tele M1
SOLETTA
16.12.20 - 10:170

Studenti spiati e molestati. E c'è chi urina davanti ai bambini

La direzione scolastica si dice preoccupata per il fenomeno. Ma lo sono ancor di più i genitori.

La polizia, intanto, ha aumentato la propria presenza intorno all'istituto.

SOLETTA - Dall'inizio di dicembre si sono verificati diversi casi di molestie ai danni di studenti, nel Niederamt, a Soletta.

Il primo incidente è avvenuto in un sottopassaggio a Däniken. Un anziano ha urinato di proposito davanti a un gruppo di bambini. Poco tempo dopo si è verificato un secondo incidente. Sarah Keller, direttrice dell'istituto scolastico locale, è stata informata dalla diretta interessata: «Una studentessa mi ha contattato dopo essere stata avvicinata da uno sconosciuto, uno strano individuo che l'ha anche presa per un braccio», ha riferito a Tele M1.

In questo caso sembra che l'autore sia un uomo di circa 30 anni. L'incidente è avvenuto a Schönenwerd. «La ragazza era molto turbata e spaventata», ha aggiunto Keller.

Ovviamente anche i genitori degli studenti sono preoccupati. «Noto con dispiacere che molti genitori stanno facendo da tassisti. Portano i figli a scuola e poi li vengono a riprendere subito», prosegue Keller. La direttrice trova che ciò non abbia molto senso: «Mantenere la calma e insegnare ai bambini come comportarsi correttamente, secondo me, è più efficace che scortarli a scuola».

La polizia indaga - La polizia del cantone di Soletta, informata dei casi di molestie, sta cercando di scoprire se gli incidenti sono collegati tra loro. «Prendiamo molto seriamente questi episodi», ha sottolineato il portavoce Thomas Kummer. Le prime misure sono state prese venerdì scorso: «Abbiamo aumentato la nostra presenza attorno all'edificio scolastico». L'obiettivo è scoraggiare gli autori in modo che i bambini possano presto tranquillizzarsi.

Intanto, l'istituto sta affrontando la questione con i più giovani, fornendo loro delle regole di condotta adeguate e insegnando come comportarsi in queste circostanze.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
58 min
Gratis o no: altre due settimane di litigi
Il governo ha rimandato al 10 ottobre la decisione. I partiti e la popolazione sono spaccati
SVIZZERA
3 ore
È esplosa la corsa ai test
La richiesta è raddoppiata con l'obbligo del certificato Covid. E il governo teme che non si arresterà
Lucerna
3 ore
Schianto frontale in moto, grave una 17enne
La collisione ha coinvolto altri due motociclisti che si trovavano sulla strada
SVIZZERA
4 ore
Oggi gratis, domani a 75 franchi?
Il test antigenico potrebbe diventare a pagamento dall'11 ottobre. Gli addetti ai lavori speculano sui possibili prezzi
ZURIGO
5 ore
Al rettore non piace il certificato
All'università di Zurigo l'accesso è vietato agli studenti senza pass. «Una scelta dolorosa» per Michael Schaepman
SVIZZERA
6 ore
Test in regalo da Maurer
Antigenici gratuiti fino alla revoca del certificato Covid: questa sarebbe la posizione del ministro UDC
SVIZZERA
15 ore
«Se la consegna avviene in ritardo, ci tagliano lo stipendio»
Il delivery va forte, soprattutto con la pandemia. Ma un corriere Smood vuota il sacco: «Pessime condizioni di lavoro»
SVIZZERA / FRANCIA
16 ore
Omicidio di una prostituta a Sullens, condanna aumentata a 30 anni
Il killer è un ex lavoratore frontaliere francese
SVIZZERA
18 ore
Certificati internazionali per i vaccinati, il plauso di HotellerieSuisse
L'associazione chiede che si prosegua con la politica dei test gratuiti
SVIZZERA
19 ore
Un documento falso per aggirare l'obbligo di certificato Covid
Al momento su Telegram c'è un florido mercato di attestati falsi. Ma chi viene scoperto, è punibile
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile