Depositphotos (photogearch)
Il Tribunale penale economico del canton Berna ha rinviato il procedimento contro AutoPostale al Ministero pubblico.
BERNA
18.12.20 - 16:290

Rinviato al Ministero pubblico il procedimento contro AutoPostale

Trovata una «grave lacuna» ma che non mette a repentaglio la certezza del diritto, per il tribunale bernese

BERNA - Il Tribunale penale economico del canton Berna ha rinviato il procedimento contro AutoPostale al Ministero pubblico a causa di un vizio procedurale. La nomina da parte di Fedpol dell'ex giudice federale Hans Mathys e del giudice cantonale Pierre Cornu, per guidare l'inchiesta esterna, non disponeva di una base giuridica formale, precisa in una nota odierna.

Si tratta di una «grave lacuna», indica la corte, aggiungendo che gli atti procedurali compiuti o disposti dal direttore del procedimento esterno e dal suo sostituto risultano pertanto nulli e hanno portato al deferimento del caso alla fase istruttoria. Ciò non mette comunque a repentaglio la certezza del diritto, poiché non è stata ancora presa alcuna decisione sul caso.

Mathys e Cornu erano stati incaricati nel 2018 dall'Ufficio federale di polizia (Fedpol) di condurre l'inchiesta penale amministrativa sugli illeciti commessi da AutoPostale, sospettata violazioni della legge federale sulle sovvenzioni.

Nell'ambito di una revisione ordinaria, l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) aveva accertato che tra il 2007 e il 2015, l'azienda aveva realizzato utili nel traffico regionale viaggiatori grazie a sovvenzioni e li aveva trasferiti verso altri settori. Dal punto di vista finanziario, la vicenda è conclusa: AutoPostale ha restituito alla Confederazione, ai Cantoni e ai Comuni circa 205 milioni di franchi. Tutti i membri della direzione sono inoltre stati costretti a dimettersi.

Nel mirino del Ministero pubblico ci sono sei ex manager di AutoPostale, compreso l'ex CFO del gruppo Posta, Pascal Koradi. Quest'ultimo afferma di aver appreso l'odierna decisione del tribunale con soddisfazione: dopo aver resistito durante tutto il procedimento alla condotta unilaterale e di parte di Fedpol, ora c'è finalmente la possibilità di un esame oggettivo dei fatti, aggiunge.

Fedpol indica dal canto suo che ha preso nota della decisione e ne sta esaminando le conseguenze. Stando all'Ufficio federale di polizia, gli imputati avrebbero presentato all'UFT fatture falsificate o avrebbero partecipato o, perlomeno tollerato, tale pratica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
NEUCHÂTEL
2 ore
Focolaio Covid in casa anziani, nonostante il vaccino
Su 31 residenti, 22 sono stati contagiati. E questo nonostante una copertura vaccinale del 91% fra gli ospiti.
CANTONE/ SVIZZERA
2 ore
Più sicurezza nelle gallerie (non soltanto nel San Gottardo)
A seguito dell'incidente del 24 ottobre 2001, è scattato un programma da 1,6 miliardi per rendere più sicuri i tunnel
SVIZZERA
5 ore
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
14 ore
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
15 ore
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
VALLESE
16 ore
Il ticket per famiglie che non vale per le famiglie arcobaleno
L'esperienza di due papà dai Paesi Bassi agli impianti di risalita dell'Aletsch Arena, in Vallese
GINEVRA
18 ore
Donna uccisa a colpi di pistola
Il corpo è stato trovato questa mattina in un'abitazione di Vandoeuvres, nel Canton Ginevra. Marito in manette
SVIZZERA
20 ore
Certificato dei guariti, una strategia di Berna in vista del voto?
I guariti avranno più facilmente diritto al Covid-pass, e si inizia a parlare di una prossima revoca dell’obbligo.
FRIBORGO
22 ore
Scuola elementare vandalizzata da due 14enni
I danni superano i 100mila franchi. I due autori verranno denunciati al Tribunale dei minorenni.
SVIZZERA
22 ore
«Non è la vaccinazione a dividerci, è la pandemia»
Conferenza stampa con Alain Berset e Lukas Engelberger. Tra i temi trattati, la settimana nazionale di vaccinazione.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile