tipress
BERNA
12.01.21 - 16:220

«Semplificare il sostegno alle imprese in difficoltà»

È quanto chiede la commissione dell'economia e dei tributi del Nazionale.

Espressa anche contrarietà all'obbligo del telelavoro e alla chiusura dei negozi.

BERNA - Nell'attesa che il Consiglio federale annunci domani i nuovi provvedimenti per contenere maggiormente la diffusione del coronavirus, la commissione dell'economia e dei tributi del Nazionale (CET-N) raccomanda all'esecutivo di semplificare e accelerare gli aiuti alle imprese in difficoltà. La commissione è poi contraria all'obbligo del telelavoro e alla chiusura dei negozi.

In una lettera all'esecutivo, la CET-N invita quest'ultimo a sollecitare i Cantoni a semplificare i loro provvedimenti per i casi di rigore e a rendere meno esigenti i requisiti che danno diritto al sostegno. Esame dei casi e pagamenti devono avvenire in fretta e senza lungaggini burocratiche, si legge in una nota odierna dei servizi parlamentari.

La CET-N desidera inoltre che il Consiglio federale adegui due aspetti dell'ordinanza sui casi di rigore. Con 14 voti a 7 e 3 astensioni raccomanda al Consiglio federale di fare in modo che alle imprese con elevati costi fissi non coperti sia consentito derogare al limite del 60% del fatturato medio quale condizione per accedere ai provvedimenti in caso di rigore.

Con 13 voti a 10 (una astensione) chiede inoltre al governo di fare in modo che i contributi non rimborsabili possano ammontare al 30%, e non solo al 10%, del fatturato medio degli anni 2018 e 2019.

No al telelavoro obbligatorio - Circa l'inasprimento dei provvedimenti contro la diffusione del virus, la CET-N vorrebbe che simili misure venissero imposte soltanto in funzione "dell'effettiva situazione epidemiologica e non come misura precauzionale".

Per il momento respinge poi, con 12 voti a 10 (1 astensione), l'obbligo del telelavoro e, con 12 voti a 11 (1 astensione), la chiusura di negozi e commerci che non vendono beni di prima necessità.

Con 12 voti a 7 (5 astensioni) si è inoltre pronunciata contro la regola dei due nuclei familiari per gli incontri privati e, con 11 voti a 9 (4 astensioni) anche contro ulteriori provvedimenti sul posto di lavoro, in particolare l'obbligo generalizzato della mascherina all'interno dei locali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
2 ore
Riaprono le terrazze, ma non solo
Da lunedì saranno di nuovo consentite manifestazioni in presenza di pubblico.
URI
2 ore
Inversione di marcia sull'A2 per entrare nel tunnel del San Gottardo (che però era chiuso)
Il conducente protagonista della manovra è stato fermato poche centinaia di metri dopo che era entrato dal portale nord
SVIZZERA
3 ore
Volare Swiss col Travel Pass per il test Covid
La compagnia introduce l'app sperimentale sul collegamento Zurigo-Heathrow
Attualità
4 ore
La campagna vaccinale vodese cambia marcia
Nel cantone romando ora anche i 50enne potranno annunciarsi per un appuntamento.
SVIZZERA
4 ore
In Svizzera 2'601 nuovi casi e 14 decessi
In discesa il tasso di positività, oggi al 7%. Si registrano inoltre altre 89 ospitalizzazioni.
ZUGO
5 ore
Fuori strada sulla A4, è grave
La donna alla guida, stando all'alcol test, era ubriaca
BERNA
6 ore
I politici spingono per gli allentamenti e il CoronaPass
I leader di partito chiedono di guardare al modello danese e creare rapidamente il passaporto vaccinale.
SAN GALLO
7 ore
Ferma l'auto per un controllo, doganiere trascinato per diversi metri
Il 57enne impiegato dell'AFD ha subito gravi ferite alla testa
SVIZZERA
9 ore
Berna riaprirà le terrazze?
L'UFSP ha detto che 4 criteri su 5 non sono ossequiati. Ma è una decisione «anche politica». Conferenza stampa alle 16.30
SVIZZERA
10 ore
«I bilaterali sono ancora attuali e hanno un futuro»
Il presidente dell'Unione sindacale svizzera dubita che l'Ue voglia innescare un'escalation in merito all'accordo quadro
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile