lettore 20 minuten
VAUD
03.12.20 - 15:340
Aggiornamento : 17:31

La scuola privata più costosa al mondo organizza feste illegali

Sabato è stata allestita un'attrazione presso l'Institut Le Rosey, sul Lago di Ginevra.

La polizia è dovuta intervenire a causa del mancato rispetto delle norme anti-covid.

LOSANNA - Luci intense e rumore. A notarle, dalla finestra della sua abitazione, è stato un lettore che abita di fronte alla rinomata scuola privata Le Rosey a Rolle, sul Lago di Ginevra, nel canton Vaud. «Ho visto in lontananza un edificio illuminato e ho sentito gente gridare», racconta a 20 Minuten.

Una tipica attrazione da fiera è quanto si vede nel video girato dal lettore. Una giostra, in pratica, di quelle che con un braccio mobile che oscilla vertiginosamente, fanno provare l'ebrezza della caduta libera e della forza centrifuga a chi vi sale a bordo. Il lettore racconta di come la giostra sia rimasta in funzione fino a tarda notte, con tanto di ospiti eccitati e divertiti.

«Siamo ancora nel mezzo di una pandemia. Noi gente "comune" ci dobbiamo limitare anche nei nostri piccoli hobby, mentre qui tengono una festa privata. Non è normale!», esclama.

La festa è stata notata anche dalla polizia che, intervenuta, ha trovato circa 35 giovani che vi prendevano parte. «Poiché si sono riunite più di cinque persone e le regole sulla distanza non sono state rispettate, si tratta di un'infrazione punibile», ha spiegato, contattato al telefono, un portavoce della polizia cantonale.

Scuola per nobili e ricchi - Il direttore dell'istituto non è stato raggiungibile telefonicamente e le autorità di Rolle non hanno voluto commentare quanto accaduto. L'Istituto La Rosey è considerato la scuola privata più costosa del mondo.

I bambini delle case reali spagnole e belghe (tra cui il re spagnolo Juan Carlos e il re belga Alberto II) hanno studiato qui. Anche attori francesi come Alain-Fabien Delon e cantanti come Joe Dassin sono andati a scuola sul Lago di Ginevra.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
24 min
Frontale a Mulegns, in tre in ospedale
Fortunatamente nessuno ha riportato ferite gravi.
SVIZZERA
24 min
Covid in Svizzera: le cifre continuano a scendere
L'UFSP ha tracciato un bilancio complessivo della terza settimana di gennaio.
GRIGIONI
1 ora
La variante inglese mette "in quarantena" Arosa
Fino al 6 febbraio il collegamento con gli impianti sciistici di Lenzerheide verrà sospeso.
SVIZZERA
2 ore
Gestione della pandemia nel mondo: ecco dove si situa la Svizzera
Secondo uno studio basato su sei criteri è la Nuova Zelanda ad aver gestito meglio l'emergenza covid. Ultimo il Brasile
BERNA 
3 ore
Gas serra ridotti del 90% entro il 2050
È la strategia climatica adottata ieri dal Consiglio federale.
VIDEO
SVIZZERA
4 ore
«Condotta di volo ad alto rischio dietro lo schianto dello Ju-52»
Lo indica il rapporto finale sull'incidente, costato la vita a venti persone nel 2018, pubblicato oggi dal SISI.
FOTO
SAN GALLO
4 ore
Donna morta su un bus
Una 69enne si è sentita male ieri mattina nei pressi di San Gallo. Inutili i tentativi di salvarle la vita.
ZURIGO
14 ore
La 31enne già vaccinata, ed è subito polemica
La donna ha esibito il certificato di vaccinazione sui social. Ma ci sono over 80 ancora in attesa.
GRIGIONI
15 ore
Nuova variante identificata a scuola: pronti i test a tappeto
L'istituto sarà chiuso fino al 6 febbraio, mascherina obbligatoria nel comune
SVIZZERA
16 ore
Ritardi anche per Moderna
Lo ha confermato l'UFSP, che non ha però specificato l'effetto dei ritardi sulle forniture elvetiche
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile