keystone
NEUCHÂTEL
16.12.20 - 18:150
Aggiornamento : 20:02

«La campagna di vaccinazione richiederà molto tempo»

Così Berset in occasione della sua visita a Neuchâtel.

Il suo obiettivo, ha dichiarato, è «che il tasso di riproduzione scenda al di sotto di 0,8. Ciò ridurrebbe notevolmente il numero di nuovi contagi».

NEUCHÂTEL - «La situazione sanitaria è migliore nella Svizzera romanda rispetto alla Svizzera tedesca, ma il numero di contaminazioni è rimasto a un livello elevato, che rimane pericoloso», così Alain Berset, oggi, in occasione di un incontro nel canton Neuchâtel per discutere sulla situazione pandemica.

Il problema principale di questa seconda ondata, ha sottolineato, resta l'alta pressione sugli operatori sanitari. Berset ha poi fatto notare come le misure prese abbiano lo scopo di evitare di trovarsi «di fronte a un muro» entro poche settimane e di dover «chiudere tutto». «Non dobbiamo adagiarci sugli allori», ha sottolineato.

Nel corso della giornata Alain Berset ha discusso della situazione attuale con il personale e i dirigenti delle unità di terapia intensiva a Neuchâtel. Ha poi incontrato le future infermiere in formazione e ha discusso con loro del futuro del sistema sanitario. Il suo obiettivo, ha dichiarato, è «che il tasso di riproduzione scenda al di sotto di 0,8. Ciò ridurrebbe notevolmente il numero di nuovi contagi».

Il consigliere federale si è quindi detto lieto di vedere che «si avvicina il momento della vaccinazione». «Swissmedic sta lavorando alle approvazioni - ha aggiunto -. Non ci sono compromessi per quanto riguarda la qualità e la sicurezza dei vaccini».

«La campagna di vaccinazione rappresenta un'enorme sfida logistica. Questa campagna guadagnerà slancio nel 2021. Tuttavia - ha concluso - è necessario continuare a rispettare le misure di sicurezza sanitaria nonostante l'arrivo dei vaccini. La campagna di vaccinazione richiederà molto tempo».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Berna riaprirà le terrazze?
L'UFSP ha detto che 4 criteri su 5 non sono ossequiati. Ma è una decisione «anche politica». Il Blick lo dà per certo
SVIZZERA
1 ora
«I bilaterali sono ancora attuali e hanno un futuro»
Il presidente dell'Unione sindacale svizzera dubita che l'Ue voglia innescare un'escalation in merito all'accordo quadro
SVIZZERA
3 ore
Quanto vaccino che viene sprecato
Ogni singola ampolla contiene più dosi di quelle previste. Ma nel nostro paese ciò che avanza non viene utilizzato.
SVIZZERA
13 ore
Ombudsman SRG SSR sommerso dalle lamentele
Nel 2020 ne ha ricevute oltre mille. Una cifra record da ricondurre alle segnalazioni legate al tema Covid
BERNA 
14 ore
Numerosi Cantoni vaccinano dai 65 anni
Ci sono anche i più virtuosi, ma pure chi ha poche richieste e chi va a rilento.
SVIZZERA
14 ore
«Viaggio in treno e con l'auto elettrica»
La pandemia è ancora sotto la luce dei riflettori. Ma la crisi climatica non è finita, ricorda Simonetta Sommaruga
VALLESE
15 ore
Ubriaco, costringe il treno a fermarsi e sale
L'uomo lavora per il produttore di vaccini Moderna.
SVIZZERA
19 ore
Vaccinare i giovani? «La priorità restano le persone a rischio»
Lo ha detto la responsabile Sezione malattie infettive dell'UFSP sollecitata in conferenza stampa
SVIZZERA
19 ore
Oltre 200mila vaccinazioni in una settimana
È la prima volta che si supera questa soglia da quando sono iniziate le somministrazioni.
SVIZZERA
19 ore
Altri 2 241 contagi in Svizzera, 10 morti
Altre 82 persone sono state ricoverate in ospedale. Il bollettino dell'UFSP
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile