Keystone
GRIGIONI
28.01.21 - 11:040

La variante inglese mette "in quarantena" Arosa

Fino al 6 febbraio il collegamento con gli impianti sciistici di Lenzerheide verrà sospeso.

E si procederà con dei test a tappeto dopo che sono stati individuati 14 casi di virus mutato nella scuola locale.

AROSA - A causa della presenza di coronavirus mutato, Arosa ha deciso di procedere ai test di area, di chiudere temporaneamente la scuola, di introdurre l'uso obbligatorio della mascherina e di interrompere il collegamento fra gli impianti sciistici di Arosa e di Lenzerheide.

Sulla base di informazioni proprie, martedì mattina l'Ufficio della sanità pubblica dei Grigioni aveva registrato tre casi di coronavirus mutato nella scuola di Arosa. In seguito a una verifica condotta immediatamente nell'istituto interessato, la Cancelleria dello stato comunica che «stati individuati 14 casi, tutti attribuibili alla nuova variante». Per proteggere la salute della popolazione e degli ospiti di Arosa, l'Ufficio della sanità pubblica dei Grigioni chiude la scuola fino a sabato 6 febbraio.

Venerdì e sabato prossimi saranno testati la popolazione e gli ospiti nel comune. I test PCR saranno eseguiti sulla falsa riga di quanto praticato nel progetto pilota del dicembre 2020 e la scorsa settimana a St. Moritz. Gli esiti non sono attesi prima di domenica sera.

Al fine di evitare un miscuglio di turisti degli sport invernali, il collegamento fra i due comprensori sciistici di Arosa e Lenzerheide è sospeso fino a sabato 6 febbraio compreso. Gli impianti di risaliti di Arosa e Lenzerheide rimangono aperti e vengono gestiti in modo separato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
LUCERNA
12 min
Il medico "corona-scettico" non ci sta
Il dottore di Ebikon giudica «totalmente sproporzionate» le accuse rivoltegli dalle autorità sanitarie.
SVIZZERA
1 ora
La sorella più intelligente di SwissCovid
Si chiama NotifyMe Check-in, è un'app sviluppata dal Politecnico di Losanna e promette bene
BASILEA CITTÀ
1 ora
Vaccinazioni: a Basilea può già annunciarsi chiunque, ma in pochi lo sanno
Chi non rientra nei gruppi prioritari finisce su una lista d'attesa. Anche in altri cantoni è così. Non in Ticino.
FOTO
ZURIGO
3 ore
«Ikea ora fa le vaccinazioni?»
Le lunghe code davanti ai negozi evocano reazioni ironiche e indignate.
BERNA
4 ore
Al Nazionale le sovvenzioni ai portali d'informazione, agli Stati le doppie imposizioni
La Camera dei cantoni tratterà anche l'"iniziativa 99%" della GISO, già bocciata dalla Camera del popolo.
FOTO
LUCERNA
12 ore
Solidarietà per il medico "corona-scettico": a Lucerna sfilano in 350
La sospensione di un professionista di Ebikon decretata dal Cantone non è andata giù a diverse persone.
BERNA
13 ore
Piccole tracce di TNT nelle acque sotterranee di Mitholz
Si tratta comunque di concentrazioni ampiamente al di sotto dei valori limite.
LUCERNA
18 ore
Medico si oppone alle misure anti-covid: non può più esercitare
L'autorizzazione gli è stata temporaneamente revocata perché ha violato i suoi doveri professionali.
FOTOGALLERY
SVIZZERA
18 ore
Quante code "non necessarie" fuori dai negozi
Le immagini dei lettori da un capo all'altro della Svizzera: code anche di 500 metri
SVIZZERA
20 ore
Covid fonte di stress per gli infermieri
Un'indagine condotta su 4100 infermieri ha evidenziato che durante la pandemia lo stress è notevolmente aumentato.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile