Auto truccate nel mirino della polizia
POLCA ZG
ZUGO / ARGOVIA
06.04.21 - 13:440
Aggiornamento : 15:11

Auto truccate nel mirino della polizia

Durante il weekend pasquale le autorità zughesi e argoviesi hanno svolto operazioni anti-rumore

ZUGO / AARAU - Un weekend lungo di bel tempo. E sulle strade arrivano anche i cosiddetti “sboroni dell'auto” (autoposer), che con i loro mezzi effettuano rumorose sgasate. Ma nel Canton Zugo le autorità erano pronte a intercettarli: durante il weekend di Pasqua ha infatti avuto luogo un'operazione antirumore che è sfociata nella denuncia di sei conducenti.

Nello specifico - come fa sapere la polizia cantonale zughese - giovedì 1. aprile a zugo un 24enne è stato fermato in quanto faceva salire i giri del motore in folle. Altri tre giovani (un 18enne, un 27enne e un 33enne) sono finiti in un controllo della polizia il 2 aprile, sempre a Zugo. Altri due (un 40enne e un 23enne) il 4 aprile, a Baar e Zugo. Tutti a causa del rumore prodotto con l'auto.

Un'operazione analoga ha avuto luogo, sempre durante il weekend pasquale, anche nel Canton Argovia. In questo caso, nel mirino delle autorità c'erano anche le auto truccate e i pirati della strada. Almeno una decina di conducenti sono infatti incappati in controlli radar circolando a velocità ben superiori a quelle consentite (un 31enne è per esempio stato pizzicato a 102 chilometri orari sui cinquanta).

Inoltre la polizia cantonale argoviese è intervenuta anche per un raduno di macchine e ha intercettato mezzi truccati. Nel corso del weekend sono stati sequestrati otto veicoli, come si legge in una nota.

POLCA AG
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Vaccino di buon mattino? Potrebbe essere più efficace
Lo dimostra un recente studio condotto dall'Università di Ginevra.
BERNA
2 ore
Alpinista morto sulla Jungfrau
È finito in un crepaccio: il corpo è stato trovato a una profondità di circa 27 metri
SVIZZERA
4 ore
Certificato sulle piste: «Non è l'associazione di categoria che decide»
«È presuntuoso dire già che non ci sarà un obbligo di Covid-pass sulle piste. Sarà il Consiglio federale a decidere».
SVIZZERA
4 ore
Positivi in forte aumento, decessi e ricoveri in calo
Stando all'aggiornamento dell'UFSP, sono due i nuovi decessi avvenuti a causa di un decorso infelice della malattia.
SVIZZERA
5 ore
In Svizzera si scierà senza certificato Covid
Lo ha deciso l'associazione di categoria degli impianti. Sulle funivie sarà invece obbligatoria la mascherina
SVIZZERA
6 ore
Berna autorizza una manifestazione contro il certificato Covid
I promotori si sono impegnati a rispettare un piano di sicurezza. E sconsigliano di prendere parte a proteste abusive
SVIZZERA
6 ore
I ghiacciai perdono ancora terreno, nonostante la neve e l'estate fresca
Nel 2021 hanno perso l'1% del loro volume, come rilevato dall'Accademia svizzera di scienze naturali
SVIZZERA
8 ore
Altre cinque aziende si impegnano per il clima
PostFinance, Autopostale, SSR, Flughafen Zürich e RUAG hanno aderito all'iniziativa energia e clima esemplare
SVIZZERA
9 ore
La paura del black-out riaccende il dibattito sul nucleare
L'esperto: «L'approvvigionamento elettrico deve avere la massima priorità». E le fonti rinnovabili non bastano
SVIZZERA
10 ore
La terza dose è sempre più vicina
Swissmedic dovrebbe approvarla entro la fine di ottobre. Rudolf Hauri: «Meglio non aspettare troppo».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile