20 Minuten
+18
ZURIGO
03.03.21 - 17:030
Aggiornamento : 22:44

«Il fumo si vede da chilometri di distanza»

Un gigantesco incendio è divampato questo pomeriggio in un'area aziendale di Hinwil.

Interrotto anche il traffico ferroviario.

ZURIGO - Un gigantesco incendio è scoppiato questo pomeriggio nei locali di un'azienda a Hinwil (ZH), sprigionando una grande quantità di fumo. Le fiamme sono state domate verso le 17.00 dai pompieri. Al momento non si segnalano vittime.

«La colonna di fumo che si alza nel cielo può essere vista da chilometri di distanza», hanno spiegato alcuni testimoni a 20 Minuten. Nei locali dell'azienda colpita si trova, fra l'altro, anche una fabbrica di trattori. Ma cosa esattamente abbia preso fuoco - precisa la polizia cantonale di Zurigo all'agenzia Keystone-ATS non è ancora chiaro.

Il rogo, segnalato ai servizi di emergenza alle 13.45, è scoppiato vicino ai binari della ferrovia, e il collegamento tra Wetzikon e Hinwil - come precisato dalle FFS su Twitter - ha dovuto essere interrotto per circa un'ora.

keystone-sda.ch (ALEXANDRA WEY)
Guarda tutte le 22 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Ro 9 mesi fa su tio
Un rogo ha 2 cause: naturali o dolose. C’è però una differenza la prima si propaga lentamente, se non ci sono idrocarburi, legnami et cetera, la seconda invece velocemente. Sono troppo gli incendi che divampano velocemente e non parlo di questo caso specifico, ma tutti o quasi vengono fatti passare per cause naturali, stranamente.
F/A-19 9 mesi fa su tio
@Ro Due sono anche i motivi per cui questi incendi vengono fatti passare come naturali, o per incompetenza od impossibilità a dimostrare il contrario oppure per accordi precedentemente presi tra le parti in causa e cioè tra chi appicca il fuoco e chi deve riconoscerne le cause o tra chi poi dovrà pagarne la fattura finale. Almeno lo presumo.
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Misure anti-Covid, i Cantoni si fanno sentire
Tra i contrari anche il Ticino, che boccia anche l'idea dei test nelle scuole.
SVIZZERA
5 ore
Tre morti in A3: condannato per omicidio intenzionale
Una manovra folle è costata cara a un 47enne alla guida di una Porsche. Ma ancora di più alle sue vittime
SVIZZERA
7 ore
Così Netflix spenna gli svizzeri
Lo streaming costa anche il 30 per cento in più rispetto ai paesi limitrofi. Ma c'è un modo per pagare meno
ZURIGO
9 ore
Le cure intense zurighesi sono piene
All'ospedale universitario è stato raggiunto un tasso di occupazione del 98%
SVIZZERA
9 ore
Si apre il mese con oltre 10mila casi e 22 decessi
Tensione a livello ospedaliero: i pazienti Covid occupano ora il 27% dei letti di cure intense.
BASILEA CITTÀ
11 ore
Studente contagiato da Omicron, 100 persone in quarantena
Uno dei primi due casi di Omicron accertati in Svizzera è stato rilevato a Basilea, al ginnasio Kirschgarten.
ZUGO
12 ore
Distrugge uno spartitraffico e scappa
I danni dell'incidente avvenuto ieri sera allo svincolo autostradale di Rotkreuz ammontano a diverse migliaia di franchi
SVIZZERA
13 ore
Inflazione in aumento, anche in Svizzera
A novembre nel nostro paese è salita all'1,5%
SVIZZERA
13 ore
Omicron in Svizzera, ecco il terzo caso
La persona contagiata si trova in isolamento. I primi due casi erano stati confermati ieri sera
SVIZZERA
14 ore
Affitti, il tasso di riferimento resta all'1,25%
È il livello più basso di sempre, in vigore dal marzo del 2020
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile