tipress (archivio)
VAUD
12.05.20 - 15:570

Abusa per anni delle figlie, confermati i 9 anni di carcere

Le ragazze, che oggi hanno raggiunto la maggiore età, continuano a risentire tuttora delle conseguenze

Il padre le ha torturate, mettendo loro la testa sotto l'acqua nella vasca da bagno o ponendo un sacchetto di plastica sul loro capo. Inoltre le violentava sessualmente con regolarità

LOSANNA - Il Tribunale federale (TF) ha confermato una pena detentiva di nove anni a un uomo residente nel cantone di Zurigo che per anni ha abusato sessualmente e fisicamente delle sue tre figlie. Le ragazze, ormai maggiorenni risentono tuttora delle conseguenze.

L'uomo ha chiesto al TF una pena detentiva di cinque anni e mezzo al massimo. Inoltre si è lamentato del fatto che il tribunale cantonale di Zurigo non avesse commissionato alcuna perizia poiché sussistevano dubbi sulla sua imputabilità.

Il TF ha respinto le richieste del 52enne. L'uomo aveva richiesto la perizia solo davanti al tribunale cantonale di Zurigo, ma era troppo tardi. La gravità del crimine da sola non indica automaticamente uno stato mentale anormale, sottolinea il TF.

Il Tribunale federale considera corretta anche la comminazione della pena del tribunale cantonale di Zurigo. Quest'ultimo aveva fornito una motivazione dettagliata della sentenza in undici pagine.

Il Tribunale cantonale di Zurigo aveva inasprito da otto a nove anni la pena detentiva emessa dal tribunale distrettuale di Uster nel giugno 2019. La prima istanza aveva condannato l'uomo per ripetute gravi lesioni semplici, ripetuta coazione sessuale, atti sessuali con persone incapaci di discernimento o inette a resistere, ripetuti atti sessuali con fanciulli e violazione del dovere d'assistenza o educazione.

Il padre aveva talvolta letteralmente torturato le figlie, mettendo loro la testa sotto l'acqua nella vasca da bagno o ponendo un sacchetto di plastica sul loro capo. Inoltre le violentava sessualmente regolarmente.

TOP NEWS Svizzera
BASILEA 
48 min
La polizia insegue i delinquenti, ferita una ciclista
Fuga rocambolesca nel centro di Basilea. Diverse le infrazioni commesse.
SVIZZERA
2 ore
Il numero uno della Polizia: «Occorre dialogare con i giovani»
Fredy Fässler vorrebbe che i giovani venissero coinvolti maggiormente nelle decisioni relative alle restrizioni.
FOTO
URI
3 ore
Manifestazione annullata, ma la polizia sorveglia e controlla
Si sarebbe dovuta tenere oggi una manifestazione contro le norme anti-covid. Che però non è stata autorizzata.
SAN GALLO 
3 ore
Ieri sera niente disordini, ma 90 nuove espulsioni
Alcuni arrivavano da Berna o Lucerna. Molti erano minorenni
SONDAGGIO
ZURIGO
4 ore
Gruppi a rischio: «Uno dietro l'altro a chiedermi il certificato»
Sebbene non appartengano ai gruppo a rischio, riescono a ottenere il "pass" per vaccinarsi.
VALLESE
5 ore
Dramma in alta montagna, morte due persone
Un'aspirante guida e il suo cliente stavano scalando il Finsteraarhorn, nella valle di Fiesch.
SVIZZERA
7 ore
La prima ondata è costata 160 milioni alle case anziani
Alcuni cantoni stanno preparando un piano di sostegno, altri no.
SVIZZERA
8 ore
«Il centro asilanti ci tratta come degli animali»
Sono tre i tentati suicidi registrati negli ultimi otto mesi nella struttura sangallese Sonneblick
SAN GALLO / ZURIGO
17 ore
San Gallo, un arresto e vari controlli
La polizia ha giocato d'anticipo, dopo gli appelli alla rivolta circolati sui social, con una massiccia presenza
GIURA
18 ore
I cavalli in volo nel cielo del Giura
È stato un successo l'esperimento compiuto giovedì e venerdì da veterinari e dall'esercito
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile