DEPOSITPHOTOS
I numeri di telefono di poliziotti e agenti di sicurezza, sottratti nel corso di un attacco hacker, sono stati diffusi.
BASILEA CITTÀ
22.10.20 - 22:000

I numeri (rubati) di poliziotti e agenti di sicurezza su un sito di estrema sinistra

Nel mirino persone legate al centro di asilo federale Bässlergut

BASILEA - I dati personali di svariati dipendenti della società Securitas, ma anche di funzionari, guardie e poliziotti, sono stati sottratti lo scorso mese di agosto nel corso di un attacco informatico.

20 Minutes riferisce che queste informazioni, specialmente i numeri dei telefoni cellulari, sono state pubblicate su un sito di attivisti di sinistra. Al centro c'è l'opposizione del gruppo verso il centro di asilo federale Bässlergut: i dati diffusi appartengono per la quasi totalità a persone che lavorano nella struttura o sono legate a essa in qualche modo.

I numeri sono stati messi sul sito, si legge sul sito romando, «a disposizione di coloro che vogliono discutere o sfogarsi». Viene anche dato il consiglio di fare le telefonate occultando il proprio numero. Si tratta di un nuovo capitolo nell'opposizione al centro, già bersaglio in passato di episodi di varia natura.

Il Ministero pubblico basilese è al corrente della circostanza e sta valutando se la messa in rete dei numeri costituisca «istigazione pubblica alla criminalità o alla violenza». Un fascicolo è stato aperto anche a Winterthur: in quella località sono infatti ospitati i server di Securitas, bersaglio dell'attacco hacker estivo dal qual è cominciato tutto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
LUCERNA
8 ore
«Non posso lasciare morire mio figlio»
Danyar ha una rara malattia ereditaria. I medici gli hanno dato tre anni di vita. Ma c'è una possibilità di salvezza.
SVIZZERA
9 ore
La "puntura svizzera" ci guarirà dal Covid?
Il trattamento made in Switzerland finanziato da Novartis: al via la fase di test clinici
VALLESE
13 ore
Incidente aereo: «È stato impressionante»
Tragedia sfiorata oggi pomeriggio in Vallese. E le foto sono a dir poco suggestive
SVIZZERA
14 ore
Il virus rende difficili le vacanze invernali
Il settore turistico elvetico è confrontata con un calo delle prenotazioni: -19% a Natale e -18% a febbraio
SVIZZERA / MONDO
15 ore
Ne uccide di più la sigaretta che il virus
Lo rivela la Lega Polmonare Ticinese nel mese della prevenzione e della promozione della salute polmonare.
ZURIGO
15 ore
Incriminato per un delitto di 23 anni fa
Già in prigione per una brutale rapina, l'uomo dovrà rispondere dell'uccisione di una 87enne a Küsnacht.
FRIBURGO
16 ore
«I residenti sono sempre più depressi e si lasciano morire»
Il grido d'allarme è stato lanciato dalle EMS del canton Friburgo.
ZURIGO
16 ore
A incendiare la chiesa è stato un 15enne
Il minore è stato arrestato. Danni per decine di migliaia di franchi
SVIZZERA
16 ore
Berset ricattato, inchiesta sull'Mpc
L'autorità di vigilanza vuole capire se la Procura federale ha agito correttamente
SVIZZERA
18 ore
Il Covid-19 rallenta pure l'HIV
Con la chiusura di club e bar, ad esempio, le persone hanno avuto meno possibilità di incontrarsi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile