Keystone
Sophie Pétronin
SVIZZERA / MALI
11.10.20 - 19:290

«L'ostaggio è stato ucciso durante un trasferimento»

Il presunto contesto della morte della missionaria basilese sarebbe stato rivelato ieri. Il DFAE per ora non commenta.

BERNA - La missionaria di Basilea uccisa circa un mese fa in Mali avrebbe opposto resistenza in occasione di uno dei regolari cambi di residenza imposti dai suoi sequestratori. È in queste circostanze che sarebbe stata abbattuta a colpi di arma da fuoco, secondo un giornalista che cita dichiarazioni dell'ostaggio francosvizzera attiva nell'aiuto allo sviluppo Sophie Pétronin, liberata giovedì scorso. Il DFAE non commenta.

Il presunto contesto della morte della basilese è stato rivelato ieri sul canale televisivo internazionale francofono TV5 Monde (finanziato anche dalla Società svizzera di radiotelevisione) dal giornalista Anthony Fouchard. Pétronin gli avrebbe riferito di aver udito degli spari e da allora non ha mai più rivisto la basilese.

Questa versione dei fatti non può essere verificata in modo indipendente. Contattato da Keystone-ATS, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) oggi non ha voluto commentare le informazioni di TV5 Monde.

A 48 ore da quando la morte violenta della svizzera è stata resa nota, le circostanze del dramma e la localizzazione dei resti del corpo rimangono sconosciute. Non è chiaro neppure perché la missionaria non fosse parte dell'accordo che ha condotto alla liberazione di quattro ostaggi europei e maliani, tra cui Pétronin.

L'annuncio della morte, ad opera del DFAE, risale a venerdì sera. I responsabili del crimine sarebbero membri dell'organizzazione terroristica islamista Jama'at Nasr al-Islam wal Muslim (JNIM), indicava una nota.

La basilese, che da anni lavorava come missionaria a Timbuctù, era stata rapita una seconda volta all'inizio del 2016, dopo che analoga sorte le era toccata nell'aprile del 2012.

L'informazione dell'uccisione era stata fornita nel pomeriggio dalle autorità francesi a quelle svizzere, spiegava il DFAE nel comunicato. Parigi era a sua volta stata informata dell'esecuzione da Pétronin.

Le autorità svizzere, sotto la direzione del DFAE, faranno tutto il possibile per accertare le circostanze esatte del crimine e il luogo in cui si trova il corpo della vittima. Berna tenterà in ogni modo di rimpatriarlo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
10 ore
«Dai 10 anni devono poter decidere se vaccinarsi»
Il tema è di forte attualità. E l'UFSP ha aperto il dibattito anche sui social.
BERNA
14 ore
Quando l'arrivo dei ricchi rischia di farti perdere la casa
L'Oberland bernese attira milionari da tutto il mondo. Il valore delle case è così schizzato alle stelle.
SVIZZERA
15 ore
Coronavirus: in calo casi, ricoveri e decessi
Rispetto a quella precedente, la scorsa settimana tutti gli indicatori sull'andamento epidemiologico sono diminuiti.
SVIZZERA
17 ore
Il radar “sfasato” che la polizia svizzera continua a usare
Può segnare fino a 11 km/h in più e ha problemi con le superfici rifrangenti, l'allarme dal produttore
BERNA
18 ore
Covid: 2300 positivi e 42 vittime
Sull'arco di due settimane, il numero totale di infezioni scende a 18'893.
ZURIGO
19 ore
I ricercatori dell'ETH scoprono il tallone d'Achille del coronavirus
Lo studio potrebbe portare allo sviluppo di un medicinale per combattere il Covid-19.
SVIZZERA
20 ore
Disoccupazione e penuria di personale, il paradosso post Covid
Se da un lato le aziende licenziano dipendenti, dall'altro cercano nuovo personale diversamente qualificato.
SVIZZERA
21 ore
Al confine con la Germania c'è un grande viavai
Il turismo degli acquisti è di nuovo possibile senza limitazioni. E in moltissimi ne hanno approfittato.
SVIZZERA
23 ore
Hotel e ristoranti, 40mila posti di lavoro in fumo
Il dato riguarda esclusivamente il 2020. Particolarmente colpiti i ristoranti che dipendono dal turismo d'affari.
SVIZZERA
1 gior
«Vaccinati e senza mascherina»
Per il Governo federale le persone immunizzate non trasmettono il virus. C'è quindi chi chiede la revoca dell'obbligo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile