keystone-sda.ch (URS FLUEELER)
LUCERNA
23.12.20 - 10:320
Aggiornamento : 12:45

Covid: prima persona vaccinata a Lucerna

Si tratta di una signora di 90 anni.

I primi ad essere vaccinati saranno gli ospiti delle case di riposo e di cura, seguiti dai collaboratori.

LUCERNA - Dopo un'attesa spasmodica durata settimane, oggi nel Canton Lucerna la prima persona in Svizzera appartenente a una categoria a rischio è stata vaccinata contro il coronavirus. Si tratta di una signora di 90 anni.

«Tassello importante contro il coronavirus» - Lo ha confermato oggi il capo del Dipartimento della sanità lucernese, Guido Graf (PPD), nel corso di una visita a un centro di vaccinazione. Graf ha sottolineato come la vaccinazione rappresenti «un importante tassello nella lotta contro il coronavirus» e si è detto anche «molto contento» che si sia potuto incominciare con le operazioni ancora prima di Natale.

Cinquemila dosi per iniziare - Graf ha aggiunto di essere stato informato ieri in serata dell'arrivo di circa 5'000 dosi, una notizia che lo ha sollevato. Lucerna ha incominciato a riflettere su come prepararsi al meglio in vista di una vaccinazione di massa già quest'estate. La Task force istituita apposta dopo lo scoppio della crisi è sempre stata attiva. Come indicato già qualche giorno fa dal governo cantonale, i primi a essere vaccinati saranno gli ospiti delle case di riposo e di cura, seguiti dai collaboratori.

Operazione storica - Nel cantone della Svizzera centrale è quindi incominciata la maggiore operazione di vaccinazione della storia svizzera. Ieri sono giunte nella Confederazione le prime 107'000 dosi del vaccino prodotto dalla Pfizer/BioNtech: i vaccini sono stati presi in consegna dalla Farmacia dell'esercito e distribuiti ai Cantoni. Oltre a Lucerna, anche altri Cantoni, come Appenzello Interno, hanno annunciato per oggi l'inizio delle prime immunizzazioni. Per raggiungere una protezione ottimale, alla prima iniezione deve seguirne un'altra a distanza di tre settimane.

Distribuzione delicata - Della distribuzione delle dosi nel canton Lucerna se ne occupa la Galliker Transport AG. L'azienda di trasporti fornisce il vaccino a un totale di 15 cantoni. Ciò deve essere fatto rapidamente: le dosi vengono conservate a meno 75 gradi Celsius. La catena del freddo non deve essere interrotta durante la distribuzione. Una volta che le boccette sono state tolte dal frigorifero e distribuite, sono valide per cinque giorni.

keystone-sda.ch (URS FLUEELER)
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
don lurio 3 mesi fa su tio
Basta far vedere il primo/ma persona vacinata. Fate vedere lultimo vacinato al mondo.
matrix61 3 mesi fa su tio
Perché si comincia dagli anziani? e non dai consiglieri federali e medici, infermieri ecc... Ho capito le cavie
Dario Lampa 3 mesi fa su tio
@matrix61 Gli anziani per primi perché sono i più a rischio e coloro che ne hanno più bisogno, essendo meno resilienti. In secondo luogo (ma anche parallelamente) verranno le persone più esposte, ovvero medici, infermieri e impiegati nella sanità, perché più a rischio di ammalarsi e di trasmetterlo visto il grande volume di persone potenzialmente infette con cui possono venire in contatto. I consiglieri federali verranno vaccinati quando sarà il loro turno, visto che sono meno a rischio delle categorie sopracitate e non sono diversi da me e lei.
pillola rossa 3 mesi fa su tio
@Dario Lampa Meno resilienti?
Gus 3 mesi fa su tio
Anche in Italia iniziano il 27. Noi peggio dell'Italia! Complimenti a Zanini e Merlani
chris76 3 mesi fa su tio
@Gus Le prime 9'750 dosi arriveranno in Italia il 26 dicembre e le prime 5 vaccinazioni verranno fatte il 27. Da noi ieri sono arrivate 107'000 dosi ed oggi il primo vaccino. EPPURE noi peggo dell'Italia... Sempre e solo a reclamare e sputare nel piatto in cui si mangia... vabbè
Luca 68 3 mesi fa su tio
speriamo bene, auguri alla signora
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Berna riaprirà le terrazze?
L'UFSP ha detto che 4 criteri su 5 non sono ossequiati. Ma è una decisione «anche politica». Il Blick lo dà per certo
SVIZZERA
2 ore
«I bilaterali sono ancora attuali e hanno un futuro»
Il presidente dell'Unione sindacale svizzera dubita che l'Ue voglia innescare un'escalation in merito all'accordo quadro
SVIZZERA
3 ore
Quanto vaccino che viene sprecato
Ogni singola ampolla contiene più dosi di quelle previste. Ma nel nostro paese ciò che avanza non viene utilizzato.
SVIZZERA
13 ore
Ombudsman SRG SSR sommerso dalle lamentele
Nel 2020 ne ha ricevute oltre mille. Una cifra record da ricondurre alle segnalazioni legate al tema Covid
BERNA 
15 ore
Numerosi Cantoni vaccinano dai 65 anni
Ci sono anche i più virtuosi, ma pure chi ha poche richieste e chi va a rilento.
SVIZZERA
15 ore
«Viaggio in treno e con l'auto elettrica»
La pandemia è ancora sotto la luce dei riflettori. Ma la crisi climatica non è finita, ricorda Simonetta Sommaruga
VALLESE
15 ore
Ubriaco, costringe il treno a fermarsi e sale
L'uomo lavora per il produttore di vaccini Moderna.
SVIZZERA
19 ore
Vaccinare i giovani? «La priorità restano le persone a rischio»
Lo ha detto la responsabile Sezione malattie infettive dell'UFSP sollecitata in conferenza stampa
SVIZZERA
19 ore
Oltre 200mila vaccinazioni in una settimana
È la prima volta che si supera questa soglia da quando sono iniziate le somministrazioni.
SVIZZERA
19 ore
Altri 2 241 contagi in Svizzera, 10 morti
Altre 82 persone sono state ricoverate in ospedale. Il bollettino dell'UFSP
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile