Keystone (archivio)
GINEVRA
27.08.20 - 08:040
Aggiornamento : 09:20

Frequentava i centri assistenziali, ma era ricercato per omicidio

Il 26enne libico, sulla cui testa pendeva un mandato di cattura europeo, è stato arrestato il 4 agosto a Ginevra.

Circa un mese prima aveva ucciso un 29enne marocchino su una barca a vela ormeggiata in un canale ad Amsterdam.

GINEVRA - Era giunto a Ginevra sotto mentite spoglie. Nella città di Calvino aveva cambiato identità. E con il suo nuovo nome aveva frequentato diversi centri assistenziali. Il tutto per circa un mese. Quando la vera identità dell'uomo è venuta a galla assieme al crimine che aveva commesso. Si perché il 26enne libico di cui stiamo parlando è fortemente sospettato di aver ucciso un marocchino di 29 anni ad Amsterdam a inizio di luglio e sulla sua testa pende un mandato di cattura europeo.

Cattura che si concretizzata lo scorso quattro agosto quando gli agenti della polizia ginevrina hanno svelato il suo inganno e lo hanno arrestato. L'uomo, che nella città olandese aveva dapprima ucciso il 29enne su una barca a vela ormeggiata in un canale e che poi aveva tentato di dare fuoco all'imbarcazione per cercare di coprire le sue tracce, è già stato nel frattempo estradato nei Paesi Bassi.

Il libico non è certo il primo fuggitivo che viene catturato nella città di Calvino. «Da maggio 2016, ovvero da quando la polizia giudiziaria ha intensificato le ricerche delle persone in fuga, - ricordano le autorità ginevrine - il reparto specializzato in questo ambito ha arrestato 800 ricercati, molti dei quali criminali con lunghe condanne». Gli investigatori specializzati hanno infatti il compito di localizzarli in Svizzera e all'estero e poi di stanarli dal loro nascondiglio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
BASILEA CITTÀ
35 min
"Basilea senza nazisti", oltre 3'000 persone hanno sfilato per la città
Autorizzata delle autorità nonostante le norme anti-Covid, il corteo ha attirato parecchi manifestanti.
SVIZZERA
5 ore
Con l'inverno meteorologico arrivano anche i primi fiocchi
Martedì è attesa una prima spolverata di neve, in alcune zone anche a basse quote.
FOTO
BASILEA CAMPAGNA
5 ore
Rapina in un ufficio postale, si cerca una coppia di rapinatori
L'auto usata per la fuga, rubata poco prima, è stata data alle fiamme
SVIZZERA
7 ore
Addio PPD, benvenuta Alleanza del Centro
Il partito punta a conquistare elettori, uscendo da una connotazione troppo cattolica. Sì anche alla fusione con il PBD
SVIZZERA
7 ore
«Impedire lo sci? Una frenesia dettata dall'estero»
Alcune stazioni in Svizzera sono aperte da due mesi e nessuna di esse è diventata un focolaio d'infezione
SVIZZERA
9 ore
La sicurezza del vaccino? Non è negoziabile
La Svizzera, assicura Nora Kronig, non scenderà a compromessi
SVIZZERA
9 ore
L'edizione 2021 del Forum economico mondiale è in forse
Klaus Schwab spiega che la manifestazione avrà luogo solo in condizioni di assoluta sicurezza
SVIZZERA
10 ore
È morta la donna più anziana della Svizzera
«Se mia madre sapesse che sono diventata così vecchia...», affermava la vegliarda in un libro a lei dedicato
SVIZZERA
11 ore
Scuole reclute da record nel 2021
«Sarà la più grande della storia recente» spiega il capo dell'esercito, comandante di corpo Thomas Süssli
SVIZZERA
12 ore
PPD, oggi si decide su nuovo nome e fusione con il PBD
L'assemblea dei delegati si svolge in modo decentrato a causa della pandemia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile