Archivio Keystone (immagine illustrativa)
BERNA
08.08.20 - 08:000
Aggiornamento : 10:18

Telecamere nascoste per stanare il ladro di monete

Le ha installate Migros in una filiale bernese. Ma ora la giustizia ha scagionato il collaboratore accusato di furto

Le riprese erano consentite, ma il tribunale ha stabilito che nei video non si vedono i soldi rubati dal registratore di cassa

Fonte 20 Minuten/Raphael Casablanca
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

BERNA - Negli scorsi mesi ogni giorno sparivano pochi franchi. Ma con il passare del tempo, dal dicembre 2019 complessivamente erano stati sottratti circa cinquemila franchi. La vicenda riguarda la filiale Migros take-away situata nella stazione ferroviaria di Berna. Ed è sfociata nel licenziamento e nella denuncia di un collaboratore.

Per individuare l'autore dei furti, l'azienda ha installato delle telecamere nascoste che riprendevano i trenta collaboratori attivi nella filiale, come riferisce il quotidiano bernese Der Bund. Ed è così che è stato identificato il presunto ladro: si trattava di un dipendente di lunga data, che più volte al giorno s'intascava delle monete da cinque franchi. Nei suoi confronti erano scattati il licenziamento immediato e la denuncia per furto.

Ma ora la giustizia bernese ha scagionato il collaboratore accusato: il giudice ha infatti appurato che nel video non si riescono a vedere le monete che l'uomo avrebbe a più riprese sottratto dalla cassa. Non ci sarebbero quindi sufficienti prove per condannarlo.

Migros accetta la decisione della Corte. Ma non è chiaro come andrà a finire la questione del licenziamento in tronco. Secondo un esperto legale, l'ex dipendente potrebbe chiedere un risarcimento.

Il giudice si è anche chinato sulla questione delle telecamere nascoste: si trattava di una misura legale? Sì, in quanto l'inquadratura comprendeva soltanto un'area ristretta attorno al registratore di cassa. Le riprese erano quindi consentite.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
1 ora
Covid: il 20% dei positivi non presenta sintomi
È la conclusione a cui è giunto uno studio effettuato all'Università di Berna.
BERNA
3 ore
Gas lacrimogeni e getti d'acqua, la polizia interviene a Berna
Una manifestazione in Piazza federale, e un'altra che vi si è aggiunta: la polizia ha avuto un pomeriggio di fuoco
BELLINZONA
4 ore
Processo FIFA: l'accusa chiede 36 mesi per Valcke
Con la possibilità di sospenderne una parte con la condizionale, con lui alla sbarra Nasser Al-Khelaifi e Joel Pahud
SVIZZERA
6 ore
Easyjet Svizzera, buona estate nonostante il virus
Il direttore generale Jean-Marc Thévenaz si aspetta che le tariffe aeree possano scendere
SVIZZERA / EUROPA
7 ore
Mega-fusioni bancarie in vista? «Ci stiamo preparando»
Secondo Sergio Ermotti sono ormai «inevitabili».
SVIZZERA
7 ore
I premi salgono ancora, purtroppo
Cassa malati, in Ticino aumento sopra la media svizzera. Nel 2021 in arrivo altri rincari
SVIZZERA
8 ore
Altre 286 infezioni, 14 ricoveri e 3 decessi
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 50'664. Le vittime sono almeno 1'773.
BERNA
9 ore
Piazza federale, "no" del Consiglio nazionale allo sgombero
«La Camera del popolo non è responsabile di quanto avviene a Berna. Spetta a Città e Cantone»
SVIZZERA
9 ore
Il pensionamento anticipato è un miraggio
Le riduzioni della rendita per il resto della vita pesano sull'economia familiare e in futuro sarà ancora peggio
SVIZZERA
11 ore
Il lato salutare del lockdown
I dati in possesso della Suva evidenziano un calo degli infortuni, soprattutto nel tempo libero, fra marzo e maggio.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile