Tamedia
+1
ZURIGO
15.01.21 - 11:330

Una città paralizzata

Perché una città così efficiente come Zurigo si trova oggi bloccata dalla neve? 

230 veicoli di sgombero stanno lavorando attivamente. «In questi casi la natura è più forte degli esseri umani»

ZURIGO - A Zurigo la neve continua a scendere, e stando a quanto dicono le previsioni meteorologiche, continuerà così fino a stasera. I disagi sono notevoli. Già da questa mattina l’intera città è paralizzata, e in molti si chiedono come arriverà a sera. I lavori di sgombero procedono con difficoltà. L’intera rete viaria di bus e tram è ferma dalle 22.00 di ieri sera. 

L’enorme quantità di neve scesa nelle ultime ore sta mettono a dura prova i servizi cittadini. «Attualmente ci sono 230 veicoli di sgombero sulle strade cantonali e comunali, ma bisogna riconoscere che in questi casi la natura è più forte degli esseri umani» ha dichiarato Thomas Maag, portavoce della Divisione delle costruzioni della città di Zurigo. 

Le strade bloccate rappresentano un problema. «I mezzi di evacuazione hanno difficoltà a procedere perché ci sono camion bloccati di traverso sulle strade, a cui si aggiungono altre auto coinvolte in incidente. I passaggi sono ostruiti e intervenire diventa davvero difficile». 

E poi gli alberi e le piante crollate dal peso della neve. In alcuni punti hanno pure danneggiato le linee di contatto della rete tranviaria.  «Le nostre squadre sono lavorando da questa notte cercando di sgomberare i binari e le fermate. Stiamo facendo tutto il possibile per poter ripristinare la viabilità quanto prima» ha dichiarato Daniela Tobler, portavoce della VBZ, la società di trasporto pubblico zurighese. Anche alcune tratte della ferrovia suburbana S-Bahn sono interrotte.

La neve non ha invece praticamente ostacolato il traffico aereo all'aeroporto di Kloten.

Tamedia
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
56 min
Ad aprile Swiss cancella 9'200 voli
Sono oltre 43'000 i passeggeri interessati dalla misura dovuta alla pandemia
Attualità
1 ora
«La Svizzera ha perso molto prestigio internazionale»
Lo dice l'ex presidente BNS Philipp Hildebrand, che invita la Confederazione a elaborare un piano d'azione
SVIZZERA
1 ora
Sarà un'estate di grandi eventi?
Il ministro della sanità Alain Berset intende autorizzarne lo svolgimento
SVIZZERA
1 ora
La Posta A continuerà a esistere
Il CEO della Posta: «Perché dovremmo tagliare un servizio apprezzato?»
SVIZZERA
2 ore
Per gli alberghi una stagione invernale da dimenticare
Il settore fa i conti con perdite milionarie. E al momento le prenotazioni per l'estate sono inferiori al 2019
FOTO
SAN GALLO
11 ore
«Mi hanno chiamato e mi hanno detto: “Ehi, la tua Ferrari sta bruciando”»
160mila franchi in fumo oggi sulla A13, il racconto del proprietario che... non era il conducente
ARGOVIA
14 ore
Arringa la folla di manifestanti anti restrizioni: docente cantonale licenziato in tronco
Per la direzione, non avrebbe dovuto presentarsi come insegnante. L'interessato: «Rifarei tutto».
FOTO
NEUCHÂTEL
15 ore
Manifestanti anti-misure in corteo a Neuchâtel
È già il secondo corteo quest'anno e c'erano circa 800 manifestanti
LUCERNA
16 ore
Il software per le tasse è un gran pasticcio, il Cantone si scusa in video
A Lucerna tanti problemi per il nuovo programma, soprattutto fra i senior: «Ci dispiace che si siano sentiti insultati»
GRIGIONI
18 ore
Terrazze chiuse? I gestori grigionesi si concedono una piccola proroga
Avrebbero dovuto smantellarle oggi, ma approfitteranno dell'ultimo weekend della stagione.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile