato assieme a 10 amici

SION - Undici giovani fra i 15 e i 24 anni d'età saranno denunciati in relazione al raduno non autorizzato di circa 300 studenti avvenuto lo scorso primo aprile sulla Place de la Planta a Sion. Dovranno rispondere di sommossa e di violenza o minaccia contro le autorità.

Stando a una nota della polizia cantonale vallesana, all'origine del raduno c'è un ragazzo di 18 anni che «ha ammesso di aver lanciato una sfida che consisteva nel farsi tatuare i castelli del capoluogo se fosse riuscito a riunire più di 600 persone».

Il giovane ha riconosciuto di aver violato l'ordinanza Covid-19 e sarà denunciato al Ministero pubblico. Saranno inoltre deferiti all'autorità giudiziaria anche altri dieci giovani fermati nel corso del raduno.

Stando alla nota, tutti rischiano «pene detentive fino a tre anni o sanzioni pecuniarie, e nel caso dei minorenni delle prestazioni personali (sotto forma di un lavoro di utilità pubblica o di sessioni di sensibilizzazione, ndr.) o multe».

Nel tardo pomeriggio di giovedì primo aprile, all'inizio delle vacanze scolastiche di Pasqua, la polizia era intervenuta nel capoluogo vallesano per disperdere l'assembramento. Dopo un primo contatto della polizia regionale con gli studenti era dovuta intervenire la polizia cantonale, che ha fermato alcuni giovani che hanno lanciato oggetti contro le forze dell'ordine.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
Esplosione in casa, 18enne gravemente ferito
La deflagrazione sarebbe stata causata da una miscela pirotecnica autoprodotta.
SVIZZERA
2 ore
«È sempre più un'influenza stagionale»
C'è chi rivolge lo sguardo al prossimo autunno, esprimendo preoccupazione per l'emergenza di nuove varianti del Covid.
SVIZZERA
4 ore
Quando sei miliardi non bastano
La Confederazione potrebbe dover sborsare un ulteriore miliardo per l'acquisto dei jet da combattimento F-35.
GINEVRA
5 ore
La rissa fra "bande" degenera e partono alcuni spari
I fatti sono avvenuti in un bar del quartiere ginevrino di Plainpalais. Nessuno è rimasto ferito.
SVIZZERA
7 ore
Quegli spinosi miliardi degli oligarchi con i quali non si sa bene che fare
In Svizzera sono 6 (ma c'è chi dice che siano molti, molti di più) e per la legge elvetica non si possono toccare
SVIZZERA
8 ore
Anche il WEF 2022 si tinge di guerra
Al via oggi nella capitale grigionese il summit economico, attesi 50 capi di stato e anche Zelensky e Stoltenberg
SCIAFFUSA
10 ore
L'alcol, l'incidente e la fuga
Il conducente ha perso il controllo dell'auto, urtando una vettura ferma a un semaforo
SVIZZERA
10 ore
L'estate svizzera «potrebbe raggiungere i 40 gradi»
Le previsioni di Thomas Bucheli, caporedattore di SRF Meteo, dopo le temperature "non normali" del mese di maggio.
SVIZZERA
20 ore
Party, vodka e caviale: perché al Wef di Davos si sentirà la mancanza dei miliardari russi
La rappresentativa, ufficialmente non grata, era solita portare nella città grigionese feste esclusive ed esosissime
FRIBURGO
21 ore
Ciclista deceduto sul ciglio della strada
Il 69enne era stato trovato privo di sensi, i tentativi di rianimarlo sono stati inutili
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile