Immobili
Veicoli
Swiss offre 1000 franchi ai dipendenti per "mollare"
keystone
ZURIGO
30.06.20 - 14:130
Aggiornamento : 16:16

Swiss offre 1000 franchi ai dipendenti per "mollare"

Chiunque si sia formato per diventare un assistente di volo avrebbe ricevuto l'offerta.

Ciò è stato fatto per permettere ai dipendenti di licenziarsi di propria iniziativa, in un periodo in cui vi è un'eccedenza di personale di bordo

ZURIGO - Swiss è attualmente costretta a tagliare posti di lavoro in modo massiccio. La compagnia aerea sta ora cercando di convincere i dipendenti a dimettersi di propria iniziativa.

Gli assistenti di volo in formazione ad esempio - stando al blog "Inside Paradeplatz" -, hanno ricevuto un'offerta: 1.000 franchi se lasciano spontaneamente. Secondo un addetto ai lavori (che chiede l'anonimato), chi ha ricevuto la proposta non è autorizzato a parlarne pubblicamente.

Contattato da 20 Minuten, l'insider aggiunge: «Se non si accetta l'accordo di cancellazione, il contratto continuerà a essere mantenuto». Sembra che Swiss voglia fare di tutto per evitare licenziamenti.

La compagnia aerea ha confessato che, quando si tratta di tagliare posti di lavoro, cerca di toccare i livelli più bassi. In altre parole, i dipendenti in formazione. Allo stato attuale, sono poche le speranze per i laureati senza esperienze di volo, che non hanno ancora completato la formazione, di poter far parte dell'equipaggio di cabina.

Nel settore delle compagnie aeree, l'anzianità è generalmente vista come una sorta di "protezione contro il licenziamento". A causa dell'attuale eccedenza, Swiss afferma inoltre che attualmente non saranno offerti posti in formazione.

Alle persone che accetteranno i 1'000 franchi vengono dati inoltre 36 mesi per poter usufruire del diritto di rientro. Non appena Swiss avrà nuovamente bisogno del personale di cabina, potrebbero essere richiamati per tornare al corso senza passare dalla selezione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
«Un allentamento delle misure porterebbe a un'ulteriore ondata»
Gli esperti della Confederazione fanno il punto della situazione. E frenano gli entusiasmi su una fine delle restrizioni
SVIZZERA
4 ore
«Ci siamo comportati come bravi soldatini, adesso basta»
Politici e associazioni economiche fremono: Le attuali restrizioni sono «sproporzionate» e «vanno revocate».
ARGOVIA
4 ore
Cadavere nella grotta, il 22enne a processo per assassinio
Il Ministero pubblico argoviese ha richiesto sedici anni e quattro mesi di carcere per il giovane omicida.
BERNA
5 ore
Aquila reale vittima di una turbina eolica
L'incidente è avvenuto nel mese di novembre sul Mont-Soleil, nel Giura bernese.
SVIZZERA
5 ore
«La Svizzera deve mettere il turbo sul fotovoltaico»
Secondo Greenpeace un maggiore uso del solare ridurrebbe a zero le emissioni di CO2 di trasporti, edifici e industria
BERNA
8 ore
Lotta alla corruzione, la Svizzera perde il podio
Pesano le gravi lacune che la Confederazione presenta in alcuni ambiti.
SVIZZERA
18 ore
Il voucher "per la normalità" non piace a tutti
L'idea: un buono da 200 franchi per ogni svizzero, da spendere in ristoranti e cultura. Ma la politica storce il naso
VALLESE
23 ore
Caduta fatale a Zermatt
Uno sciatore spagnolo di 46 anni ha perso la vita ieri pomeriggio sul comprensorio vallesano.
SVIZZERA
23 ore
Oltre 87mila contagi e 35 decessi nel weekend svizzero
In salita i pazienti ricoverati a causa del virus, che occupano ora l'8,3% dei posti letto complessivi.
SVIZZERA
1 gior
I dati di migliaia di clienti Swiss Pass liberamente accessibili
A inizio gennaio è stata scoperta una falla di sicurezza nella piattaforma per la vendita dei biglietti
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile