Keystone (archivio)
VALLESE
25.01.21 - 18:290

Valanga in Vallese, lo snowboarder si è autodenunciato

Grazie alla sua testimonianza è stato possibile escludere il ferimento di persone.

No comment, per ora, sull'eventuale copertura delle spese legate all'intervento dei soccorritori.

SION - Lo snowboarder che ieri pomeriggio ha causato il distacco di una valanga a margine del comprensorio sciistico di St-Luc e Chandolin, nel Vallese centrale, e che era ricercato dai responsabili dei soccorsi e dalla polizia, si è annunciato. Le sue dichiarazioni hanno permesso definitivamente di escludere il ferimento di persone.

«Con questo annuncio, siamo stati in grado di assicurarci che nessun altro si trovava nella zona al momento della valanga. Il lavoro della polizia è finito"» ha indicato a Keystone-ATS un portavoce.

L'allarme per la valanga era stato lanciato da uno sciatore, aveva indicato oggi alla radio privata vallesana Rhône FM Armon Cantieni, direttore degli impianti di risalita delle località turistiche, e il dispiegamento dei soccorsi, anche con elicotteri, era stato considerevole.

Lo snowboarder era tra l'altro ricercato per fare chiarezza sulla dinamica dell'accaduto. Stando alla testimonianza di terzi, infatti, la colata di neve avrebbe investito uno snowboarder. Il testimone in questo caso non ne aveva parlato come responsabile della valanga, ma come potenziale vittima. Le autorità continuavano però a pensare che in realtà nella zona vi fosse un solo appassionato di snowboard, all'origine della colata di neve.

Ora, grazie alle indicazioni dello sportivo, qualsiasi dubbio sulla presenza di un ulteriore snowboarder può essere eliminato e vi è la certezza definitiva che non vi sono feriti, si legge sulla pagina Facebook del comprensorio sciistico.

Contattato a fine pomeriggio da Keystone-ATS, Cantieni indica di non voler fornire ulteriori informazioni sulla vicenda. Lo snowboarder era ricercato anche per coprire le spese d'intervento dei soccorritori. Su questo aspetto vige dunque un no comment.

Se lo sportivo avesse fornito informazioni sufficienti, «avremmo potuto potenzialmente annullare le operazioni di ricerca. Ci sarebbero stati dei costi per l'intervento, ma nettamente inferiori a quelli determinati da una ricerca capillare», aveva spiegato in giornata Briguet.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BASILEA CITTA'
2 ore
Novartis collabora alla produzione di un nuovo vaccino
Il gruppo farmaceutico renano prevede di avviare la produzione di principi attivi nei prossimi mesi.
BERNA
3 ore
Dibattito urgente sul coronavirus il 17 marzo
Lo terrà il Consiglio nazionale. Saranno cinque gli interventi parlamentari riguardanti la pandemia in corso.
SVIZZERA
3 ore
In Svizzera 1'223 contagi e 9 morti in 24 ore
Restano stabili i numeri della pandemia, che sinora ha registrato 561'068 casi accertati
SVIZZERA
4 ore
Antenne 5G nel mirino dei ricattatori
Ignoti hanno incendiato un impianto di Swisscom, chiedendo agli operatori di versare milioni a favore dei bambini
SVIZZERA
5 ore
Massacrarono una donna a martellate: condanna confermata
Il Tribunale federale ha respinto i ricorsi inoltrati dagli autori del tentato assassinio avvenuto nel 2016 a Ginevra
SVIZZERA
6 ore
Che anno da record per le dogane
Boom di merci contraffatte e più sequestri di droga ai valichi. Chiusi valichi secondari e al via controlli sistematici
BERNA
6 ore
Brutto colpo per aeroporto di Berna, Flybair congela attività
Il primo esercizio dell'azienda si chiude con una perdita di 760'000 franchi
ZURIGO
6 ore
Crisi Swiss: «Un salto indietro di 50 anni»
Le vendite hanno subito una flessione di oltre il 70%. Previsto un ridimensionamento del 10%.
SVIZZERA
6 ore
Sulla Legge Covid-19 il Governo sia «meno centralista»
Il Consiglio agli Stati auspica la concessione di una «maggiore fiducia» ai Cantoni.
ZURIGO
9 ore
La popolazione sostiene le misure del Consiglio federale
In alcuni casi, addirittura, avrebbe decretato misure più severe.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile