Keystone
VAUD
07.06.20 - 16:510

Oltre duemila persone in piazza contro il razzismo

Dopo le proteste di ieri in diverse città svizzere (anche a Bellinzona), oggi era la volta di Losanna

LOSANNA - Dopo i raduni di ieri in varie città svizzere, oggi è toccato a Losanna ospitare un'affollata dimostrazione contro il razzismo. Secondo la polizia, in oltre 2'000 hanno manifestato sull'onda delle proteste scatenate dall'uccisione dell'afroamericano George Floyd, avvenuta per mano delle forze dell'ordine di Minneapolis.

Diversi sit-in si sono tenuti in differenti punti del capoluogo vodese e un corteo ha percorso il centro città. Come ieri per esempio a Berna, Basilea e Zurigo, i partecipanti hanno fatto sentire la propria voce contro la violenza della polizia e la discriminazione delle persone di colore.

I manifestanti, vestiti di nero, hanno brandito cartelloni in francese e in inglese con scritte antirazziste, ma anche contro la polizia svizzera, accusata di «uccidere». Sono stati inoltre scanditi slogan simbolo della protesta come "I can't breathe" (non respiro), la frase pronunciata invano dal disperato Floyd, tenuto a terra per lunghi minuti da un agente con un ginocchio sul collo, poco prima di morire.

«Il problema non è limitato agli Stati Uniti», ha spiegato un dimostrante all'agenzia Keystone-ATS. Il razzismo è flagrante anche in Svizzera, ha aggiunto. «Ho amici e conoscenti di colore che mi raccontano come vengono trattati».

I partecipanti al corteo, dopo aver intonato "One Love" di Bob Marley, si sono inginocchiati, alcuni con il pungo levato al cielo, inscenando un'immagine emblematica delle proteste. Il tutto è durato 8 minuti e 46 secondi, il tempo dell'agonia vissuta da George Floyd.

La manifestazione non era autorizzata, ma la polizia non è intervenuta. «Avrebbe potuto essere controproducente», ha puntualizzato un portavoce. Non si sono registrati incidenti, al di fuori di qualche muro e veicolo imbrattati.

Keystone
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Gli Stati danno ragione a Marina Carobbio: «Servono più medici»
Con una maggioranza risicata la Camera alta ha accolto una mozione della senatrice socialista.
SVIZZERA
1 ora
Altri 391 casi, ma la percentuale dei positivi è in calo
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 51'492. Le vittime sono almeno 1'776.
SVIZZERA
2 ore
Cantone che vai, misure anti-Covid che trovi
Berna dà il via libera ai grandi eventi, ma solo con la mascherina. E nel contempo riapre i "drive in".
SVIZZERA
2 ore
BNS: avanti con il contrasto del franco forte
La valutazione della moneta nazionale rimane «persistentemente elevata». Fusione UBS-CS? Solo «voci».
SVIZZERA
3 ore
Personale di volo e i danni della quarantena
Le associazioni di categoria chiedono di rivedere le norme, altrimenti si rischiano numerosi licenziamenti.
ZURIGO
4 ore
Violenta lite: morto un uomo, ferite due donne
La disputa famigliare è avvenuta nel quartiere zurighese di Wollishofen.
VAUD
5 ore
Da homo sapiens a homo sedens: «Gli open space sono come le carceri»
«L'ufficio, in tutte le sue forme, non rende felice il lavoratore», sostiene l'etnologo Pascal Dibie.
SVIZZERA
6 ore
L'auto non si noleggia, ci si abbona... da Mobilezone
La catena ha instaurato una collaborazione con la start-up per offrire consulenza nei suoi negozi di cellulari
SVIZZERA
7 ore
Parlamento: protezione dati, cambio sesso e cultura
Giornata impegnativa per Consiglio nazionale e Consiglio degli Stati, che lavoreranno fino in serata
SONDAGGIO TAMEDIA
8 ore
Jet, caccia, congedo... Cosa pensate dei temi in votazione?
È sempre più vicino l'appuntamento alle urne: partecipate al sondaggio di 20Minuti e Tamedia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile