deposit
SOLETTA
16.12.20 - 09:560

Due anni e mezzo per un pedofilo recidivo

È stato ritenuto colpevole di atti sessuali con fanciulli, coazione sessuale, molestie sessuali e pornografia dura.

Inoltre gli è stato ordinato il divieto a vita di qualsiasi attività con i bambini.

OLTEN - Il tribunale regionale di Olten-Gösgen (SO) ha condannato a due anni e mezzo di reclusione un pedofilo plurirecidivo. La corte lo ha assolto su alcuni punti e non ha voluto pronunciarsi per l'internamento a vita.

L'uomo, di 47 anni, è stato ritenuto colpevole di atti sessuali con fanciulli, coazione sessuale, ripetute molestie sessuali e pornografia dura. Oltre ai 30 mesi senza condizionale, gli è stata inflitta una pena pecuniaria di 10 aliquote giornaliere di 100 franchi e una multa di 200 franchi.

La corte ha inoltre ordinato il divieto a vita di qualsiasi attività con i bambini, il divieto per cinque anni di contatti con i bambini di età inferiore ai 16 anni e il divieto, sempre per cinque anni, di frequentare le zone intorno agli istituti con bambini.

La sentenza può essere impugnata presso il Tribunale cantonale di Soletta.

I giudici hanno concesso diverse assoluzioni parziali relative ad accuse di aggressione a fine luglio 2018: è possibile che si siano verificate ma di certo non quel giorno e di conseguenza i fatti non sono stati accettati nell'atto d'accusa. Un'assoluzione è stata pronunciata anche per uno dei due casi di molestie sessuali.

L'uomo aveva già precedenti penali per reati simili e, malgrado il rischio di recidiva classificato "medio-alto" dagli esperti, era stato rilasciato nel 2016 in seguito a una decisione del tribunale d'appello, dopo aver scontato dieci anni di carcere ed aver seguito 239 sedute di terapia, durante le quali però si era rifiutato di collaborare.

Il nuovo arresto, nel novembre del 2018, aveva creato grande scalpore, poiché, oltre a reati sessuali commessi negli anni '90, il tribunale distrettuale di Olten-Gösgen lo aveva anche condannato per aver stuprato una bambina di 8 anni nel 2006.

Il comportamento delle autorità solettesi era stato molto criticato e il governo cantonale aveva aperto un'inchiesta per chiarire se ci fossero state lacune. L'indagine aveva rivelato che la procura e l'Ufficio per l'esecuzione delle pene avevano agito in modo corretto. Il rapporto stilato in merito sottolineava che i dipendenti avevano adempiuto i loro obblighi legali e la cooperazione con le autorità aveva "funzionato bene".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Misure anti-Covid, i Cantoni si fanno sentire
Tra i contrari anche il Ticino, che boccia anche l'idea dei test nelle scuole.
SVIZZERA
4 ore
Tre morti in A3: condannato per omicidio intenzionale
Una manovra folle è costata cara a un 47enne alla guida di una Porsche. Ma ancora di più alle sue vittime
SVIZZERA
6 ore
Così Netflix spenna gli svizzeri
Lo streaming costa anche il 30 per cento in più rispetto ai paesi limitrofi. Ma c'è un modo per pagare meno
ZURIGO
7 ore
Le cure intense zurighesi sono piene
All'ospedale universitario è stato raggiunto un tasso di occupazione del 98%
SVIZZERA
8 ore
Si apre il mese con oltre 10mila casi e 22 decessi
Tensione a livello ospedaliero: i pazienti Covid occupano ora il 27% dei letti di cure intense.
BASILEA CITTÀ
9 ore
Studente contagiato da Omicron, 100 persone in quarantena
Uno dei primi due casi di Omicron accertati in Svizzera è stato rilevato a Basilea, al ginnasio Kirschgarten.
ZUGO
10 ore
Distrugge uno spartitraffico e scappa
I danni dell'incidente avvenuto ieri sera allo svincolo autostradale di Rotkreuz ammontano a diverse migliaia di franchi
SVIZZERA
11 ore
Inflazione in aumento, anche in Svizzera
A novembre nel nostro paese è salita all'1,5%
SVIZZERA
12 ore
Omicron in Svizzera, ecco il terzo caso
La persona contagiata si trova in isolamento. I primi due casi erano stati confermati ieri sera
SVIZZERA
13 ore
Affitti, il tasso di riferimento resta all'1,25%
È il livello più basso di sempre, in vigore dal marzo del 2020
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile