deposit
SOLETTA
16.12.20 - 09:560

Due anni e mezzo per un pedofilo recidivo

È stato ritenuto colpevole di atti sessuali con fanciulli, coazione sessuale, molestie sessuali e pornografia dura.

Inoltre gli è stato ordinato il divieto a vita di qualsiasi attività con i bambini.

OLTEN - Il tribunale regionale di Olten-Gösgen (SO) ha condannato a due anni e mezzo di reclusione un pedofilo plurirecidivo. La corte lo ha assolto su alcuni punti e non ha voluto pronunciarsi per l'internamento a vita.

L'uomo, di 47 anni, è stato ritenuto colpevole di atti sessuali con fanciulli, coazione sessuale, ripetute molestie sessuali e pornografia dura. Oltre ai 30 mesi senza condizionale, gli è stata inflitta una pena pecuniaria di 10 aliquote giornaliere di 100 franchi e una multa di 200 franchi.

La corte ha inoltre ordinato il divieto a vita di qualsiasi attività con i bambini, il divieto per cinque anni di contatti con i bambini di età inferiore ai 16 anni e il divieto, sempre per cinque anni, di frequentare le zone intorno agli istituti con bambini.

La sentenza può essere impugnata presso il Tribunale cantonale di Soletta.

I giudici hanno concesso diverse assoluzioni parziali relative ad accuse di aggressione a fine luglio 2018: è possibile che si siano verificate ma di certo non quel giorno e di conseguenza i fatti non sono stati accettati nell'atto d'accusa. Un'assoluzione è stata pronunciata anche per uno dei due casi di molestie sessuali.

L'uomo aveva già precedenti penali per reati simili e, malgrado il rischio di recidiva classificato "medio-alto" dagli esperti, era stato rilasciato nel 2016 in seguito a una decisione del tribunale d'appello, dopo aver scontato dieci anni di carcere ed aver seguito 239 sedute di terapia, durante le quali però si era rifiutato di collaborare.

Il nuovo arresto, nel novembre del 2018, aveva creato grande scalpore, poiché, oltre a reati sessuali commessi negli anni '90, il tribunale distrettuale di Olten-Gösgen lo aveva anche condannato per aver stuprato una bambina di 8 anni nel 2006.

Il comportamento delle autorità solettesi era stato molto criticato e il governo cantonale aveva aperto un'inchiesta per chiarire se ci fossero state lacune. L'indagine aveva rivelato che la procura e l'Ufficio per l'esecuzione delle pene avevano agito in modo corretto. Il rapporto stilato in merito sottolineava che i dipendenti avevano adempiuto i loro obblighi legali e la cooperazione con le autorità aveva "funzionato bene".

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
17 min
Berna riaprirà le terrazze?
L'UFSP ha detto che 4 criteri su 5 non sono ossequiati. Ma è una decisione «anche politica». Il Blick lo dà per certo
SVIZZERA
1 ora
«I bilaterali hanno un futuro»
Il presidente dell'Unione sindacale svizzera dubita che l'Ue voglia innescare un'escalation in merito all'accordo quadro
SVIZZERA
2 ore
Quanto vaccino che viene sprecato
Ogni singola ampolla contiene più dosi di quelle previste. Ma nel nostro paese ciò che avanza non viene utilizzato.
SVIZZERA
12 ore
Ombudsman SRG SSR sommerso dalle lamentele
Nel 2020 ne ha ricevute oltre mille. Una cifra record da ricondurre alle segnalazioni legate al tema Covid
BERNA 
14 ore
Numerosi Cantoni vaccinano dai 65 anni
Ci sono anche i più virtuosi, ma pure chi ha poche richieste e chi va a rilento.
SVIZZERA
14 ore
«Viaggio in treno e con l'auto elettrica»
La pandemia è ancora sotto la luce dei riflettori. Ma la crisi climatica non è finita, ricorda Simonetta Sommaruga
VALLESE
14 ore
Ubriaco, costringe il treno a fermarsi e sale
L'uomo lavora per il produttore di vaccini Moderna.
SVIZZERA
18 ore
Vaccinare i giovani? «La priorità restano le persone a rischio»
Lo ha detto la responsabile Sezione malattie infettive dell'UFSP sollecitata in conferenza stampa
SVIZZERA
18 ore
Oltre 200mila vaccinazioni in una settimana
È la prima volta che si supera questa soglia da quando sono iniziate le somministrazioni.
SVIZZERA
18 ore
Altri 2 241 contagi in Svizzera, 10 morti
Altre 82 persone sono state ricoverate in ospedale. Il bollettino dell'UFSP
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile