Keystone
VAUD
07.06.20 - 16:510

Oltre duemila persone in piazza contro il razzismo

Dopo le proteste di ieri in diverse città svizzere (anche a Bellinzona), oggi era la volta di Losanna

LOSANNA - Dopo i raduni di ieri in varie città svizzere, oggi è toccato a Losanna ospitare un'affollata dimostrazione contro il razzismo. Secondo la polizia, in oltre 2'000 hanno manifestato sull'onda delle proteste scatenate dall'uccisione dell'afroamericano George Floyd, avvenuta per mano delle forze dell'ordine di Minneapolis.

Diversi sit-in si sono tenuti in differenti punti del capoluogo vodese e un corteo ha percorso il centro città. Come ieri per esempio a Berna, Basilea e Zurigo, i partecipanti hanno fatto sentire la propria voce contro la violenza della polizia e la discriminazione delle persone di colore.

I manifestanti, vestiti di nero, hanno brandito cartelloni in francese e in inglese con scritte antirazziste, ma anche contro la polizia svizzera, accusata di «uccidere». Sono stati inoltre scanditi slogan simbolo della protesta come "I can't breathe" (non respiro), la frase pronunciata invano dal disperato Floyd, tenuto a terra per lunghi minuti da un agente con un ginocchio sul collo, poco prima di morire.

«Il problema non è limitato agli Stati Uniti», ha spiegato un dimostrante all'agenzia Keystone-ATS. Il razzismo è flagrante anche in Svizzera, ha aggiunto. «Ho amici e conoscenti di colore che mi raccontano come vengono trattati».

I partecipanti al corteo, dopo aver intonato "One Love" di Bob Marley, si sono inginocchiati, alcuni con il pungo levato al cielo, inscenando un'immagine emblematica delle proteste. Il tutto è durato 8 minuti e 46 secondi, il tempo dell'agonia vissuta da George Floyd.

La manifestazione non era autorizzata, ma la polizia non è intervenuta. «Avrebbe potuto essere controproducente», ha puntualizzato un portavoce. Non si sono registrati incidenti, al di fuori di qualche muro e veicolo imbrattati.

Keystone
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Il primo lockdown può aver salvato fino a 35'000 vite
È quanto emerge da uno studio dell'Università della Svizzera italiana, analizzato anche dalla NZZ am Sonntag
BERNA
4 ore
La “variante inglese” mette un'altra scuola in quarantena
Martedì inizierà la formazione a distanza per i 350 allievi di Wangen an der Aare
SVIZZERA
8 ore
Covid detector in aeroporto: perché non con i cani
I risultati non sarebbero ancora sufficienti per permettere l'addestramento e l'impiego su larga scala
BASILEA CAMPAGNA
11 ore
Auto fuori strada, 18enne in ospedale
Le altre due persone presenti nell'auto hanno riportato solo ferite lievi
SVIZZERA
12 ore
La seconda ondata ha "steso" un giovane su tre
Depressione e stress in aumento tra gli svizzeri dai 14 ai 24 anni. Lo dice uno studio dell'Università di Basilea
SVIZZERA
15 ore
Berset ai ferri corti con Chiesa
Il ticinese e il consigliere federale si sono incontrati per un chiarimento. Ma le posizioni restano «inconciliabili»
BERNA
17 ore
Coronavirus: più controlli alle frontiere e più test
Sono alcune delle previsioni in merito alle decisioni di mercoledì del Consiglio federale.
FOTO
SVIZZERA
17 ore
Oggi il suffragio femminile a livello federale compie 50 anni
Ed è impossibile non domandarsi: come mai così tardi? Ma ci sono cantoni che l'hanno introdotto prima e altri dopo
SVIZZERA / ITALIA
1 gior
I figli alla scuola privata di Zurigo, ma vogliono le norme italiane
Un gruppo di genitori si è rivolto a Repubblica per denunciare l'applicazione delle misure del Cantone anziché del Dpcm
FOTO
VALLESE
1 gior
Si stacca una valanga sopra Nendaz: un morto e un ferito
La grossa slavina ha travolto una guida alpina e uno dei suoi clienti. Stavano sciando fuori-pista.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile