POLCA AG
Nel 2016 l'imputato aveva avuto un colpo di sonno e aveva investito una donna che teneva in braccio un neonato di 24 giorni.
ARGOVIA
09.02.21 - 18:190
Aggiornamento : 18:59

Neonato morto in un incidente stradale: «Fu omicidio colposo»

Condannato a diciotto mesi sospesi il 38enne che nel 2019 in Argovia si trovava al volante dell'auto

UNTERKULM - Un uomo di 38 anni è stato riconosciuto colpevole di omicidio colposo per un incidente della strada avvenuto alla fine del 2019 a Dürrenäsch (AG) che provocò la morte di un neonato. L'automobilista, che nel frattempo si è trasferito in Francia, è stato condannato oggi dal tribunale distrettuale di Kulm (AG) a una pena detentiva di 18 mesi con la condizionale.

La Corte ha seguito fino in fondo la richiesta della pubblica accusa. L'uomo dovrà pagare anche una multa di 2'000 franchi e la sospensione condizionale sarà valida per un periodo di prova di tre anni. La sentenza non è ancora definitiva.

Neonato ferito a morte - Nel pomeriggio del 23 dicembre 2016, verso le 16:15, l'automobilista, colpito da un colpo di sonno, era finito con la sua vettura su un marciapiede del piccolo comune argoviese, investendo senza frenare una mamma che stava camminando con un bambino di un anno nel passeggino e il bebè di 24 giorni fra le braccia.

Il neonato fu trasportato in elicottero all'ospedale pediatrico, dove morì il giorno seguente. Anche la giovane madre e l'altro figlio riportarono ferite gravi.

L'uomo, che non aveva precedenti penali, viveva a Dürrenäsch al momento dell'incidente. In aula, ha raccontato di avere avuto un "blackout", di non ricordarsi nulla dell'accaduto e di essersi svegliato soltanto dopo l'incidente.

L'imputato aveva problemi di sonno a causa del suo lavoro a turni, ha sottolineato la pubblica accusa. Nessuno si addormenta al volante senza rendersene conto. Con il suo comportamento ha messo in pericolo anche la vita di altri due bambini a bordo della sua vettura.

La difesa si è battuta per il proscioglimento, sostenendo che non si può escludere che una malattia del suo cliente potesse aver causato l'incidente.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Berna
2 ore
Test gratuiti: sì, ma non tutti
Il Consiglio degli Stati vuole escludere antigenici rapidi per uso personale e sierologici non ordinati dal cantone
SVIZZERA
3 ore
Due bambini rimpatriati dalla Siria
L'operazione è effettuata con il consenso della madre e in collaborazione con le varie autorità.
VALLESE
4 ore
Meteorite si schianta su un ghiacciaio vallesano
Grande quanto un mandarino, è precipitato sul ghiacciaio di Corbassère ma non è ancora stato trovato.
SVIZZERA
6 ore
Triage? «I vaccinati abbiano la precedenza in terapia intensiva»
Precedenza a chi ha ricevuto il vaccino? L'Accademia svizzera delle scienze mediche non ne vuole sentir parlare.
SVIZZERA
6 ore
Solo vaccinati e guariti al posto della mascherina? «I casi aumenteranno»
Discoteche e palestre puntano su vaccinati e guariti e schivano la mascherina obbligatoria.
LUCERNA
7 ore
Traffico di esseri umani, sotto accusa la ex gestrice di un bordello
La 54enne avrebbe costretto alla prostituzione almeno 29 donne thailandesi, sfruttando le loro difficoltà finanziarie.
BERNA
8 ore
Covid: pochissime morti fra i vaccinati
In quasi 9 decessi su 10 le vittime non erano state completamente vaccinate.
VAUD
9 ore
Il boss della 'ndrangheta non può entrare
Leo Caridi era stato estradato in Italia dove è stato condannato a 9 anni e 6 mesi
ZURIGO
10 ore
Il caffè al bar si fa sempre più salato
La bevanda energizzante aumenta di prezzo, i ristoratori si sentono a rischio
BERNA
11 ore
Droghe, la lista si allunga
L'elenco degli stupefacenti viene integrato con delle "new entry"
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile