Keystone
GINEVRA
19.01.21 - 19:090

I doganieri li fermano due volte, allora passano in bus

Due persone hanno rifiutato, in due valichi diversi, di pagare i dazi per importare la carne che trasportavano.

Tenaci, hanno studiato un modo alternativo per entrare in Svizzera. Ma si sono fatti nuovamente beccare.

GINEVRA - Multato due volte di seguito a due diversi valichi di frontiera tra la Francia e la regione ginevrina per aver tentato di passare illegalmente circa 20 chili di carne, un uomo ha perseverato ed è stato poi fermato con la merce in Svizzera. Si tratta di un contrabbandiere recidivo.

Tre tentativi di attraversamento del confine nel medesimo giorno per importare illegalmente merce è un fatto raro, ha indicato all'agenzia Keystone-ATS Donatella Del Vecchio, portavoce dell'Amministrazione federale delle dogane (AFD) per la Svizzera romanda.

La rocambolesca vicenda è iniziata sabato verso mezzogiorno al posto doganale di Mategnin (GE) dove un controllo puntuale ha consentito di scoprire 19,8 chili di carne in un veicolo. Il conducente, un Portoghese di 50 anni, e il suo passeggero, un connazionale di 44, entrambi domiciliati in Svizzera non avevano dichiarato la merce.

Al passeggero, al quale apparteneva la carne, è stata inflitta una multa. Non volendo pagare i dazi doganali per importare la merce in Svizzera, l'uomo è ritornato in Francia con la carne, accompagnato dal conducente.

Ma, 45 minuti più tardi, i due hanno tentato di riattraversare il confine a Ferney-Voltaire, dogana situata non molto lontano da Mategnin, con il loro carico di carne. Anche in questo caso il passeggero si è rifiutato di pagare i dazi doganali ed è ripartito alla volta della Francia assieme al conducente.

Ma i due hanno perseverato nel loro obiettivo di far passare la carne in Svizzera. Il passeggero questa volta ha preso un autobus dei trasporti pubblici per attraversare il confine. Ha poi ritrovato il suo connazionale, che aveva varcato la frontiera da solo, al posto doganale di Mategnin, dove erano già stati controllati. Sono quindi stati fermati in territorio svizzero da una pattuglia dell'AFD.

Il proprietario della carne è stato nuovamente multato e la merce gli è stata sequestrata. L'uomo era già stato fermato nel novembre scorso per fatti simili. Allora la multa era ammontata a oltre un migliaio di franchi. L'AFD non ha invece precisato l'importo delle multe che gli sono state inflitte sabato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
Violento frontale, in gravi condizioni entrambi i conducenti
Per motivi ancora da chiarire, il giovane ha invaso la corsia opposta.
FOTO
BERNA
1 ora
Ad Aegerten è spuntata un'anfora di duemila anni
La scoperta risale alla scorsa primavera. Il contenitore era impiegato per il trasporto di olio d'oliva
ZURIGO
1 ora
Certificato Covid, qui anche per tagliarsi i capelli
«Lavoriamo talmente vicino al cliente che un'eccezione non ha senso», così il gerente del salone, Pedro Sanchez.
SVIZZERA
3 ore
Quarantena senza salario per i non vaccinati? «Sì, ma...»
In Germania il provvedimento scatterà il prossimo 1. novembre. Ecco cosa ne pensano i politici del nostro paese
BERNA
5 ore
Come Mitholz si prepara a dire addio all'ex deposito di munizioni
Chi abita nelle vicinanze dell'impianto dovrà trasferirsi in un luogo sicuro
SONDAGGIO TAMEDIA
6 ore
Tutti alle urne: come avete votato?
Domenica saremo chiamati a esprimerci sul Matrimonio per tutti e sull'Iniziativa 99%. Partecipate al nostro sondaggio
FOTO
LUCERNA
14 ore
Niente manifestazione a Willisau
60 persone sono state controllate dalla polizia e poi allontanate
BERNA
15 ore
Gli scettici sui vaccini pubblicano file non censurati dei pazienti
In particolare, su Telegram, è comparsa la cartella clinica di una donna finita in ospedale dopo il vaccino.
FOTO
GINEVRA
16 ore
Manifestazione in semi lockdown: assoluzione quasi generale
La corte ha stabilito che la polizia avrebbe dovuto agire con più moderazione
BERNA
17 ore
Barricate, proiettili di gomma e idranti nel cuore di Berna
Transenne e molti agenti oggi su Piazza federale per scongiurare lo svolgimento di nuove proteste anti-covid
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile