POLCA TG
TURGOVIA
22.12.20 - 09:110
Aggiornamento : 15:24

Delitto di Bottighofen: la donna ha confessato

La vittima è una cittadina svizzera 62enne. In un bosco era stata ritrovata la sua testa

BOTTIGHOFEN - Il ritrovamento di resti umani (nello specifico si trattava della testa di una donna) al margine di un bosco turgoviese risale all'inizio di questo mese. Pochi giorni dopo le indagini di polizia hanno portato a un arresto. Ora la 54enne finita in manette ha confessato di aver ucciso la donna, una cittadina svizzera di 62 anni. Lo fanno sapere oggi le autorità turgoviesi.

Sono dunque stati fatti progressi nell'inchiesta attorno al delitto di Bottighofen. La donna 54enne ha ammesso di aver sparato alla 62enne. Ma - lo si legge ancora nella nota della polizia cantonale - i contorni della vicenda non sono ancora del tutto chiari.

Le due donne vivevano nella stessa palazzina a Bottighofen. Quella arrestata è la padrona di casa della vittima, ha detto a Keystone-ATS Marco Breu, portavoce della procura turgoviese.

Nel corso della perquisizione è stata rinvenuta anche una pistola, il cui calibro corrisponde al proiettile con il quale la 62enne è stata colpita. «Tuttavia non è ancora sicuro che questa sia l'arma del delitto», ha puntualizzato Breu. La cantina e la lavanderia della palazzina sono state sigillate, ha detto. «È prevista una ricostruzione del crimine», ha proseguito il portavoce della procura. Non ci sono indicazioni che facciano pensare al coinvolgimento di altre persone, ha aggiunto.

Il tribunale delle misure coercitive ha predisposto per la donna la detenzione preventiva. La 54enne non ha precedenti penali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BASILEA 
12 min
La polizia insegue i delinquenti, ferita una ciclista
Fuga rocambolesca nel centro di Basilea. Diverse le infrazioni commesse.
SVIZZERA
1 ora
Il numero uno della Polizia: «Occorre dialogare con i giovani»
Fredy Fässler vorrebbe che i giovani venissero coinvolti maggiormente nelle decisioni relative alle restrizioni.
FOTO
URI
2 ore
Manifestazione annullata, ma la polizia sorveglia e controlla
Si sarebbe dovuta tenere oggi una manifestazione contro le norme anti-covid. Che però non è stata autorizzata.
SAN GALLO 
2 ore
Ieri sera niente disordini, ma 90 nuove espulsioni
Alcuni arrivavano da Berna o Lucerna. Molti erano minorenni
SONDAGGIO
ZURIGO
3 ore
Gruppi a rischio: «Uno dietro l'altro a chiedermi il certificato»
Sebbene non appartengano ai gruppo a rischio, riescono a ottenere il "pass" per vaccinarsi.
VALLESE
4 ore
Dramma in alta montagna, morte due persone
Un'aspirante guida e il suo cliente stavano scalando il Finsteraarhorn, nella valle di Fiesch.
SVIZZERA
6 ore
La prima ondata è costata 160 milioni alle case anziani
Alcuni cantoni stanno preparando un piano di sostegno, altri no.
SVIZZERA
8 ore
«Il centro asilanti ci tratta come degli animali»
Sono tre i tentati suicidi registrati negli ultimi otto mesi nella struttura sangallese Sonneblick
SAN GALLO / ZURIGO
16 ore
San Gallo, un arresto e vari controlli
La polizia ha giocato d'anticipo, dopo gli appelli alla rivolta circolati sui social, con una massiccia presenza
GIURA
17 ore
I cavalli in volo nel cielo del Giura
È stato un successo l'esperimento compiuto giovedì e venerdì da veterinari e dall'esercito
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile