polizia san gallo
SAN GALLO
21.09.20 - 12:280

La vacca nutrice attacca gli escursionisti, tre feriti

Inseguito, il gruppo di persone si è dato alla fuga, ma qualcuno si è fatto male.

SAN GALLO - Una vacca nutrice ha attaccato degli escursionisti in un pascolo in forte pendenza di Amden, nel canton San Gallo. Mentre fuggivano, alcuni sono caduti e si sono feriti, indica la polizia cantonale sangallese.

Un primo episodio è avvenuto quando un gruppo di cinque persone è entrato nel pascolo: mentre lo attraversavano sono stati attaccati e inseguiti da un'aggressiva vacca madre. Due persone sono cadute mentre fuggivano e sono rimaste leggermente ferite. Sono state portate in ospedale dai soccorritori.

Circa cinque minuti dopo si è verificato un secondo incidente. Un uomo e una donna sono entrati nel pascolo e hanno dovuto pure loro correre per sfuggire al bovino. Una ventenne ha dovuto essere portata in ospedale dalla Rega, dove è stata ricoverata. Le sue condizioni non sono note.

Gli incidenti che coinvolgono bovini ed escursionisti non sono così rari. In un opuscolo, l'associazione Vacca Madre Svizzera invita a mantenere le distanze dalle mucche nutrici, in particolare se si è accompagnati da cani.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
Che storia...
tazmaniac 1 anno fa su tio
se non ricordo male un contadino aveva avvisato dei pericoli.
MIM 1 anno fa su tio
Tenete i cani al guinzaglio, come prima cosa. E come seconda, non disturbate gli animali che pascolano, non sono dei giocattolini. La gente ha perso contatto con la realtà animale, e queste sono le conseguenza.
KilBill65 1 anno fa su tio
Ma possibile i turisti devono sempre ficcare il naso dove non devono!!!.....Lo continuano a dire, state lontani dalle mucche al pascolo, non si sa mai le reazioni che possono avere!!!.....Penso che a questi se lo ricorderanno per un'altra volta…..Sempre guardare a distanza!!!.....Mai avvicinarsi troppo!!!.....
sedelin 1 anno fa su tio
mai avvicinarsi a un animale con prole!
sedelin 1 anno fa su tio
nel canton san gallo ne succede di ogni!
marco17 1 anno fa su tio
Cioè questi escurisionisti se la sono fatta sotto e si sono fatti male da soli. Questo almeno sembra dire l'articolo.
VECCHIOTTO 1 anno fa su tio
La prossima volta le stanno lontano. Anche noi difendiamo i nostri figli
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Cresce la lista nera: dentro altri quattro Paesi
La disposizione segue il rilevamento della variante Omicron nelle rispettive nazioni.
SVIZZERA
5 ore
Minaccia Omicron, il Governo si ritrova d'urgenza
Dopo l'emergenza della nuova variante e il boom di casi, domani pomeriggio saranno discussi eventuali cambi di marcia.
SVIZZERA
8 ore
«Meglio Pfizer di Moderna per gli under 30»
Lo raccomandano l'UFSP e la Commissione federale per le vaccinazioni basandosi sulle dichiarazioni di miocardite.
SVIZZERA
9 ore
«La situazione è già critica, Omicron potrebbe peggiorarla»
Gli esperti della Confederazione hanno fatto il punto sulla situazione epidemiologica nel nostro Paese e non solo.
LUCERNA
9 ore
Lo spauracchio Omicron fa saltare le Universiadi
La competizione avrebbe dovuto aver luogo tra l'11 e il 21 dicembre. A Lucerna erano attesi atleti da cinquanta Paesi.
SVIZZERA
9 ore
La seconda volta di un'ecologista alla guida del Nazionale
La 34enne argoviese Irène Kälin è la nuova presidente della Camera bassa.
SVIZZERA
11 ore
Oltre 19mila contagi e 35 morti nel weekend svizzero
Salgono i pazienti Covid ricoverati in cure intense, che occupano ora il 25,4% dei posti letto.
FOTO
ARGOVIA
12 ore
Bancomat fatto esplodere e colpevoli in fuga
Altro furto a uno sportello automatico. Questa volta in canton Argovia.
FOTO
SVIZZERA
12 ore
Una bufera di neve investe la Svizzera
Temperature al ribasso e tanti disagi alla circolazione soprattutto in Svizzera tedesca.
GRIGIONI
15 ore
Test ripetuti nei Grigioni: i laboratori non ce la fanno più
Le autorità cantonali corrono ai ripari adeguando la misura nelle scuole e nelle aziende
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile