deposit (archivio)
LUCERNA
07.10.20 - 00:000

Ne fece la sua schiava sessuale, condannato a 46 mesi di carcere

Un 32enne è stato riconosciuto colpevole di ripetuta, in parte tentata, violenza carnale dal Tribunale penale.

Nel 2013 attirò una donna dallo Sri Lanka con la promessa di sposarla. Ma il suo sogno si trasformò velocemente in un incubo.

LUCERNA - Un uomo di 32 anni ha attirato una donna dallo Sri Lanka in Svizzera e ne ha fatto una specie di schiava sessuale: il Tribunale penale di Lucerna lo ha condannato a tre anni e dieci mesi di reclusione.

I giudici di prima istanza hanno assolto l'uomo dall'accusa di tratta di esseri umani, ma lo hanno riconosciuto colpevole di ripetuta, in parte tentata, violenza carnale, coazione sessuale e vie di fatto, si legge nella sentenza pubblicata oggi.

Secondo l'accusa, i delitti risalgono al 2013. L'uomo, sostiene la procura, ha incontrato la donna, ben istruita e proveniente da una famiglia rispettabile e tradizionale, su un sito d'incontri on line. I due si sono poi parlati al telefono, lui le ha promesso di sposarla, ha procurato un biglietto aereo e un visto, e lei si è recata in Svizzera per incontrarlo.

Qui l'oggi 32enne l'ha costretta, nel ruolo di dominatrice, a pratiche sadomasochistiche su di lui. La donna doveva anche soddisfarlo oralmente e avere rapporti sessuali. Sempre secondo la procura, quando lei si rifiutava veniva picchiata, anche con una cintura e una padella.

Oltre alla violenza fisica, secondo l'accusa, l'ora condannato ha anche fatto uso di pressioni psicologiche. Ad esempio, l'ha messa con il suo bagaglio davanti alla porta o ha minacciato d'indicare alla sua famiglia in Sri Lanka, completamente ignara dei fatti, che non era più vergine.

Per questi e altri atti, il procuratore aveva chiesto una pena detentiva di quattro anni. L'imputato ha negato le accuse. Oltre alla pena detentiva, il tribunale gli ha inflitto una multa di oltre 5000 franchi. Il condannato deve inoltre sottoporsi a un trattamento psicoterapeutico ambulatoriale. Dovrà pure pagare alla vittima 15'000 franchi a titolo di riparazione per torto morale e coprire le spese giudiziarie, che ammontano a oltre 52'000 franchi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
4 ore
A 239 km/h sui 120: rischia almeno un anno di carcere
Si tratta di un ventenne che la polizia ha fermato sabato in Vallese, lungo l'autostrada A9
SVIZZERA / UNIVERSO
4 ore
Sarà un robot svizzero a ripulire lo spazio
I detriti presenti sull'orbita terrestre saranno ripuliti da un robot realizzato dal Politecnico federale di Losanna
ZURIGO
6 ore
Credit Suisse: arriva il banchiere con il burnout
Sarà il nuovo presidente del Cda. Il suo "esaurimento" l'ha portato a rivalutare la salute mentale dei dipendenti.
SVIZZERA
8 ore
«Non vogliamo vaccinare i bambini per ora»
Il punto da Berna con la responsabile delle malattie infettive Virginie Masserey e il capo-farmacista dell'Esercito
GRIGIONI
9 ore
«Meglio la gente sulle piste, che in paese»
Il governo grigionese non vuole sentir parlare di chiusura degli impianti. «Così i turisti si riverseranno nei centri»
FOTO
BASILEA CAMPAGNA
9 ore
Terribile schianto in galleria: morta una 55enne
L'incidente è avvenuto questa mattina nel tunnel di Eggflue sull'A18 in territorio di Grellingen.
SVIZZERA
10 ore
Quando si sceglie il partner i soldi non contano... ma dopo sì
Secondo un sondaggio della Banca Cler, quando un rapporto si consolida aumenta anche l'importanza del denaro
SVIZZERA
10 ore
Violi le norme Covid? Multe fino a 300 franchi
Lo ha deciso oggi il Consiglio nazionale che sta esaminando le modifiche alla Legge Covid-19
SVIZZERA
10 ore
Covid, in Svizzera altri 3'802 casi e 107 decessi
Il 19,2% dei test effettuati nelle ultime ventiquattro ore sono risultati positivi
FOTO
SVIZZERA
10 ore
Decine di incidenti nelle prime ore del mattino
Con dicembre arriva la neve. E con essa i primi disagi sulle strade.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile