tipress (archivio)
VAUD
04.06.20 - 14:310

Uccise il figlio di 11 mesi, 6 anni ed espulsione

La morte è stata provocata scuotendo il piccolo con violenza

Al genitore restano circa 4 anni da scontare, poi dovrà lasciare la Svizzera

LOSANNA - Un 35enne congolese è stato condannato per omicidio colposo e altri reati a sei anni di carcere per la morte del figlio di 11 mesi, deceduto nel gennaio del 2017 in seguito alla Sindrome del bambino scosso (SBS). L'imputato ha trascorso poco più di due anni in detenzione preventiva e al termine della sua pena sarà espulso dalla Svizzera per 15 anni. La giustizia vodese ha invece assolto la madre.

Il presidente della Corte penale di Losanna, Pierre Bruttin, ha duramente criticato il 35enne - che ha negato i fatti - descrivendo il suo comportamento come «odioso» e ritenendo «indegne» le sue affermazioni e argomentazioni.

Il tribunale ha tuttavia condannato l'uomo a una pena più mite dei 12 anni di prigione per omicidio intenzionale richiesti dal Ministero pubblico. Secondo i giudici, si tratta di omicidio colposo poiché nei confronti dell'imputato è stato riconosciuto un disturbo mentale dovuto a un "passato traumatico" quando viveva in Congo. Alla pena si aggiunge però anche la condanna per lesioni personali semplici qualificate per altri atti di brutalità commessi nei confronti del neonato.

Il 35enne, inoltre, è stato processato anche per un altro episodio di violenza: nel maggio 2018, quando lavorava come assistente di cura in uno stabilimento medico-sociale, aveva ustionato un'anziana novantenne mentre le faceva la doccia. Per questo episodio, il cittadino congolese è stato ritenuto colpevole di lesioni personali gravi.

La madre del neonato deceduto è invece stata assolta dalle accuse di omicidio colposo e lesioni personali gravi. La procura chiedeva sei anni di carcere. I giudici hanno stabilito che la donna era assente il giorno del dramma.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRIBURGO
1 ora
Litiga con alcuni giovani e spara con un fucile da caccia
L'uomo di 78 anni, che ha esploso un unico colpo per terra, è stato arrestato dalla polizia. Nessuno è rimasto ferito.
SVIZZERA
1 ora
Giovedì 12 marzo? «Il giorno in cui le cose sono davvero cambiate»
Un libro mostra i retroscena della pandemia, e del lockdown, nel nostro paese
GRIGIONI
2 ore
Contro il guardrail in moto, 30enne in ospedale
Il centauro stava viaggiando sul passo dello Julier con un gruppo di altri motociclisti.
SVIZZERA
3 ore
«Ora stiamo usando un bisturi, a marzo ci voleva un'ascia»
Il capo della Task force Covid-19 della Confederazione sostiene la strategia finora adottata da Berna.
SVIZZERA
4 ore
Un salario minimo di 23 franchi all'ora? Si vota a Ginevra
Non solo nazionali: anche a livello cantonale sono previste settimana prossima delle votazioni rilevanti
GIURA
16 ore
Pedone investito da una bici: muore sul posto
L'incidente è avvenuto sabato pomeriggio a Glovelier
FOTO
GRIGIONI
18 ore
Il masso sulla Tesla interrompe la vacanza
Brutta disavventura per una coppia diretta in Engadina
GINEVRA
18 ore
Gli infermieri chiedono una negoziazione degli orari
Al centro delle loro rivendicazioni vi è una modifica del piano orario che impone una pausa di un'ora a metà giornata
LUCERNA
19 ore
Le opere del lockdown raccolgono 36'300 franchi
Il ricavato degli "schizzi" di solidarietà finirà a una Fondazione che sostiene gli artisti figurativi
SVIZZERA
23 ore
A Zurigo si manifesta contro «la bugia del coronavirus»
Sono circa 500 le persone che si sono riunite per protestare contro il Covid-19 e le misure che ne sono conseguite
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile