Un corpo senza vita a Lengnau, spari in strada a Bienne
keystone-sda.ch (ADRIAN REUSSER)
BERNA
12.11.20 - 22:460
Aggiornamento : 13.11.20 - 18:18

Un corpo senza vita a Lengnau, spari in strada a Bienne

Gli agenti si sono ritrovati davanti un uomo armato di coltello e hanno dovuto ricorrere all'uso dell'arma di servizio

«L'uomo è sospettato di essere implicato nei fatti di Lengnau»

BIENNE - Il cadavere di un uomo è stato ritrovato ieri mattina in un appartamento a Lengnau, nella regione del Seeland bernese. E questa sera un uomo è finito in manette a Bienne dopo una vasta operazione di polizia, che si è protratta per diverse ore.

Erano le 17.45 quando, nei pressi della piazza Centrale, si sono uditi dei colpi di arma da fuoco. «Stavo tornando a casa quando ne ho uditi distintamente tre - ha raccontato una persona a 20 minutes -. La gente ha iniziato a correre e lo stesso ho fatto io. Scorreva tutto così in fretta, ho avuto paura».

Sul posto c'è stato un dispiegamento di numerosi agenti. Che sommati ai colpi di arma da fuoco hanno fatto temere per un attentato terroristico, ipotizzato anche in alcuni tweet. Ma la polizia cantonale bernese ha subito smentito: «L'azione è legata all'inchiesta sull'atto violento di Lengnau. Secondo quanto sappiamo finora, non ci sono legami con il terrorismo».

Alle 22.30, infine, è stato emesso un comunicato. «Il cadavere trovato ieri a Lengnau è di un 38enne svizzero residente nella regione, ma non nell'appartamento in cui è stato rinvenuto morto», scrive il ministero pubblico. Le "circostanze poco chiare" hanno portato la polizia ad avviare una complessa indagine, inizialmente condotta in diverse direzioni: indagini ambientali, interrogatori, raccolta di tracce. 

Fino all'operazione di questa sera a Bienne, al Quai du Bas. Gli agenti dovevano prendere in custodia un uomo che, dal canto suo, ha risposto armato di coltello. «Si è quindi reso necessario utilizzare l'arma di servizio», continua il comunicato. Secondo le prime informazioni, il sospettato è stato colpito agli arti inferiori ed è stato soccorso e portato in ospedale, dove si trova in arresto per essere sospettato di essere implicato nella morte di Lengnau.

keystone-sda.ch (ADRIAN REUSSER)
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
9 ore
Misure anti-Covid, i Cantoni si fanno sentire
Tra i contrari anche il Ticino, che boccia anche l'idea dei test nelle scuole.
SVIZZERA
12 ore
Tre morti in A3: condannato per omicidio intenzionale
Una manovra folle è costata cara a un 47enne alla guida di una Porsche. Ma ancora di più alle sue vittime
SVIZZERA
14 ore
Così Netflix spenna gli svizzeri
Lo streaming costa anche il 30 per cento in più rispetto ai paesi limitrofi. Ma c'è un modo per pagare meno
ZURIGO
15 ore
Le cure intense zurighesi sono piene
All'ospedale universitario è stato raggiunto un tasso di occupazione del 98%
SVIZZERA
16 ore
Si apre il mese con oltre 10mila casi e 22 decessi
Tensione a livello ospedaliero: i pazienti Covid occupano ora il 27% dei letti di cure intense.
BASILEA CITTÀ
17 ore
Studente contagiato da Omicron, 100 persone in quarantena
Uno dei primi due casi di Omicron accertati in Svizzera è stato rilevato a Basilea, al ginnasio Kirschgarten.
ZUGO
18 ore
Distrugge uno spartitraffico e scappa
I danni dell'incidente avvenuto ieri sera allo svincolo autostradale di Rotkreuz ammontano a diverse migliaia di franchi
SVIZZERA
19 ore
Inflazione in aumento, anche in Svizzera
A novembre nel nostro paese è salita all'1,5%
SVIZZERA
20 ore
Omicron in Svizzera, ecco il terzo caso
La persona contagiata si trova in isolamento. I primi due casi erano stati confermati ieri sera
SVIZZERA
21 ore
Affitti, il tasso di riferimento resta all'1,25%
È il livello più basso di sempre, in vigore dal marzo del 2020
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile