Keystone - foto d'archivio
ZURIGO
02.02.21 - 19:490

Abusi e maltrattamenti sulla bimba di tre anni che curava

L'uomo è stato condannato a tre anni e mezzo di reclusione a all'espulsione dalla Svizzera per dieci anni

ZURIGO - Un cittadino italiano è stato condannato oggi dal tribunale distrettuale di Zurigo per aver abusato di una bambina di tre anni. La Corte gli ha inflitto una pena di tre anni e mezzo di reclusione, nonché l'espulsione dalla Svizzera per un periodo di dieci anni.

L'ex compagna dell'uomo, a conoscenza dei fatti, è stata invece condannata a una pena pecuniaria sospesa di 180 aliquote giornaliere di 80 franchi. La donna aveva ricevuto foto e video degli abusi e dei maltrattamenti della piccoletta. Inoltre, quando lavorava in qualità di funzionaria dell'ufficio fallimenti del canton Zurigo, aveva trasmesso dati illegalmente, rendendosi colpevole di abuso d'autorità.

L'imputato, secondo l'atto d'accusa, tra il 2017 e il 2018 aveva abusato in più occasioni della figlia di una vicina, della quale avrebbe dovuto prendersi cura. Alla pena si aggiungono oltre 16'000 franchi di risarcimento nei confronti della bambina e della madre.

L'uomo non potrà lavorare con bambini almeno per dieci anni.

In tribunale, l'uomo ha negato tendenze pedofile. Ciò, secondo la Corte, ha reso i reati ancora più gravi, poiché non seguendo un impulso interiore era più libero nelle sue decisioni.

Il Ministero pubblico aveva chiesto sei anni di reclusione e l'espulsione dalla Confederazione, mentre la difesa proponeva una condanna di due anni di prigione sospesi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Roche prepara il test antigenico per Covid e influenza
Il kit combinato permetterà di ottenere i risultati in 30 minuti
SVIZZERA
10 ore
Comprato per 8,90 franchi, venduto per 37'500 franchi
C'è sempre tantissimo interesse per la novità messa in circolazione dalla Posta Svizzera, ma qualcuno storce il naso
SVIZZERA
17 ore
Il vaccino sarà più caro
Le casse malati dovranno pagare 25 franchi a dose contro i 5 attuali. Per gli assicurati sarà comunque ancora gratuito.
SVIZZERA
17 ore
Un altro effetto del coronavirus: la rabbia
La pandemia ha reso molte persone più aggressive. A farne le spese è spesso chi lavora in campo medico o nei trasporti.
SVIZZERA
18 ore
Subaffitti: impedire gli abusi
Posti in consultazione tre progetti che riguardano le locazioni. Le reazioni di proprietari e inquilini però divergono.
SVIZZERA
19 ore
Attivista no vax rifiuta di pagare le tasse
Dopo il sì alla Legge Covid, Daniel Trappitsch non intende versare altri contributi.
ARGOVIA
22 ore
Hanno dovuto scegliere chi ricoverare
Il primo caso alla clinica Hirslanden di Aarau, dove metà del reparto è occupato da pazienti Covid.
ARGOVIA
22 ore
Incendio in un appartamento, morta una donna
Il rogo è divampato ieri sera in una casa plurifamiliare a Döttingen. Ancora ignote le cause.
SVIZZERA
1 gior
Più divieti per i non vaccinati: «È un'opzione»
Le parole di Lukas Engelberger. E su un eventuale obbligo vaccinale: «Pericoloso per il rapporto tra Stato e cittadini»
SVIZZERA
1 gior
«Misure incoerenti. Svizzeri discriminati rispetto ai frontalieri»
Viaggi, vaccini e terze dosi. Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale sulle decisioni annunciate venerdì
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile