Depositphotos (lagereek)
GINEVRA
09.04.20 - 20:080

Operai come schiavi nei suoi cantieri: condannato a 6 anni

Alla sbarra un 36enne lituano che sfruttava la manodopera assunta con l'inganno nei paesi dell'Est

Per alcuni il salario minimo era anche di 20 centesimi all'ora

GINEVRA - Un imprenditore lituano 36enne è stato condannato oggi dalle Assise correzionali di Ginevra a sei anni di detenzione per aver sfruttato per anni su cantieri in Romandia operai provenienti dall'est europeo. È stato riconosciuto colpevole in particolare di tratta di esseri umani per mestiere e usura qualificata.

Per il tribunale si è trattato di una forma di schiavitù moderna, come indica la sentenza. Il 36enne reclutava gli operai in particolare su internet promettendo un salario orario dell'ordine di 10 euro.

In realtà, una volta giunti in Svizzera, i malcapitati ricevevano una paga compresa tra 20 centesimi e 6,50 franchi per ora di lavoro, effettuato anche di domenica e nei giorni festivi.

Gli operai, in situazione di totale dipendenza e vulnerabilità nei confronti dello spregiudicato imprenditore, non avevano cibo a sufficienza e non disponevano di abiti di protezione.

Il tribunale ha anche ordinato l'espulsione del lituano dal territorio svizzero per un periodo di dieci anni. Questi dovrà inoltre versare 5000 franchi per torto morale alle vittime della tratta.

Il ministero pubblico aveva richiesto sei anni e mezzo di carcere. L'imputato, che ha contestato la maggior parte degli addebiti, è in carcere preventivo dall'ottobre del 2017. I reati sono stati commessi nei cantoni di Ginevra, Vaud e Vallese.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
17 sec
Prilly, spara alla moglie e poi suicida
La donna è stata ricoverata al CHUV. Le sue condizioni sono tali da metterne in pericolo la vita
SVIZZERA
2 ore
I cybercriminali hanno approfittato parecchio della pandemia
Nel primo semestre dell'anno al Centro nazionale per la cybersicurezza sono giunte oltre 5'000 segnalazioni.
SVIZZERA
3 ore
Coronavirus: Roche vuole produrre centinaia di milioni di test rapidi al mese
Analizzano un campione di saliva e non richiedono personale specializzato per la somministrazione.
SVIZZERA
3 ore
«Dobbiamo fare tutti la nostra parte contro il coronavirus»
Il consigliere federale risponde alle domande dei colleghi di 20 Minuten e dei lettori
SVIZZERA
5 ore
«È adesso il momento cruciale»
Isabelle Moret lancia un appello a tutti: «Solo con la solidarietà potremo superare la crisi».
SVIZZERA
6 ore
In Svizzera altri 287 ricoveri e 31 morti
Il virus continua a circolare molto: ben il 26.6% dei 35'230 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore è risultato positivo
SVIZZERA
7 ore
Contro i blocchi del 5G Swisscom è pronta ad andare in tribunale
La società giudica illegali le moratorie contro la nuova rete: «Sono inaccettabili».
SVIZZERA
7 ore
Uccidono i germi ma «sono potenzialmente pericolosi per occhi e pelle»
Alcuni sanificatori UV dell'azienda svizzera Pearl sono stati richiamati, la nota della Confederazione
SVIZZERA
9 ore
Sunrise-UPC: «È (praticamente) fatta»
L'acquisizione si appresta ad andare in porto: ora l'ex Cablecom controlla il 96.48% delle azioni dell'operatore.
SVIZZERA
9 ore
«Finalmente», «Era ora»: i giornali punzecchiano il Governo
Stampa elvetica critica riguardo alle decisioni «tardive» prese dal Governo per combattere la diffusione del virus.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile