screenshot
LUCERNA
12.12.20 - 18:310
Aggiornamento : 22:31

Così il ristorante evita il coprifuoco

La struttura possiede anche camere d'albergo, da prenotare come "proforma" per poter restare al tavolo dopo le 19

L'iniziativa ha suscitato non poche polemiche. Il ristoratore: «L'unico modo per non licenziare»

LUCERNA - «Vivi la tua vita come al solito», si legge in un'e-mail promozionale che diversi utenti Twitter hanno ricevuto dalla società di catering Sinnvoll Gastro di Lucerna, poco dopo che il Governo federale ha annunciato le nuove misure contro il coronavirus.

L'hotel e ristorante Ferus di Emmen, di proprietà dell'azienda, offre ai propri ospiti la possibilità di prenotare una “camera proforma” tramite e-mail evitando così il coprifuoco. «Ci assicuriamo che tutto rimanga come sempre», viene assicurato.

Le reazioni non hanno tardato ad arrivare. «Spero che ricevano una multa salata», scrive un utente su Twitter. Un altro descrive il comportamento come antisociale. Anche il consigliere nazionale Martin Bäumle ha commentato: «Se è vero, è discutibile e triste!».

Philippe Giesser, di Sinnvoll Gastro, conferma che l'azienda offre tali camere. «Il termine proforma è stato forse scelto male, me ne rendo conto adesso», ammette. Per ragioni economiche, tuttavia, si vede costretto ad attuare questa strategia, in modo tale da non dover lasciare a casa i suoi dipendenti. Anche se ciò significa aggirare le misure in atto. «Sono un mascalzone», aggiunge, ma l'idea è di far pernottare gli ospiti dopo che hanno cenato. Anche se la parola "Zimmer" è tra virgolette nella newsletter.

A Ferus, avevano già 60 prenotazioni per sabato quando il governo federale ha annunciato le nuove regole. Quindi non rimarrebbe che regalare il cibo che è già stato acquistato. «Ma le nostre tasche sono vuote», spiega Giesser, pronto ad accogliere gli aiuti che il Governo federale offrirà alla sua categoria.

L'imprenditore riconosce che la situazione è attualmente pericolosa a causa del virus. «Ma questo è solo un compromesso tra salute ed economia».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Luca 68 2 mesi fa su tio
Lore61 ho vissuto 3 mesi con 2000 fr al mese e dovendo mantenere una famiglia, certo non siamo ricchi, il governo deve aiutare tutti ma sé ti muore qualcuno della tua famiglia stai anche peggio, e ancora peggio sé muori e lasci figli piccoli senza genitori, perché c'è ancora gente che sottovaluta e pensa solo si soldi
ugo202230 2 mesi fa su tio
Questo albergo deve essere per chiuso per un anno (e senza aiuti) ed inoltre multato. Basta fare un controllo, se le da camere prenotate sono state regolarmente pagate nulla da dire, ma pagate e non gratis, purtroppo questo succede già oggi in all’estero.
Kecco76 2 mesi fa su tio
Anche in Ticino già oggi è stato fatto lo stesso! Fatta la legge...
Gus 2 mesi fa su tio
@Kecco76 Affermazione vera? Dove?
seo56 2 mesi fa su tio
Irresponsabili!!
lecchino 2 mesi fa su tio
Tutta la mia stima
Luca 68 2 mesi fa su tio
un motivo in più per chiudere tutto
Lore61 2 mesi fa su tio
@Luca 68 Bello parlare quando non si deve guadagnare la pagnotta per vivere, l'importante è morire di fame ma non di covid...
Gus 2 mesi fa su tio
@Lore61 @Lore61. Io ho avuto due morti di Covid in famiglia. Tu sicuramente non ne hai avuti da come parli. Quindi tanti auguri. La ruota gira!
Lore61 2 mesi fa su tio
@Gus Come già scritto, ho avuto morti in famiglia per una patologia più MORTALE della schifezza virus, provoca più morti ogni giorno nel mondo, ma non ho MAI VISTO un bollettino giornaliero dei decessi!! Quindi tanti auguri a te....
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SAN GALLO
45 min
«Mi hanno chiamato e mi hanno detto: “Ehi, la tua Ferrari sta bruciando”»
160mila franchi in fumo oggi sulla A13, il racconto del proprietario che... non era il conducente
ARGOVIA
3 ore
Arringa la folla di manifestanti anti restrizioni: docente cantonale licenziato in tronco
Per la direzione, non avrebbe dovuto presentarsi come insegnante. L'interessato: «Rifarei tutto».
FOTO
NEUCHÂTEL
4 ore
Manifestanti anti-misure in corteo a Neuchâtel
È già il secondo corteo quest'anno e c'erano circa 800 manifestanti
LUCERNA
5 ore
Il software per le tasse è un gran pasticcio, il Cantone si scusa in video
A Lucerna tanti problemi per il nuovo programma, soprattutto fra i senior: «Ci dispiace che si siano sentiti insultati»
GRIGIONI
7 ore
Terrazze chiuse? I gestori grigionesi si concedono una piccola proroga
Avrebbero dovuto smantellarle oggi, ma approfitteranno dell'ultimo weekend della stagione.
FOTO
SAN GALLO
8 ore
Una Ferrari distrutta dalle fiamme
Nessun ferito, ma danni per oltre centomila franchi. È il bilancio dell'incendio sull'A13
SVIZZERA
8 ore
Jacqueline rimanda le prove di primavera (ma in Ticino un po' meno)
Al Nord delle Alpi il vento freddo riporta il termometro attorno allo 0, a Sud invece sarà solo un attimo più frescolino
ZURIGO
8 ore
Investito dal tram: morto un 82enne
L'incidente si è verificato oggi a Zurigo alla fermata Talwiesenstrasse
SVIZZERA
9 ore
«Bar e ristoranti vanno riaperti il 22 marzo»
È quanto chiede la Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio nazionale
FRIBURGO / BERNA
11 ore
Con l'auto rubata contro un camion
Si è concluso così un inseguimento che ha avuto luogo nella notte sull'A12 tra Bulle e Berna
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile