keystone-sda.ch / STF (SALVATORE DI NOLFI)
Chiesti cinque anni di carcere per il miliardario israeliano Beny Steinmetz.
GINEVRA
14.01.21 - 21:150

Chiesti cinque anni per Beny Steinmetz

Per l'accusa, la responsabilità dei tre imputati a processo «è piena e completa»

GINEVRA - Il Ministero pubblico di Ginevra ha chiesto oggi una pena di cinque anni di carcere contro il miliardario israeliano Beny Steinmetz, a capo di un impero minerario, accusato di aver versato tangenti per il rilascio di licenze di estrazione nella Repubblica di Guinea tra il 2005 e il 2010.

«All'epoca dei presunti fatti, la Repubblica di Guinea era uno dei Paesi più poveri del mondo, con un presidente malato e facilmente influenzabile», ha ricordato il procuratore Yves Bertossa. Secondo l'accusa, Mamadie Touré, la quarta moglie del presidente, ha ricevuto tangenti per circa 10 milioni di dollari tra il 2006 e il 2012, tramite una società di copertura istituita a tale scopo.

Sulla base del flusso di fondi, il Ministero pubblico è giunto alla conclusione che gli importi finiti nei conti di Touré appartengono a Steinmetz, e non alla società Beny Steinmetz Group Resources (BSGR). Falsi documenti sono stati elaborati per celare la loro origine, ha sostenuto la procura.

Per l'accusa, la responsabilità dei tre imputati a processo - oltre a Steinmetz, anche la direttrice amministrativa a Ginevra e un intermediario francese in Guinea - «è piena e completa». Oltre ai cinque anni di reclusione contro Steinmetz, il Ministero pubblico ha chiesto la restituzione di 50 milioni di franchi. Contro l'intermediario sono richiesti quattro anni di carcere e il rimborso di 11 milioni; due anni sospesi e la restituzione di 150'000 franchi contro l'amministratrice. Gli importi corrispondono al guadagno che hanno ricavato dalla corruzione.

Il processo continua domani con l'arringa della difesa, nella quale si chiederà l'assoluzione degli imputati. La sentenza è attesa per il 22 gennaio. L'indagine è stata avviata nel 2013 e il procedimento si svolge in Svizzera poiché una parte consistente dell'attività del gruppo BSGR era condotta da Ginevra.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
8 ore
Tra lo smartphone e una maxi grattugia, i ticinesi del Flugtag
L'evento Red Bull ha avuto luogo oggi a Losanna. Quaranta i gruppi che hanno partecipato, nessuno ha raggiunto il record
SAN GALLO
14 ore
Il malore, lo schianto e la morte sull'A3
È morto sul posto il 78enne belga protagonista dell'incidente avvenuto nel pomeriggio a Berschis.
SONDAGGIO
SVIZZERA
16 ore
I non vaccinati in attesa di Johnson & Johnson
La Confederazione sta negoziando l'acquisto di dosi. Nel frattempo cittadini impazienti contattano Swissmedic
SOLETTA
17 ore
Auto senza targa sull'A1, la polizia la insegue senza successo
Il veicolo, rubato a Zurigo, è stato successivamente ritrovato in un parcheggio a Derendingen.
SCIAFFUSA
18 ore
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
SVIZZERA
19 ore
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
19 ore
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
21 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
22 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
22 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile