Lettore 20 Minuten
ZURIGO
16.08.20 - 08:090
Aggiornamento : 17:03

Attaccata e ferita da un Rottweiler

Una passeggiata con il proprio ragazzo si è trasformata in un incubo per una zurighese di 39 anni.

La donna è stata ferocemente attaccata dal cane sulle rive della Limmat e ha dovuto essere ricoverata in ospedale. Il padrone del cane se l'è invece data a gambe e ora è ricercato dalla polizia di Zurigo.

Fonte Joel Probst / 20 Minuten
elaborata da Adriano De Neri
Giornalista

ZURIGO - Una tranquilla passeggiata con il proprio ragazzo sulle rive della Limmat si è trasformata in un incubo per M.W, una zurighese di 39 anni. La coppia, lo scorso lunedì, si trovava nei pressi del Wipkingerbrück quando incontra tre ragazzi con un Rottweiler. La 39enne, amante dei cani, chiede subito il permesso di accarezzarlo. I ragazzi le rispondono che non c'era nessun problema perché il cane aveva un buon carattere. Poi però, all'improvviso, ecco l'aggressione. Il Rottweiler salta addosso alla 39enne e la morde più e più volte al braccio sinistro. Il tutto accade in pochi istanti. «All'inizio - spiega la donna a 20 Minuten - non mi ero nemmeno accorta che mi avesse morso, tanto ero sotto shock».

«Pozza di sangue» - Il sangue però inizia a zampillare prepotentemente dall'arto ferito. «Ho visto la carne viva spuntare dal mio braccio, non riuscivo nemmeno a guardare». Intanto, mentre la 39enne e il suo fidanzato tentavano di fermare l'emorragia, i tre ragazzi e il cane se la danno a gambe. «Il mio amico ha provato a rincorrerli, ma lo hanno seminato», spiega la zurighese.

«Provo molto dolore» - La donna viene successivamente trasportata da un'ambulanza all'ospedale universitario di Zurigo dove i medici le ricuciono le ferite. «Mi hanno detto che sono stata molto fortunata che il Rottweiler non mi avesse lesionato i nervi». Ora la 39enne sta meglio anche se il braccio le fa ancora parecchio male. «Nonostante le medicine il dolore è ancora molto forte. Non riesco praticamente più a chiudere occhio». Ora per la zurighese inizia la riabilitazione. Un percorso che si prospetta non semplice. «Devo praticamente imparare a muovere nuovamente la mano. Ci vorrà del tempo prima che io sia guarita». Le cicatrici, invece, quelle potrebbero non scomparire mai del tutto. 

«Non saper gestire un Rottweiler è molto pericoloso» - La donna, a ogni modo, non riesce ancora a capacitarsi per quello che le è successo. «Possedere un cane da combattimento e non sapere gestirlo è molto pericoloso», sottolinea la 39enne. «Il fatto poi che sia scappato dopo l'attacco è ancora più irresponsabile».  La 39enne, comunque, non vuole che il Rottweiler venga addormentato. «Amo i cani. Ma quello dovrebbe venir tolto dal padrone». La polizia municipale conferma l'incidente ma al momento non rilascia altre informazioni: «Le indagini sono attualmente in corso», precisa il portavoce a 20 Minuten.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
1 ora
Nel fiume col carrello elevatore: operaio ferito
L'incidente si è verificato ieri a Coira nell'ambito di un cantiere su un ponte pedonale
SOLETTA
10 ore
Stupratore di Olten. «Aveva un enorme problema di droga»
Il 37enne è in carcere, accusati di aver aggredito e accoltellato la 14enne trovata nel bosco Olten
SVIZZERA
14 ore
Stazioni sciistiche e shopping natalizio: ecco le risposte ai molti interrogativi
In viste delle Festività, il Consiglio federale ha rafforzato i provvedimenti contro il coronavirus.
SVIZZERA
14 ore
Ritirati il chorizo di Aldi e i filetti di trota affumicati di Lidl
Entrambe le aziende hanno ritirato il prodotto dalla vendita
ZURIGO
15 ore
Ragazzino trascinato dall'autobus per 100 metri, autista assolto
L'uomo era a processo per lesioni colpose. È ripartito senza accorgersi che l'11enne era rimasto incastrato nella porta.
SVIZZERA
16 ore
Le stazioni sciistiche tirano un sospiro di sollievo
Il fatto che le nuove misure non prevedano limitazioni di capacità soddisfa i comprensori.
SVIZZERA
16 ore
In Romandia cinema e teatri riapriranno
Dal 19 dicembre il mondo della cultura potrà tirare un sospiro di sollievo.
ZUGO
17 ore
Glencore, obiettivo emissioni zero nel 2050
Il Ceo Ivan Glasenberg l'anno prossimo lascerà il timone a Gary Nagle
BERNA
18 ore
Berset: «La situazione è preoccupante»
Decise in particolare nuove restrizioni per i negozi. Lo sci sarà consentito, ma a severe condizioni.
BERNA
19 ore
Crimini, dal DNA più informazioni per gli inquirenti
Questo metodo forense sarà sfruttato per incrementare la sicurezza della popolazione.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile