Keystone
GRIGIONI
28.01.21 - 11:040

La variante inglese mette "in quarantena" Arosa

Fino al 6 febbraio il collegamento con gli impianti sciistici di Lenzerheide verrà sospeso.

E si procederà con dei test a tappeto dopo che sono stati individuati 14 casi di virus mutato nella scuola locale.

AROSA - A causa della presenza di coronavirus mutato, Arosa ha deciso di procedere ai test di area, di chiudere temporaneamente la scuola, di introdurre l'uso obbligatorio della mascherina e di interrompere il collegamento fra gli impianti sciistici di Arosa e di Lenzerheide.

Sulla base di informazioni proprie, martedì mattina l'Ufficio della sanità pubblica dei Grigioni aveva registrato tre casi di coronavirus mutato nella scuola di Arosa. In seguito a una verifica condotta immediatamente nell'istituto interessato, la Cancelleria dello stato comunica che «stati individuati 14 casi, tutti attribuibili alla nuova variante». Per proteggere la salute della popolazione e degli ospiti di Arosa, l'Ufficio della sanità pubblica dei Grigioni chiude la scuola fino a sabato 6 febbraio.

Venerdì e sabato prossimi saranno testati la popolazione e gli ospiti nel comune. I test PCR saranno eseguiti sulla falsa riga di quanto praticato nel progetto pilota del dicembre 2020 e la scorsa settimana a St. Moritz. Gli esiti non sono attesi prima di domenica sera.

Al fine di evitare un miscuglio di turisti degli sport invernali, il collegamento fra i due comprensori sciistici di Arosa e Lenzerheide è sospeso fino a sabato 6 febbraio compreso. Gli impianti di risaliti di Arosa e Lenzerheide rimangono aperti e vengono gestiti in modo separato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA / STATI UNITI
44 min
«Al lavoro per un mondo più resiliente e più giusto»
Il presidente della Confederazione ha parlato alla 76esima Assemblea generale dell'Onu
FOTO
VAUD
2 ore
2000 in piazza a Losanna contro il certificato Covid all'università
La manifestazione non era autorizzata ma si è svolta senza problemi
FOTO
SVIZZERA
3 ore
I raduni per protestare contro la violenza della polizia
I raduni sono avvenuti su appello del collettivo "Exit Racism Now"
ZURIGO
3 ore
Parmelin vuole giornate lavorative di 15 ore e più lavoro domenicale
Il ministro dell'Economia ha presentato un “compromesso” relativo alla legge sull'orario di lavoro.
SVIZZERA
5 ore
La cultura vuole ancora i test gratuiti
Secondo gli esponenti del settore si è ancora lontani dalla normalità e dal 1° ottobre potrebbe esserci un peggioramento.
SVIZZERA
6 ore
GastroSuisse pretende l'indennizzo
I presidenti delle 26 sezioni cantonali auspicano inoltre un rapido piano di uscita dalla pandemia.
SVIZZERA
6 ore
Condannati tre manifestanti in bici
Avevano partecipato a una manifestazione a maggio 2020, infrangendo le norme anti-Covid
SVIZZERA
9 ore
«La Confederazione paghi i test»
Lo chiedono gli studenti universitari, in una lettera diffusa oggi
SVIZZERA
9 ore
Il detenuto Carlos è quasi un brand
Sul web si vendono magliette dedicate a lui. Giocattoli e altri gadget. L'iniziativa di un collettivo di artisti
SVIZZERA
10 ore
Infezioni e ricoveri: «La situazione si sta calmando»
Si è tenuta oggi la conferenza stampa degli esperti della Confederazione sull'evoluzione epidemiologica in Svizzera.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile